QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, SuperLega UnipolSai: Trento vince 3-0 a Forlì contro Ravenna

domenica, 16 novembre 2014

Forlì – Dopo quello ottenuto a Perugia tre settimane fa, l’ENERGY T.I. Diatec Trentino mette a segno un altro importante colpo esterno nel big match del sesto turno di SuperLega UnipolSai. La formazione gialloblù questa sera è passata al PalaFiera di Forlì fermando la corsa spedita della CMC, sconfitta per 0-3 a domicilio al termine di una partita gestita con lucidità ed autorità anche approfittando dell’assenza nella metà campo avversaria della principale bocca da fuoco Renan Buiatti (infortunatosi alla mano sinistra nell’allenamento della vigilia).trento trentino volley Prima foto di squadra stagionale

I tre punti raccolti in Romagna consentono a Birarelli e compagni di fare un ulteriore balzo avanti in classifica: dietro le battistrada Modena e Treia (nel we a segno rispettivamente a Piacenza e Milano) c’è infatti la Trentino Volley che grazie al prezioso risultato appena conseguito scavalca proprio Ravenna e resta ad un solo punto dal primo posto.

Per raccogliere un’affermazione tanto importante in trasferta è servita forse la versione stagionale più pratica dell’ENERGY T.I. Diatec Trentino: continuità di rendimento, determinazione nei momenti importanti e tanto agonismo sono state le armi che la squadra ha sfruttato per regalare a Stoytchev una 300^ gara sulla panchina gialloblù da incorniciare.

I margini di crescita nel gioco sono assolutamente ampi, ma intanto il tecnico bulgaro può godersi la buona prova dei propri martelli di posto 4, che hanno saputo compensare bene le difficoltà di Nemec, sostituito da un positivo Nelli a partire dal finale di secondo set. Matey e Pippo hanno gestito un’enorme quantità di palloni in attacco (55): alla fine il bulgaro è risultato l’mvp ed il best scorer grazie a 18 punti personali conditi anche da due muri e 4 ace mentre il veronese ne ha realizzati appena due in meno reggendo facendo registrare percentuali migliori sia in attacco sia in ricezione. Ai fini del successo decisivi anche i 4 muri raccolti da Birarelli e i 3 realizzati da Solé che ha anche messo a terra primi tempi pesanti nei momenti più opportuni.

La cronaca della gara. Lo starting six della ENERGY T.I. Diatec Trentino non presenta sostanziali novità: Stoytchev sceglie Zygadlo per la regia, Nemec opposto, Kaziyski-Lanza in posto 4, Birarelli-Solé al centro e Colaci libero; Waldo Kantor, tecnico di Ravenna che per questioni di patentino figura a referto come secondo di Patriarca, propone inizialmente una CMC con Toniutti alzatore, Jeliazkov opposto (Renan Zanatta Buiatti è in panchina ma solo per onor di firma perché infortunatosi ieri ad un dito della mano sinistra), Cebulj e Koumentakis schiacciatori, Cester e Mengozzi al centro, Bari libero. L’inizio di Trento è difficoltoso soprattutto in ricezione; Ravenna ne approfitta per scappare via sul 2-5 e 3-6 ma poi viene ripresa dai gialloblù che con Lanza (quattro punti nei primi dieci trentini) e Birarelli (muro su Cebulj) fanno pesare la propria qualità in fase di break point (11-11). Un altro block, stavolta di Solé, offre il primo vantaggio della partita agli ospiti (13-11) che poi diventate sempre più consistente (15-12, 19-15) grazie ancora al muro del Capitano, assoluto protagonista. Birarelli diventa incisivo pure al servizio firmando due ace e quindi i punti che chiudono di fatto il parziale sul 24-18. Ci pensa poi Solé (altro block su Cester) a mandare le squadre al cambio di campo sul 25-18.

