QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Volley, SuperLega UnipolSai: Trento batte Latina di fronte a quasi 4mila spettatori, PalaTrento inviolabile

domenica, 22 febbraio 2015

Trento – L’imbattibilità stagionale del PalaTrento resiste anche al cospetto della squadra che era riuscita, lo scorso 13 aprile 2014, a conquistare l’ultimo successo esterno nell’impianto di via Fersina. La Top Volley Latina di scena stasera fra le mura amiche dell’ENERGY T.I. Diatec Trentino è infatti caduta per 3-1 al cospetto di 3.919 spettatori (record stagionale gialloblù) e per mano di una squadra come quella di Stoytchev che ha fatto capire sin dal primo scambio quanto tenesse a conservare il primato in classifica di SuperLega e l’inviolabilità del proprio campo.volley pallavolo Torres in attacco

Il big match del ventesimo turno di regular season fra capolista e sesta forza del campionato ha regalato momenti di ottima pallavolo: Trento ha dominato la prima metà della sfida ottenendo i frutti di un grande lavoro condotto fra muro, difesa e servizio per poi in seguito calare anche per meriti specifici di Latina.

Trascinata da un redivivo Starovic e da un continuo Skrimov, la formazione pontina vincendo il terzo set ha riaperto diametralmente il match ma poi è nuovamente crollata nel finale di quarto periodo, quando l’urlo del PalaTrento e le cannonate di Kaziyski dalla linea dei nove metri (per Matey alla fine 19 punti, con 4 ace, 3 muri, il 46% a rete ed il meritatissimo premio di mvp del match) hanno nuovamente e definitivamente spostato l’ago della bilancia dalla parte dei padroni di casa. I gialloblù hanno complessivamente fatto registrare un’ottima prova a muro (12 punti diretti), in cui Solé si è eretto a protagonista assoluto con 6 punti diretti; l’argentino ha mostrato grandi numeri anche in primo tempo (62% al pari di Birarelli), in una giornata in cui Lanza ha faticato di più del solito a mettere la palla a terra, ben coperto però da un Nemec sempre prezioso (16 punti col 57%, 3 muri e un ace).

La cronaca della gara. Radostin Stoytchev propone l’ENERGY T.I. Diatec Trentino in formazione tipo: Zygadlo agisce in regia con Nemec opposto, Kaziyski e Lanza in posto 4, Birarelli e Solé al centro della rete, Colaci libero. Gianlorenzo Blengini, tecnico di Latina e futuro primo assistente in Nazionale di quel Mauro Berruto che proprio in settimana aveva fatto visita al PalaTrento, risponde con Sottile alzatore, Starovic opposto, Urnaut e Skrimov laterali, Semenzato e Van de Voorde al centro, Manià libero. L’inizio del match vede i padroni spingere subito sull’acceleratore con muro e attacco che vedono protagonista Kaziyski per il 3-0 ed il successivo 6-3; Latina prova a rifarsi sotto sfruttando un errore di Solé (6-5) ma Trento la rispinge via con la pipe di Lanza e l’invasione di Skrimov (11-7, massimo vantaggio). Subito dopo il time out discrezionale le due squadre tornano a stretto contatto (13-12) per mano di Sottile che blocca a muro lo stesso Lanza; un fallo a rete di Zygadlo fa scaturire la parità sul 17 e costringe Stoytchev ad interrompere il gioco. Alla ripresa ci pensano ancora Kaziyski e Solé col muro su Starovic ad offrire un nuovo importante break prima per il 19-17 e poi per il 22-19, che i gialloblù sono bravi a mantenere sino in fondo per il 25-21 che manda le squadre al cambio di campo.

Equilibrato l’avvio del secondo parziale, con la Top Volley che inizia a far pesare la qualità in attacco di Starovic e al servizio di Urnaut. L’ENERGY T.I. Diatec Trentino risponde col muro di Solé e l’efficacia a rete di Nemec per il progressivo 5-5, 8-8 e 10-10. Un block di Kaziyski su Starovic e un ace di Birarelli su Skrimov offrono ai gialloblù il primo vero vantaggio (12-10), poi ci pensa un’altra battuta punto, stavolta di Nemec, ad allargare la forbice (14-11, time out Blengini). Nella parte finale del set Trento si esalta fra muro e difesa, offrendo ai propri attaccanti tanti palloni per il contrattacco che va spesso a segno con Lanza (17-12); Blengini allora sostituisce Starovic con Rauwerdink utilizzando Skrimov come opposto, ma la mossa non sortisce effetti evidenti visto che la squadra di Stoytchev controlla il cospicuo vantaggio (21-17, 23-19) e vola sul 2-0 con Nemec che firma il 25-19.

