QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, SuperLega: Trento vince in trasferta contro Latina

giovedì, 29 dicembre 2016

Trento - La Diatec Trentino chiude il 2016 con una importante vittoria esterna e la conseguente conferma del secondo posto nella classifica di SuperLega UnipolSai. La formazione allenata da Angelo Lorenzetti stasera ha espugnato con autorità il PalaBianchini di Latina per 3-0 nel diciassettesimo turno di regular season, ritrovando il successo in trasferta che le mancava dallo scorso 4 dicembre (3-2 a Molfetta) e respingendo quindi l’assalto di Perugia (oggi vincente a Ravenna) nel ruolo di vice-capolistaesultanza-diatec-trentino.

Confermando quanto di buono già fatto vedere nelle ultime due esibizioni casalinghe, Lanza e compagni in terra pontina hanno sciorinato una prestazione continua ed efficace in ogni fondamentale, come raccontano bene i 7 muri realizzati, i 4 punti diretti raccolti col servizio e, soprattutto, il 61% di squadra in attacco. Nei primi due set si è vista la parte migliore della serata dei gialloblù, capaci di imporre alla Top Volley un ritmo di gioco forsennato, in cui Stokr (nuovamente mvp con 15 punti, il 63% a rete e 3 ace) e Solé (69%) hanno dettato legge, ben smarcati dal solito Giannelli. Nel terzo parziale invece la lotta è stata spesso punto a punto, ma in quel caso ci hanno pensato i punti dell’ex Van de Voorde (a segno tre volte col muro e col 79% in primo tempo) a chiudere i contri, contro una Latina che è rimasta in scia degli avversari solo grazie a qualche errore di troppo ospite.

La cronaca della gara. Senza Nelli e Daniele Mazzone, rimasti a Trento per curare i rispettivi problemi fisici (addominali e ginocchio), lo starting six di Angelo Lorenzetti è quasi “obbligato”: Giannelli in regia, Stokr opposto, Lanza e Urnaut in posto 4, Solé e Van de Voorde al centro, Colaci libero. Latina risponde con Sottile al palleggio, Fei opposto, Maruotti e Klinknberg schiacciatori, Gitto e Rossi al centro, Fanuli libero. L’inizio di match della Diatec Trentino è subito convincente; Stokr passa con regolarità, Lanza e Solé murano con efficacia e il vantaggio si fa immediatamente interessante (3-1, 10-6). Il time out dei padroni di casa ha il merito di chiarire le idee ai locali (12-10), ma è solo un attimo perché poi entra in partita Urnaut e Trento vola anche sul +5 (20-15). Nella parte finale sale però in cattedra Gitto, che mura tre volte gli attaccanti gialloblù rimettendo in bilico il punteggio (21-19). A togliere le castagne dal fuoco ci pensano Stokr (ace e break point a rete) e due errori di Klinkenberg per il 25-19 che manda le squadre al cambio di campo.

L’opposto ceco è in grande forma e quasi da solo conduce i suoi sul 7-3 (ace e due attacchi) nella parte iniziale del secondo set. La Top Volley inserisce Penchev per Klinknberg e prova a risalire la china (12-9), ma anche in questo caso la Diatec Trentino con muro (principalmente di Solé, in forma strepitosa) e servizio riscava un solco profondo con gli avversari, scappando via prima sul 16-11 e poi sul 20-13. A nulla servono i tanti cambi proposti da Bagnoli; Trento con Lanza tira dritta verso il 2-0, che arriva già su 25-18.
Più combattuto il terzo parziale, in cui la Diatec Trentino spreca un beneaugurante vantaggio di 4-0, facendosi riprendere già sul 9-9. Ci pensano Van de Voorde col muro e Antonov, appena subentrato a Lanza col servizio ad offrire un nuovo spunto ai gialloblù (17-14); è l’allungo che porta gli ospiti verso il 3-0 nel match, perché poi pur concedendo ancora qualcosa (20-19, 23-23), Trento riesce a chiudere ugualmente i conti sul 25-23 con Stokr.

“Siamo riusciti a giocare meglio del recente passato, specialmente nella fase di cambiopalla – ha analizzato Angelo Lorenzetti al termine del match – . Pur faticando a passare con regolarità in posto 4, il grado di attenzione della squadra non è mai calato e anche in battuta siamo stati capaci di fare perfettamente il nostro compito. Nella fase di break abbiamo invece sofferto un po’ di più, perché in contrattacco non siamo sempre stati lucidi e non abbiamo sfruttato a dovere l’ottimo lavoro svolto fra muro e difesa. Ad ogni modo voglio fare i complimenti ai ragazzi per come hanno interpretato la partita; il 2016 si chiude col secondo posto, ma adesso non è il momento di guardare troppo la classifica: significherebbe volgere lo sguardo al passato e non dobbiamo farlo. Vogliamo guardare solo avanti e ai tanti obiettivi che inseguiremo nel 2017”.

La Diatec Trentino tornerà a Trento nel tardo pomeriggio di venerdì e nella stessa serata svolgerà un allenamento in sala pesi che concluderà l’attività per il 2016. Il primo impegno per il nuovo anno solare è programmato già giovedì 5 gennaio a Loimaa (Finlandia) per l’andata dei sedicesimi di 2017 CEV Cup contro l’Hurrikaani; in campionato la gara più vicina è invece quella di domenica 8 gennaio, al PalaTrento contro Piacenza (ore 18).

IL TABELLINO

Top Volley Latina-Diatec Trentino 0-3
(19-25, 18-25, 23-25)
TOP VOLLEY: Klinkenberg 1, Gitto 6, Fei 10, Maruotti 11, Rossi 2, Sottile, Fanuli (L); Pistolesi, Strugar 1, Quintana 2, Penchev 6. N.e. Caccioppola, Ishkawa. All. Daniele Bagnoli.
DIATEC TRENTINO: Van de Voorde 10, Giannelli 5, Urnaut 8, Solé 11, Stokr 15, Lanza 7, Colaci (L); Chiappa, Antonov. N.e. Burgsthaler, Mazzone T., Blasi. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Saltalippi e Santi di Perugia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136