QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, SuperLega UnipolSai: Trento cade al tie break a Molfetta e lascia la vetta

domenica, 25 gennaio 2015

Molfetta – Dopo dieci vittorie consecutive, la corsa dell’ENERGY T.I. Diatec Trentino in SuperLega UnipolSai conosce una battuta d’arresto. Stasera la formazione di Stoytchev è infatti caduta al PalaPoli di Molfetta, sul campo di una Exprivia Neldiritto che ha confermato in tutto e per tutto quanto di buono si diceva sul suo conto nell’ultimo periodo. Il ko per 2-3 fatto registrare in Puglia, nella trasferta più lunga della regular season, toglie fra l’altro il primo posto in classifica ai gialloblù che ora scendono a meno due rispetto a Modena (passata in tre set a Monza e ora sola al comando).volley pallavolo Torres in attacco

In riva all’Adriatico la formazione di Stoytchev ha faticato a dare continuità al proprio gioco, disputando un ottimo primo e quarto parziale ma soffrendo molto in ricezione ed in difesa negli altri al cospetto di una avversario in serata di grazia, in particolar modo al servizio e con due dei propri giocatori di palla alta (Torres e Sket) davvero incontenibili nei momenti importanti. La reazione d’orgoglio nel quinto set, rimesso in piedi sino al 13-13 dopo essere stata sotto anche di tre non è bastata per riacciuffare l’ennesima rimonta: Hierrezuelo, alla fine mvp, è riuscito a gestire bene il fronte in attacco dei suoi anche dopo lo snervante braccio di ferro dei vantaggi.

Ai gialloblù è restato fra le mani un solo punto, frutto principalmente dell’ottima serata a rete di Lanza (25 punti col 62% a rete) e degli spunti offerti a muro dalla coppia centrale Birarelli-Lanza e da Kaziyski (4 a testa), col bulgaro che ha fatto ottime cose anche con il servizio. Positiva anche la prestazione, senza alcuna paura, offerta dal baby Giannelli, nuovamente titolare in cabina di regia a partire dal secondo set al posto di Zygadlo; per l’altoatesino cinque punti personali e tanta esperienza in più a questi livelli.

La cronaca della gara. Lo starting six della ENERGY T.I. Diatec Trentino non offre novità rispetto a quello consueto: Stoytchev sceglie Zygadlo in regia, Nemec opposto, Kaziyski-Lanza in posto 4, Birarelli e Solé al centro e Colaci libero. Vincenzo Di Pinto, tecnico di Molfetta, propone inizialmente Hierrezuelo alzatore, Torres opposto, Sket e Noda Blanco schiacciatori, Bossi e Candellaro al centro, Romiti libero. L’avvio di Trento è bruciante con Lanza (subito due break point) e col muro, in particolare di Nemec, che producono il primo strappo (6-2); i padroni di casa non demordono e con Sket al servizio (2 ace) si riportano immediatamente sotto (8-7) prima di subire un nuovo allungo dei gialloblù (12-8) firmato da Birarelli in battuta e da Solé, sempre a muro. Nella seconda metà del periodo i gialloblù sono bravi con Kaziyski a controllare il proprio vantaggio (18-14) e poi ad incrementarlo (23-17) sfruttando a pieno le difficoltà a rete dei pugliesi. Un attacco di Nemec (il quarto personale nel parziale) manda le squadre al cambio di campo sul 25-20.

Molfetta parte a spron battuto nel secondo set grazie ad un servizio più incisivo: in un attimo è quindi 2-4 e poi 4-7 dopo che Trento con Kaziyski era risalita sino al 4-4. Stoytchev interrompe il gioco e alla ripresa è ancora Matey con due muri su Torres ad offrire la parità (7-7). Le battute di Nemec producono il +2 (9-7) prima che sia lo stesso opposto portoricano a scatenarsi dalla linea dei nove metri facendo riaccelerare Molfetta (9-12). Il tecnico bulgaro allora getta nella mischia Giannelli per Zygadlo che trova subito un buon primo tempo per Birarelli e un break point con un comodo slash (11-13). L’Exprivia Neldiritto però ha più energie e con Torres scappa ancora (15-19); Birarelli, ancora lui, col muro lo ferma per il 17-19 (time out di Di Pinto), imitato successivamente dallo stesso regista altoatesino (18-19). Sul più bello il furore agonistico dei trentini si blocca: sale in cattedra Sket con due attacchi non semplice e un ace, che consentono ai padroni di casa di restituire il 20-25 del primo set portando la contesa sull’1-1.

