QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, tafferugli in Trento-Piacenza: la precisazione del club trentino

giovedì, 8 gennaio 2015

Trento – In merito alla sanzione disciplinare di euro 1.000 comminata stamattina dal Giudice Sportivo Nazionale Fipav nei confronti dell’ENERGY T.I. Diatec Trentino per presunto tafferuglio scatenatosi al termine dell’incontro di Coppa Italia contro Piacenza dello scorso 6 gennaio fra uno spettatore locale e un dirigente della squadra ospite, Trentino Volley precisa che i fatti non sono andati come viene riportato nel comunicato ufficiale n° 1/2015 affisso all’Albo in data odierna.

Non si è infatti verificato alcun tipo di contatto fra lo spettatore locale ed il dirigente della squadra ospite. Trentino Volley, a tal proposito, è pronta a portare la testimonianza dello stesso dirigente della Copra Piacenza coinvolto nella vicenda per dimostrare quanto sostiene. Non si è reso inoltre necessario alcun tipo di intervento da parte delle Forze dell’Ordine al termine della partita.

Per questo motivo Trentino Volley presenterà ricorso rispetto a tale decisione in modo da difendere e ribadire come il pubblico del PalaTrento e, più in generale, quello della pallavolo italiana sia assolutamente corretto e lontano da possibili e spiacevoli episodi di violenza.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136