Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Volley, Trento blinda la BLM Group Arena in gara 3 dei quarti di finale: semifinale Play Off dopo il 3-0 su Verona

sabato, 24 marzo 2018

Trento - Nel momento più importante della sua stagione di SuperLega UnipolSai, la Diatec Trentino non tradisce le attese e si guadagna meritatamente l’accesso all’ennesima Semifinale Play Off Scudetto della sua storia recente. festeggia trentoNella terza e decisiva gara di spareggio della serie dei quarti di finale, i gialloblù di Angelo Lorenzetti hanno infatti sfruttato al massimo il fattore campo per superare addirittura in appena tre set la Calzedonia Verona e staccare la qualificazione alla undicesima semifinale di sempre. A sfidarli nel secondo turno del tabellone che si articolerà sulle cinque sfide la vincente della sfida di domenica sera fra Perugia e Ravenna.

Per guadagnarsi il pass e dare l’ultima definitiva spallata ad una Verona comunque uscita fra gli applausi, Giannelli e compagni ha dovuto attingere a tutte le proprie risorse tecnico-tattiche, fisiche e temperamentali, sfoderando con tutta probabilità la miglior pallavolo vista durante tutta questa stagione.

L’epilogo per 3-0 è arrivato perché i padroni di casa hanno giocato costantemente con l’intensità giusta in tutti i fondamentali, abbinando ad un attacco concreto anche un servizio incisivo e limitando al massimo gli errori diretti. Con Lanza (giustamente votato mvp con 15 punti ed il 69% a rete) e Kovacevic sugli scudi, ben assistiti da Giannelli, i padroni di casa si sono esaltati in fase di break point, trovando opposizione da parte degli scaligeri solo nei primi due set. Nel terzo parziale invece non c’è stata di fatto più contesa: il Capitano ed il mancino serbo (alla fine best scorer con 18 punti) hanno dettato legge e così la BLM Group Arena ha potuto festeggiare l’accesso all’undicesima semifinale Play Off della storia del Club di via Trener; solo domenica sera saprà se potrà riaprire i battenti per gara 2 del giorno di Pasqua (in caso di qualificazione di Perugia) o già per gara 1 di giovedì (in caso di qualificazione di Ravenna).

La cronaca di gara 3. La Diatec Trentino recupera Vettori, che torna quindi a coprire la diagonale principale con Giannelli in regia; Lanza e Kovacevic sono confermati in banda, così come Eder e Kozamernik al centro e De Pandis e Chiappa ad alternarsi nel ruolo di libero. La Calzedonia Verona risponde con Spirito alzatore, Stern opposto, Maar e Jaeschke laterali, Birarelli e Pajenk al centro, Pesaresi libero. L’impatto migliore sul match lo hanno gli ospiti, che trovano subito il break con Stern (0-2) e lo confermano sino al 3-5, prima che Lanza con un muro ed un ace non capovolga la situazione (5-5 e poi 9-8). Un contrattacco di Kovacevic offre il +2 (12-10), costringendo Grbic ad interrompere il gioco, ma alla ripresa è ancora la Diatec Trentino a fare la voce grossa in fase di break point con il servizio vincente di Kozamernik e la pipe di Uros (16-12). I padroni di casa vacillano (16-14), ma poi riprendono la propria marcia spedita con la coppia di posto 4 che trascina la squadra sul +5 (20-15); Verona ha il merito di non disunirsi e di riportarsi sotto con Maar (muro ed attacco per il 20-18), situazione che fa decidere a Lorenzetti di avvicendare Teppan a Vettori. La ripartenza dei trentini è però eccezionale (24-20) ed è guidata come al solito da Kovacevic, che firma anche l’ace che chiude la prima frazione sul 25-20.

