QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Volley, Trento: Raphael e Juantorena salutano, Suxho nuovo palleggiatore

sabato, 13 luglio 2013

Trento- Giornata di arrivi e partenze in casa Trentino Volley. Il club Campione d’Italia deve salutare altri due pezzi del puzzle che ha portato alla formazione trentina i titoli conquistati negli ultimi anni: Osmany Juantorena e Raphael Vieira De Oliveira giocheranno la prossima stagione nell’Halkbank Ankara, dopo dodici titoli vinti a Trento. Fuori due pezzi da novanta, entra un volto noto alla Pallavolo di alti livelli: Donald Suxho.

ARRIVA SUXHO
Donald Suxho è il nuovo palleggiatore della Trentino Volley. L’esperto regista statunitense, classe 1976 ed originario di Korce (Albania), ha firmato un contratto annuale con la società Campione del Mondo e d’Italia e completerà la coppia di alzatori nella rosa 2013/14 che potrà contare anche sull’mvp della Linkem Cup 2013 Giacomo Sintini.

Donald Suxho in azione con la maglia della Sisley
Suxho è interprete del ruolo di alzatore dalla grande fama ed affidabilità; può vantare un bagaglio internazionale con pochi pari nel mondo. Lo metterà a disposizione di una squadra giovane e che dovrà far fronte a tanti impegni, nazionali ed internazionali. Torna in Serie A1, campionato che lo ha già visto vestire le maglie di Montichiari, Taranto e Sisley, ad appena un anno di distanza dalla precedente esperienza e dopo aver trascorso una positiva stagione con la maglia del Drean Bolivar, club argentino già sfidato da Trento nel Mondiale 2010. Nella sua carriera, iniziata in Albania nel Skenderbeu Korye con il padre suo primo allenatore, le esperienze di alto livello sono state innumerevoli: basti pensare alla presenza nelle Olimpiadi 2004 (secondo di Ball) e 2012 (titolare) e nei principali campionati europei (Polonia, Grecia, Russia e Turchia).

Nella Trentino Volley ritroverà l’allenatore Roberto Serniotti (con cui ha condiviso la seconda parte di stagione a Taranto nel 2010) ed il fisioterapista Davide Lama, che conosce dai tempi della sua esperienza a Montichiari. Donald Suxho vestirà la maglia numero 7 lasciata libera da Raphael e sarà ufficialmente il secondo giocatore statunitense della storia della Trentino Volley dopo Ryan Millar, centrale che ha vestito il gialloblù fra il 2005 e 2006.

“Trento è una Società seria e vincente, che negli ultimi anni oltre ad aver dominato la scena mondiale ha dato sempre dimostrazione di organizzazione e competitività – ha argomentato la sua scelta Donald Suxho – . Giocando a Trento so che potrò vivere una stagione ad alti livelli e in cui nessun dettaglio verrà lasciato al caso. Non avevo motivi per rifiutare, tutte le componenti erano favorevoli a questa scelta e io sono ben felice di averla compiuta. Si tratta di una grande occasione per giocare ancora ad alti livelli e misurarmi con la Serie A1, lega in cui ogni domenica c’è da dare il massimo per vincere perché si tratta del campionato più difficile del mondo. So che sarò il regista di una squadra dal profilo giovane e quindi a maggior ragione mi prenderò responsabilità per cercare di trascinare anche i meno esperti verso il nostro traguardo. Al di là degli obiettivi personali ci sono infatti quelli di gruppo, che vengono decisamente prima”.Donald Suxho in azione con gli Stati Uniti

“Voglio dare il mio personale benvenuto a Donald Suxho – ha aggiunto il Presidente Diego Mosna – ; lo abbiamo voluto perché crediamo possa offrire la sua esperienza internazionale ed il suo carisma ad un gruppo giovane e da amalgamare. Contiamo molto sulle sue doti per fare in modo di trovare in fretta il nostro miglior gioco, quello che ci consenta di toglierci ancora belle soddisfazioni. Si tratta di uno dei colpi più importanti del nostro mercato in entrata”.
“Con l’arrivo di Suxho completiamo la coppia di palleggiatori della rosa, un reparto che potrà contare su due giocatori esperti e di assoluto valore tenendo conto anche della presenza di Sintini – spiega l’allenatore Roberto Serniotti – . Donald è un atleta che conosco bene per averlo già allenato; si tratta di un regista completo che ha subito accettato con entusiasmo la nostra proposta. Spero di poterlo avere quanto prima a disposizione, compatibilmente con i suoi impegni con la Nazionale”.