Nel terzo periodo Starovic ritrova una maglia da titolare ma non punge in attacco; Trento allora allunga con Kaziyski sul 9-7 dopo aver tenuto costantemente a bada Latina, che però in prossimità del time out tecnico trova il primo vero vantaggio (11-12) grazie ad un muro di Semenzato su Lanza. Il gap aumenta perché il centrale scuola Treviso trova in seguito anche un ace sullo stesso Pippo e uno su Colaci producendo il meno quattro (14-17, tempo di Stoytchev, e poi 14-18). L’ENERGY T.I. Diatec Trentino fatica anche in attacco e Latina dilaga (16-21) con Skrimov che si erge ad assoluto protagonista e guida i suoi verso il 19-25 che porta le squadre al quarto set.
Sull’onda dell’entusiasmo la Top Volley parte bene anche nel quarto set; con un paio di battute molto ficcanti Starovic guida i suoi sul 6-8: Stoytchev interrompe il gioco e la sua squadra riparte con Kaziyski al servizio (due ace) ed in pipe (13-11). Latina risale sino al 15-15 dopo il time out di Blengini. Trento si costruisce nuovamente con Kaziyski un piccolo margine (21-18) che poi diventa enorme quando Matey si scatena ancora dalla linea dei nove metri (23-19) e il finale arriva sul 25-20.

“E’ stata una prestazione ed una vittoria importantissima per tanti motivi – ha spiegato a fine gara l’allenatore della ENERGY T.I. Diatec Trentino Radostin Stoytchev – . La mia soddisfazione in primis è per i tre punti ancora più che per il gioco: siamo partiti a spron battuto con un ottimo trend fra muro, difesa e battuta meritando l’iniziale 2-0. In seguito le cose ci sono riuscite meno semplici ma siamo stati bravi a ritrovare il filo del gioco nel momento più difficile, sospinti dal nostro pubblico che ci ha dato davvero una mano eccezionale. Nel quarto set Kaziyski è stato bravo a trovare sia all’inizio sia alla fine un servizio molto affilato che ha fatto sicuramente la differenza”.

Prossimo impegno per l’ENERGY T.I. Diatec Trentino fra una settimana esatta, in questo caso in trasferta: domenica 1 marzo i gialloblù saranno di scena a Civitanova Marche (nuova casa della Cucine Lube Banca Marche) nell’assoluto big match del ventesimo turno. L’importante appuntamento verrà preparato a partire da martedì mattina dopo un lunedì di riposo concesso dallo staff tecnico ai giocatori gialloblù.

Di seguito il tabellino della gara della ventesima giornata di regular season di SuperLega UnipolSai giocata questa sera al PalaTrento.

ENERGY T.I. Diatec Trentino-Top Volley Latina 3-1
(25-21, 25-19, 19-25, 25-20)
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Solé 14, Nemec 16, Kaziyski 19, Birarelli 6, Zygadlo, Lanza 13, Colaci (L); Giannelli, Fedrizzi, Nelli 1. N.e. Thei, Mazzone e Burgsthaler. All. Radostin Stoytchev.
TOP VOLLEY: Urnaut 16, Van de Voorde 4, Starovic 21, Skrimov 13, Semenzato 7, Sottile 2, Manià (L); Tailli (L), Rossi, Rauwerdink 1, Davis, Pellegrino. N.e. Ferenciac. All. Gianlorenzo Blengini.
ARBITRI: Boris di Vigevano (Pavia) e Goitre di Collegno (Torino).
DURATA SET: 28’, 27’, 28’, 27’; tot 1h e 50’.
NOTE: 3.919 spettatori per un incasso di 20.730 euro. ENERGY T.I. Diatec Trentino: 12 muri, 6 ace, 11 errori in battuta, 8 errore azione, 50% in attacco, 61% (41%) in ricezione. Top Volley: 7 muri, 7 ace, 17 errori in battuta, 8 errore azione, 45% in attacco, 54% (32%) in ricezione. Mvp Kaziyski.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136