QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad

Volley, SuperLega: Trento chiude la regular season con uno 0-3 a Civitanova. Nei quarti dei Playoff sfida con Molfetta

domenica, 6 marzo 2016

Civitanova Marche – Il cammino in regular season 2015/16 di SuperLega UnipolSai si chiude con una ininfluente sconfitta a Civitanova Marche per la Diatec Trentino. In casa della vincitrice della stagione regolare, i Campioni d’Italia hanno trovato la quinta sconfitta in campionato, lasciando spazio ad una Cucine Lube Banca Marche determinata a raccogliere un altro successo di prestigio di fronte al proprio pubblico che stasera ha stipato in ogni ordine di posto l’Eurosuole Forum (4.000 spettatori). Diatec Trentino a Civitanova volley trento

Senza Djuric, Lanza e all’ultimo anche di Colaci (tenuti ancora a riposo precauzionale in vista dei Playoff Scudetto 2016 che scatteranno giovedì sera contro Molfetta sesta classificata finale), la squadra di Stoytchev ha retto il ritmo avversario solo nel parziale d’apertura, perso allo sprint per 23-25 dopo una entusiasmante battaglia punto a punto. Sotto 0-1, la luce nella metà campo degli ospiti si è spenta sempre più velocemente, a causa di qualche imprecisione di troppo dei tricolori ma anche per meriti specifici degli avversari che con Cebulj trascinatore ed un servizio particolarmente affilato hanno messo in fretta all’angolo la Diatec Trentino, in cui i più continui alla fine sono risultati Antonov (9 punti col 50%, un muro e un ace) e Solé (8 col 75% in primo tempo e due block). Dopo due sconfitte consecutive in campionato, la Diatec Trentino proverà a voltare immediatamente pagina già da giovedì 10 marzo, quando al PalaTrento arriverà già il momento di gara 1 dei quarti di finale della serie al meglio delle cinque da giocare contro Molfetta.

La cronaca della gara. Lo starting six scelto da Radostin Stoytchev per l’ultima di regular season 2015/16 prevede Giannelli al palleggio, Nelli opposto, Antonov e Urnaut schiacciatori, Solé e Van de Voorde centrali, De Angelis libero (Colaci tenuto a riposo per un risentimento alla schiena). La Cucine Lube Banca Marche scelta da Gianlorenzo Blengini conta su Corvetta al palleggio, Fei opposto, Juantorena e Cebulj in posto 4, Stankovic e Podrascanin al centro, Grebennikov libero. L’inizio di match è davvero equilibrato, con le due squadre che si alternano al comando del punteggio (2-0, 7-9) senza però permettere particolari allunghi ai rispettivi avversari (11-11). Fei mura l’omologo Nelli e prova a lanciare i cucinieri verso la seconda parte del primo set (13-14, time out Stoytchev). In seguito un altro paio di sbavature di Trento con il proprio opposto allargano il divario (17-20); gli ospiti non demordono con Urnaut si riportano in scia (21-22), ma poi devono cedere sul primo tempo risolutore di Stankovic che chiude il discorso sul 23-25 alla seconda palla set.

La Lube spinge forte nelle prime battute del secondo periodo col servizio, creando grazie agli ace di Juantorena (2), Fei e Cebulj subito una frattura piuttosto importante (5-8, 8-13). La Diatec Trentino fatica enormemente in attacco, sbaglia tanto (10-16) e perde ancora più contatto. La Lube passa con regolarità grazie a Fei e si avvia veloce verso il 2-0, che arriva sul 19-25 dopo che Blengini ha modificato la propria diagonale di posto 4 con Parodi e Priddy e Stoytchev ha inserito Tiziano Mazzone al posto di un Urnaut in difficoltà a rete.

Lo strapotere dei padroni di casa continua anche nel terzo set con un Cebulj scatenato che firma quasi da solo il primo allungo (2-5), prima che la Diatec Trentino perda ulteriore contatto dimostrandosi fallosissima sia al servizio sia a rete. Sul 5-11 Stoytchev spende un time out discrezionale ma alla ripresa del gioco sono sempre i cucinieri a fare la differenza fra muro, difesa e servizio (ace di Juantorena per il 7-15). I titoli di coda scorrono quindi in fretta e si concludono sul 17-25 per mano dell’attacco finale di Priddy.

Non cerchiamo alibi, abbiamo giocato una brutta partita condizionata da grandi difficoltà in ricezione e più in generale nella fase di cambiopalla  -ha commentato l’allenatore Radostin Stoytchev al termine del match . Anche in contrattacco abbiamo commesso tante imprecisioni e contro una squadra forte e compatta come la Lube non te lo puoi permettere se vuoi restare nella loro scia. Nei momenti importanti del match siamo stati poi troppo fallosi, agevolando il compito dei nostri avversari. Nei quarti di finale dei Playoff Scudetto troveremo di nuovo Molfetta, un abbinamento prevedibile ma molto insidioso perché in questa stagione i pugliesi sono stati fra le squadre che ci hanno messo maggiormente in difficoltà. Dobbiamo tenere i piedi per terra e lavorare  bene nei prossimi giorni”.

Per la Diatec Trentino ora quattro giorni di preparazione prima dell’esordio nei Play Off Scudetto 2016, che avverrà di fronte al pubblico del PalaTrento giovedì 10 marzo alle ore 20.30 per gara 1 dei quarti di finale contro l’Exprivia Molfetta (serie al meglio delle cinque partite); biglietti già in vendita su internet all’indirizzo http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg[evento]&id_show=82101.

Di seguito il tabellino del match del ventiduesimo turno di regular season SuperLega UnipolSai 2015/16, giocato stasera all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche.

TABELLINO
Cucine Lube Banca Marche Civitanova-Diatec Trentino 3-0
(25-23, 25-19, 25-17)
CUCINE LUBE BANCA MARCHE:  Stankovic 6, Corvetta 1, Juantorena 12, Podrascanin 5, Fei 13, Cebulj 12, Grebennikov (L); Parodi 2, Cester, Priddy 1. N.e. Vitelli, Kovar, Christenson, Miljkovic. All. Gianlorenzo Blengini.
DIATEC TRENTINO: Antonov 9, Van de Voorde 2, Giannelli 2, Urnaut 4, Solé 8, Nelli 7, De Angelis (L); Bratoev, Mazzone T. 3. N.e. Lanza, Djuric, Colaci e Mazzone D.. All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI: Saltalippi di Perugia e Gnani di Ferrara.
DURATA SET: 27’, 26’, 23’; tot  1h e 16’.
NOTE:  3.987 spettatori, incasso di 41.120 euro. Cucine Lube Banca Marche: 6 muri, 7 ace, 12 errori in battuta, 6 errore azione, 57% in attacco, 59% (29%) in ricezione. Diatec Trentino: 4 muri, 2 ace, 12 errori in battuta, 10 errore azione, 41% in attacco, 38% (23%) in ricezione. Mvp Cebulj.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136