La scheda
DONALD SUXHO
nato a Korce (Albania) il 21 febbraio 1976
195 cm, ruolo palleggiatore
1990/91 Skenderbeu Korye – Albania
1991/92 Skenderbeu Korye – Albania
1992/93 Skenderbeu Korye – Albania
1993/94 Skenderbeu Korye – Albania
1994/95 Skenderbeu Korye – Albania
1995/96 Skenderbeu Korye – Albania
1996/97 Uos California – Stati Uniti
1997/98 Uos California – Stati Uniti
1998/99 Uos California – Stati Uniti
1999/00 Uos California – Stati Uniti
2000/01 Uos California – Stati Uniti
2001/02 AZS UWM Olsztyn – Polonia
2002/03 Nazionale Stati Uniti
2003/04 Erdemir Sport – Turchia
2004/05 Erdemir Sport – Turchia
2005/06 Olympiacos Piraeus – Grecia
gen. 2006 Acqua Paradiso Gabeca Montichiari A1
2006/07 Acqua Paradiso Gabeca Montichiari A1
2007/08 Eap Patrasso – Grecia
2008/09 Al Jazira Fc – Emirati Arabi
2009/10 Prisma Taranto A1
2010/11 Dinamo Yantar Kaliningrad – Russia
2011/12 Sisley Belluno A1
2012/13 Drean Bolivar – Argentina
2013/14 Trentino Volley A1

Palmares
4 volte miglior giocatore dell’anno Usa

In nazionale
180 presenze con gli Stati Uniti d’America
Medaglia d’Oro Campionato Nord e Centro America 2003, 2005, 2012)
Medaglia d’Oro Campionato Panamericano 2006
Medaglia d’Argento World League 2012
Medaglia d’Argento World Grand Champions Cup

SALUTANO RAPHAEL E JUANTORENA
Dopo Matey Kaziyski, altri due giocatori che hanno scritto la storia recente gialloblù salutano la Trentino Volley per trasferirsi in Turchia. Osmany Juantorena e Raphael Vieira De Oliveira giocheranno la prossima stagione nell’Halkbank Ankara; approdati a Trento nell’estate 2009, hanno messo la firma su dodici dei quattordici trofei attualmente presenti nella bacheca gialloblù: 4 Mondiali per Club, 2 Champions League, 2 Scudetti, 3 Coppe Italia e una Supercoppa Italia.

“Mi spiace davvero molto lasciare questi colori, è un momento che non avrei mai voluto vivere ma sono cose che nella storia di una Società e nella carriera di un giocatore possono accadere: l’importante è sapere che la colpa non è di nessuno e che se non ci fossero stati problemi di budget il mio rapporto con la Trentino Volley sarebbe durato ancora a lungo – ha spiegato Raphael Vieira De Oliveira, 182 presenze e 300 punti con la maglia trentina – . Fin dal primo giorno trascorso a Trento l’ambiente ha saputo farmi sentire a casa; qui ho realizzato tutti i miei sogni di giocatore e di uomo. Mio figlio Arthur si può dire sia per metà trentino, la mia famiglia è stata benissimo in questa città: non potevo chiedere di meglio da un’esperienza del genere. Voglio ringraziare il Presidente e la Società per aver avuto con me un rapporto sempre sincero e costruttivo. So che mi mancheranno tante cose: dal primo compagno di squadra all’ultima persona dello staff. Sono comunque sicuro che questo sia solo un arrivederci e non un addio perché il nostro gruppo ha ancora molto da dire assieme nelle prossime stagioni. In queste ultime settimane ho pensato tanto ai tifosi e all’atmosfera che si respirava al PalaTrento in ogni gara. Sento già nostalgia”.

“Voglio ringraziare tutti, a partire dal Presidente Mosna, per questo splendido periodo vissuto a Trento – ha dichiarato invece Osmany Juantorena, 193 partite e 2.662 punti realizzati fra il 2009 e 2013 per la Trentino Volley – . Per merito di questo Club sono tornato a giocare e ho potuto disputare la parte più bella della mia carriera vincendo qualsiasi trofeo potessi sognare. E’ un gran dolore andare via, perché secondo me questo gruppo aveva ancora molto da dire e da vincere; la mia speranza è che già a partire dalla successiva stagione si possa tornare a Trento che per me è un posto speciale. Sarò sempre disponibile a rientrare se il Presidente lo vorrà. Vado in Turchia per un anno ma spero di tornare presto qui perché mi sento trentino. Un saluto a tutti i tifosi che mi hanno sostenuto anche durante la mia prima stagione a Trento, quella dove non potevo scendere in campo, e un in bocca al lupo alla Trentino Volley per il campionato 2013/14”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136