Nel terzo set Stoytchev conferma Giannelli nel ruolo di alzatore titolare e i gialloblù partono bene col muro che offre il primo strappo (4-2, a segno Kaziyski su Torres). Col servizio di Sket e Torres Molfetta risale prima la china (5-5) e poi scappa via (6-8, time out Trento). Lanza col muro impatta nuovamente sull’8-8 ma poi con l’ace di Hierrezuelo l’Exprivia allunga nuovamente (9-11). Torres con un altro block e Sket con l’attacco affondano ulteriormente il colpo (11-15); il gap diventa massimo sul 14-20 (a segno Noda Blanco); il tecnico trentino getta nella mischia anche Fedrizzi al posto di un evanescente Kaziyski e con un muro ed un attacco del neoentrato Trento risale incredibilmente sino al 22-23. Ci pensa poi ancora Noda Blanco a chiudere il discorso sul 22-25.

L’ENERGY T.I. Diatec Trentino torna ad essere efficiente in fase di break nella prima parte del quarto set: servizio e muro pungono Molfetta, che perde progressivamente terreno (6-4, 9-6, 12-8) trafitta da Solé e Lanza. Di Pinto corre ai ripari inserendo Spirito per Hierrezuelo in regia salvo poi tornare immediatamente sui suoi passi quando gli ospiti allungano ancora col proprio numero 10 (15-9). Molfetta cambia ancora diversi effettivi senza però trovare il bandolo della matassa; Trento gestisce bene il vantaggio (19-15, 22-18) e chiude sul 25-19 grazie ad un errore di Bossi in attacco.

Nel tie break Trento prova a scappare con Lanza (4-2) ma viene subito ripresa dai padroni di casa (5-5). Si va avanti a suon di cambiopalla sino al 10-10 poi Candellaro azzecca un’ottima rotazione in battuta condita anche da un ace (10-13). I gialloblù risalgono sino al 13-13 con Birarelli dalla linea dei nove metri. Ai vantaggi l’ENERGY T.I. Diatec Trentino ha la forza di annullare sette palle match, dopo averne avuto anche due in suo favore, prima di cedere sul 20-22 per mano di Hierrezuelo.

“Sapevamo che sarebbe stata durissima portare a casa la vittoria su questo campo – ha chiarito a fine gara Radostin Stoytchev – , il tour de force che abbiamo affrontato in questa prima parte del 2015 si è fatto sicuramente sentire perché non abbiamo mai avuto modo di preparare con cura i vari appuntamenti e stasera abbiamo pagato sicuramente qualcosa da questo punto di vista. Detto questo, però, va sottolineato che stasera potevamo ugualmente fare di più. E’ stata una partita combattutissima, ma abbiamo gestito male alcune situazioni nel tie break, che in altro avrebbero potuto darci la vittoria. Ovviamente ci dispiace per il risultato ma dobbiamo voltare subito pagina e pensare a riscattarci già nel prossimo match”.

L’ENERGY T.I. Diatec Trentino rientrerà già nella notte a Trento e godrà di un intero giorno di riposo prima di riprendere ad allenarsi martedì mattina in preparazione del prossimo match di SuperLega (17° turno) previsto alle ore 17.30 di sabato 31 gennaio, quando al PalaTrento arriverà la Calzedonia Verona per il tradizionale derby dell’Adige.

Di seguito il tabellino della gara della sedicesima giornata di regular season di SuperLega UnipolSai giocata questa sera al PalaPoli di Molfetta.

Exprivia Neldiritto Molfetta-ENERGY T.I. Diatec Trentino 3-2
(20-25, 25-20, 25-22, 19-25, 22-20)
EXPRIVIA NELDIRITTO: Hierrezuelo 9, Noda Blanco 12, Candellaro 8, Torres 22, Sket 24, Bossi 8, Romiti (L); Del Vecchio, Spirito, Blagojevic 1, Piscopo. N.e. Porcelli, Despainge Jurquin. All. Vincenzo Di Pinto.
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Zygadlo, Lanza 25, Solé 14, Nemec 13, Kaziyski 15, Birarelli 12, Colaci (L); Giannelli, Fedrizzi 2, Nelli. N.e. Thei, Mazzone, Burgsthaler. All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI: Saltalippi di Perugia e Lot di Santa Lucia di Piave (Venezia).
DURATA SET: 25’, 28’, 30’, 27’, 26’; tot 2h e 16’.
NOTE: 2.000 spettatori. Exprivia Neldiritto: 10 muri, 11 ace, 13 errori in battuta, 6 errori azione, 48% in attacco, 51% (30%) in ricezione. ENERGY T.I. Diatec Trentino: 16 muri, 7 ace, 21 errori in battuta, 5 errori azione, 52% in attacco, 59% (36%) in ricezione. Mvp Hierrezuelo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136