Nel secondo set la CMC prova a reagire cavalcando il buon momento di Mengozzi (muro su Solé) e di Cebulj che in attacco passa con continuità. Dallo 0-3 si passa quindi prima al 3-6 e poi al 9-12 con lo sloveno spesso a segno e l’ENERGY T.I. Diatec Trentino spesso in difficoltà in ricezione. Dopo un avvio di periodo difficile Lanza si sblocca e firma prima i punti della parità, che arriva sul 15-15 e poi il primo vantaggio gialloblù (18-16); i romagnoli rispondono con Cester (18-19) permettendo al set di arrivare allo sprint (21-21, 24-24). A deciderlo dopo un epico braccio di ferro è Kaziyski col servizio e Lanza con l’attacco (34-32), dopo che i gialloblù non erano stati in grado di sfruttare sei palle set e ne avevano annullate due. In mezzo c’è anche spazio per l’ingresso di Nelli (per Nemec) che trova subito un ace.

Nel terzo parziale Stoytchev ripropone l’opposto slovacco fra i titolari ma è costretto subito a richiamarlo in panchina per un suo avvio titubante. Nelli dimostra però di non avere particolari remore e propizia in battuta ed attacco il primo vero allungo degli ospiti (10-8), subito però contratto da Toniutti (10-10). Un primo tempo di Solé riapre il margine (14-12) che poi Kaziyski col servizio (due ace per il 20-16); all’ENERGY T.I. Diatec Trentino basta conservare parte del proprio vantaggio per confezionare il primo 3-0 esterno (25-22). Chiude un muro dell’mvp Kaziyski.

“Sono ovviamente soddisfatto dell’ottimo risultato raccolto su un campo che sarà difficile per chiunque – ha commentato a fine gara Radostin Stoytchev – . Ravenna è stata sicuramente penalizzata dalla defezione dell’ultima ora di Renan, cosa che sicuramente ci ha facilitato la vita nella lettura a muro anche se il suo sostituto Jeliazkov ha fatto le cose migliori proprio nel set più combattuto. Vinto quel parziale è stato tutto più semplice; siamo stati molto pratici e determinati ma se vogliamo andare lontano non possiamo permetterci passaggi a vuoto simili a quelli che abbiamo palesato in alcuni momenti importanti della gara. Stasera spesso e volentieri la differenza l’hanno fatta i singoli, Kaziyski al servizio per esempio, mentre a me piacerebbe vedere un gioco di squadra più efficace”.

Il prossimo appuntamento in campionato per la ENERGY T.I. Diatec Trentino cadrà fra sette giorni, quando i gialloblù saranno ospiti di Latina (ore 18); prima di quell’appuntamento mercoledì 19 novembre al PalaTrento ci sarà però il ritorno dei sedicesimi di finale di 2015 CEV Cup contro Novi Sad (ore 20.30).

Di seguito il tabellino della gara della sesta giornata di regular season di SuperLega UnipolSai giocata questa sera al PalaFiera di Forlì.

CMC Ravenna-ENERGY T.I. Diatec Trentino 0-3
(18-25, 32-34, 22-25)
CMC: Toniutti 1, Cebulj 13, Cester 5, Jeliazkov 14, Koumentakis 5, Mengozzi 12, Bari (L); Goi (L), Cavanna, Gabriele 1, Ricci, Zappoli. N.e. Renan. All. Waldo Kantor.
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Nemec 5, Kaziyski 18, Birarelli 9, Zygadlo 2, Lanza 16, Solé 9, Colaci (L); Fedrizzi, Nelli 4. N.e. Thei, Giannelli, Mazzone e Burgsthaler. All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI: Cipolla di Palermo e Sampaolo di Treia (Macerata).
DURATA SET: 27’, 40’, 26’; tot 1h e 33’.
NOTE: 2.500 spettatori per un incasso di 16.000 euro. CMC: 6 muri, 4 ace, 13 errori in battuta, 5 errore azione, 42% in attacco, 45% (28%) in ricezione. ENERGY T.I. Diatec Trentino: 12 muri, 8 ace, 11 errori in battuta, 7 errore azione, 47% in attacco, 54% (34%) in ricezione. Cartellino giallo a Mengozzi sul 15-18 nel primo set e a Zygadlo sul 20-19 del secondo set. Mvp Kaziyski.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136