Sulle ali dell’entusiasmo la Diatec Trentino parte benissimo anche nel secondo set, ispirata dai servizi di Lanza, che scrivono subito un promettente 4-0. La Calzedonia inizia a giocare e si riporta sino al meno due (8-6), prima di subire un nuovo pesante break (13-8) innescato da Kovacevic ma anche dai servizi di Eder. Anche Vettori, riproposto in formazione titolare sin dal primo scambio, inizia a fare la sua parte in attacco e i locali allungano al +6 (16-10), capitalizzando il buon lavoro a rete di Kozamernik. Nel momento migliore però Lanza e compagni abbassano la tensione e si fanno rimontare dal 20-16 al 21-21, anche per meriti specifici di Verona, che con Pajenk al servizio imprime un’andatura diversa agli scaligeri. A togliere le castagne dal fuoco in questo caso sono Vettori (splendido muro su Jaeschke) e Lanza, che firma la ricostruita che sigla il 25-22 ed il 2-0 interno.

Grbic prova a correre ai ripari in avvio di terzo periodo, inserendo Manavi in banda e spostando Jaeschke nel ruolo di opposto al posto di uno spento Stern. E’ proprio lo statunitense a tenere in corsa Verona (8-7), almeno sino a quando Lanza non si ripresenta in zona di battuta imprimendo una nuova pesante accelerazione (12-7), condita anche da un ace diretto. Verona è alle corde ed in ricezione inizia ad accusare seriamente il colpo con Kovacevic che firma ace in serie (15-10, 21-12). Il 3-0 arriva già sul 25-15 con un muro di Giannelli.

Siamo felicissimi per aver ottenuto due risultati importanti in quest’ultima settimana – ha commentato l’allenatore della Diatec Trentino Angelo Lorenzetti, riferendosi anche alla qualificazione ai Playoffs 6 di CEV Champions League conquistata martedì scorso . Sino a qualche settimana fa potevano sembrare lontanissimi mala squadra ha dimostrato di volerli centrare fortissimamente perché Trentino Volley merita di essere sempre fra le prime quattro del campionato. I ragazzi sono stati molto bravi questa sera ad entrare subito in partita, giocando col piglio giusto sin dai primi punti e dimostrando di voler vivere questa serata al massimo. Vogliamo essere ancora protagonisti e proveremo a farlo anche nel prossimo turno”.

Per la Diatec Trentino ora una domenica di riposo, da passare alla finestra per conoscere il nome del prossimo avversario, prima di tornare ad allenarsi in vista di gara 1 di Semifinale Play Off Scudetto UnipolSai 2018 che si giocherà giovedì 29 marzo a Perugia in caso di passaggio del turno della Sir Safety Conad o di nuovo alla BLM Group Arena di Trento qualora ad accedervi fosse la Bunge Ravenna.

Di seguito il tabellino di gara 3 dei quarti di finale dei Play Off Scudetto UnipolSai 2018 giocata stasera alla BLM Group Arena di Trento.

Diatec Trentino-Calzedonia Verona 3-0
(25-20, 25-22, 25-15)
DIATEC TRENTINO: Vettori 9, Lanza 15, Eder 4, Giannelli 2, Kovacevic 18, Kozamernik 5, De Pandis (L) ; Chiappa (L), Teppan, Zingel 1, Hoag 2. N.e. Cavuto e Partenio.  All. Angelo Lorenzetti.
CALZEDONIA VERONA: Birarelli, Spirito, Jaeschke 6, Pajenk 3, Stern 6, Maar 15, Pesaresi (L); Mengozzi 7, Manavi 2, Frigo, Marretta. N.e. Paolucci, Grozdanov, Magalini. All. Nikola Grbic.
ARBITRI: Gnani di Ferrara e Saltalippi di Perugia.
DURATA SET: 27’, 30’, 23’; tot  1h e 20’.
NOTE:  3.091 spettatori per un incasso di 31.730 euro. Diatec Trentino: 7 muri, 10 ace, 14 errori in battuta, 4 errore azione, 59% in attacco, 47% (28%) in ricezione. Calzedonia: 4 muri, 3 ace, 11 errori in battuta, 5 errori azione, 45% in attacco, 37% (22%) in ricezione. Mvp Lanza.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136