QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, SuperLega: Trento sul velluto al PalaBanca di Piacenza, 3-0 nel segno del muro e della regia di Giannelli

domenica, 31 gennaio 2016

Piacenza – Dopo Padova e Maaseik, la Diatec Trentino conquista un’altra vittoria esterna del 2016 nell’ultimo giorno del mese di gennaio. Questa sera i Campioni d’Italia sono infatti passati al PalaBanca di Piacenza per 3-0 (il quarto consecutivo) nel match valevole per il quindicesimo turno di regular season di SuperLega UnipolSai, restando perfettamente in linea con la tabella di marcia che li porterà a giocarsi nel giro di una settimana altri tre punti importanti in campionato e la Del Monte® Coppa Italia 2016. Festa per il 3-0 pallavolo trento

Il rotondo 3-0 imposto alla storica rivale Lpr da questo punto di vista era quanto di meglio si potesse auspicare, perché giunto al termine di una prestazione priva di grosse sbavature e, soprattutto, risparmiando preziose energie fisiche e mentali. Piacenza ha dimostrato di faticare a reggere il ritmo dei tricolori sin dai primi scambi, riempiendo la propria partita di errori ed imprecisioni; Lanza e compagni ne hanno approfittato a piene mani per raccogliere tre punti in scioltezza, mettendo nuovamente in mostra la buona vena della propria coppia centrale Solé-Van de Voorde (18 punti in due, con cinque muri a testa) e, più in generale, l’efficacia a rete di tutti gli attaccanti, ben ispirati da Giannelli in regia (giustamente votato mvp). Il terzo posto è ancora più saldo, grazie ai punti lasciati per strada stasera sia da Perugia sia da Verona ma si è ridotta la distanza che porta anche al secondo.

La cronaca della gara. La Diatec Trentino presentata al PalaBanca da Radostin Stoytchev prevede Giannelli in regia, Djuric opposto, Lanza e Urnaut in posto 4, Solé e Van de Voorde al centro, Colaci libero. Alberto Giuliani, allenatore di Piacenza, propone Coscione alzatore, Luburic opposto, Zlatanov e Perrin schiacciatori, Kohut e Tencati al centro, Papi libero. L’inizio di Trento è splendido; Solé e Djuric costruiscono subito un vantaggio importante (4-0), gli emiliani ci mettono del loro – con tanti errori – a renderlo ancora più cospicuo (7-2, 12-4). La Lpr corre allora ai ripari inserendo Ter Horst al posto di un fallosissimo Luburic ma la tendenza non viene assolutamente invertita anche perché Van de Voorde offre un buon apporto a muro (18-6) e il neoentrato Tiziano Mazzone (al posto di Lanza) fa la sua parte fino in fondo, firmando il set ball e poi la chiusura del primo parziale sul 25-14.Giannelli mvp imposta il gioco palllavolo trento

Più combattuto il secondo set, in cui i padroni dimostrano di avere voglia di lottare senza però riuscire mai a prendere realmente in mano le redini del parziale; la Diatec Trentino sfugge a più riprese (7-4, 12-10, 14-11) sfruttando il muro di Van de Voorde e gli attacchi di Urnaut. Nella seconda metà del parziale è Djuric a fare la voce grossa e a spingere i suoi verso il 2-0, che arriva in fretta anche grazie al positivo turno al servizio di Urnaut (da 20-17 a 25-17).

Le distanze fra le due formazioni tornano marcatissime nel terzo periodo; la Lpr sbaglia senza soluzione di continuità e la Diatec Trentino non si lascia scappare l’occasione per allungare subito (6-3, 10-9) con Giuliani che torna ad alternare i propri opposti in campo (dentro di nuovo Luburic) senza però trovare risposte convincenti. I Campioni d’Italia viaggiano veloci verso il 3-0 mettendo in mostra Giannelli (16-10, 22-11) e anche il neoentrato Nelli (25-15).volley trento Muro a tre della Diatec Trentino

Non potevamo francamente sperare in un risultato migliore stasera, sia in termini di punteggio sia per quel che concerne la prestazione – ha analizzato a fine gara Radostin Stoytchev . Abbiamo sempre tenuto in mano le redini dell’incontro mettendo in mostra un buon gioco ed una fase di muro e difesa molto attenta; Piacenza ha opposto poca resistenza e noi ne abbiamo approfittato anche se mi sarebbe piaciuto vedere alcune cose che proviamo in allenamento e che oggi non siamo riusciti a compiere nella maniera corretta. C’è comunque ancora tempo per lavorare e preparare bene una settimana fondamentale; l’importante è poter arrivare alle prossime gare in buone condizioni di forma e con l’intera rosa a disposizione. L’ingresso di Mazzone nel finale di primo set? Sono contento per Tiziano, meritava spazio perché in allenamento ci dà sempre una grossa mano e sicuramente ne troverà sempre di più”.

La Diatec Trentino rientrerà già in serata a Trento e a partire da lunedì pomeriggio inizierà a preparare la settimana che la porterà a disputare un altro match di SuperLega UnipolSai (mercoledì al PalaTrento arriverà la CMC Romagna, biglietti in vendita su http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg[evento]&id_show=81253) e la Final Four di Del Monte® Coppa Italia 2016 al Mediolanum Forum di Assago: sabato 6 febbraio alle ore 17.30 sarà già tempo della semifinale contro la Cucine Lube Banca Marche Civitanova.

Di seguito il tabellino della gara della quindicesima giornata di regular season di SuperLega UnipolSai 2015/16 giocata questa sera al PalaBanca.

TABELLINO

Lpr Piacenza-Diatec Trentino 0-3
(14-25, 17-25, 15-25)
LPR: Perrin 11, Tencati 6, Luburic 3, Zlatanov 3, Kohut 3, Coscione, Lampariello (L); Ter Horst 8, Papi 1. N.e. Patriarca, Tavares e Cottarelli. All. Alberto Giuliani.
DIATEC TRENTINO:
 Van de Voorde 9, Giannelli 5, Urnaut 9, Solé 9, Djuric 12, Lanza 6, Colaci (L); Mazzone T. 2, Bratoev, Nelli 1. N.e. Antonov, De Angelis, Mazzone D.. All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI: Cipolla di Palermo e Saltalippi di Perugia.
DURATA SET:  20’, 23’, 19’; tot  1h e 2’.
NOTE: 2.675 spettatori, incasso non comunicato. Lpr: 2 muri, 1 ace, 10 errori in battuta, 11 errore azione, 37% in attacco, 51% (37%) in ricezione. Diatec Trentino: 13 muri, 4 ace, 8 errori in battuta, 3 errore azione, 50% in attacco, 66% (55%) in ricezione. Mvp Giannelli.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136