QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Volley, SuperLega: la Revivre Milano passa al tie break al PalaTrento, esordio in chiaroscuro la Diatec Trentino

lunedì, 16 ottobre 2017

Trento – Il debutto in SuperLega UnipolSai 2017/18 è amaro per la Diatec Trentino, sconfitta al PalaTrento per 2-3 dalla Revivre Milano. Nella giornata in cui la rinnovata squadra di Lorenzetti si presentava al suo pubblico sono stati infatti gli ospiti a festeggiare, facendo immediatamente saltare il fattore PalaTrento (foto di Marco Trabalza).

Eder in attaccoLe intese ancora inevitabilmente da trovare con una formazione titolare tanto cambiata rispetto al passato, l’assenza di Kovacevic (tenuto precauzionalmente a riposo) ma soprattutto l’ottima pallavolo messa in mostra dagli ospiti hanno costretto i gialloblù a gioco lungo a capitolare. Milano non ha quindi rubato nulla, dimostrando di aver già raccolto la personalità del suo nuovo allenatore. Andrea Giani ha infatti presentato in campo una squadra spregiudicata al servizio (11 ace) e coriacea fra muro e difesa, che ha venduta cara la pelle. L’esempio lampante nel terzo set, quando guidata da uno strepitoso Adbel-Aziz (meritatissimo mvp con 28 punti personali) ha capovolto a suon di ace e muri un 16-9 per i locali, trasformandolo in un 20-25 per gli ospiti. La Diatec Trentino si è quindi sempre trovata a rincorrere, cedendo solo al quinto set grazie alla combattività dimostrata da Lanza (best scorer gialloblù con 19 punti, 4 muri ed il 52%), Vettori (17) e dalle buone cose fatte vedere specialmente nella seconda parte della sfida dall’ex di turno Hoag.

La cronaca del match. Per la prima ufficiale della stagione di fronte al PalaTrento, Angelo Lorenzetti tiene a riposo precauzionale Kovacevic e schiera al suo posto in starting six l’ex di turno Hoag; gli altri titolari sono Giannelli in regia, Lanza in banda, Eder e Zingel al centro, De Pandis libero. Andrea Giani, nuovo allenatore di Milano, risponde con Sbertoli al palleggio, Abdel-Aziz opposto, Klinkenberg e Schott in banda, Piano e Averill al centro, Fanuli libero. L’avvio della Diatec Trentino è timido (2-4, 5-7), anche perché gli avversari tirano a tutto braccio subito qualsiasi pallone con Abdel-Aziz. Vettori prova a scuotere i suoi entrando immediatamente nel match in attacco, ma poi è proprio un suo errore a consegnare il massimo vantaggio a Milano (8-12). Lorenzetti interrompe il gioco ed inserisce Kozamernik al posto di Zingel per il servizio e Trento reagisce (13-15), ma per rivedere le squadre a stretto contatto bisogna attendere il 18-19 per colpa di un attacco out dell’opposto olandese. Lo stesso Abdel-Aziz si riscatta con un ace (18-21) che spalanca le porte alla Revivre per la vittoria del primo parziale, che arriva già sul 22-25.

La Diatec Trentino reagisce in apertura di secondo set, sfruttando al massimo la vena del Capitano (4-2) e poi quella di Vettori (10-7). Milano non demorde e con il solito Abdel-Aziz si riporta in carreggiata (11-10), prima di lasciare spazio per colpa di errori propri ad un nuovo allungo dei padroni di casa (15-11). In seguito Zingel abbassa la saracinesca (17-12) e Trento può gestire con maggiore tranquillità il cospicuo vantaggio costruitosi nella prima parte della frazione (20-17), dilagando di nuovo nel finale (23-18 e poi 25-20).
La Revivre si disunisce nella parte iniziale de terzo periodo e lascia ancora spazio ai padroni di casa, che ne approfittano lanciandosi in fuga anche dopo il cambio di campo (5-3, 9-6). La Diatec Trentino guadagna certezze e diventa più sciolta, mettendo in bella evidenza Zingel e Giannelli (contrattacco e ace per il 15-9). Nel momento più difficile della sua partita i lombardi però ripartono; grande merito va dato al servizio di Abdel-Aziz, che fra ace e facili costruite provocate ricuce quasi da solo il punteggio (16-16). Il sorpasso avviene con una clamorosa difesa punto dello stesso olandese e con un muro di Piano sul neoentrato Kozamernik (dentro per Zingel) sul 17-19. Lorenzetti interrompe il gioco ma alla ripresa sono ancora gli ospiti ad allungare con Sbertoli e Averill (19-22 e 19-24), bravi poi a chiudere sul 20-25 guadagnando il primo punto in classifica.

Con le spalle al muro, la squadra di casa torna a giocare una buona pallavolo in avvio di quarto set, provando subito l’allungo (4-1, 10-15) per mano di un attacco più convinto ed un servizio che riesce a mettere maggiormente in crisi il sistema di ricezione avversario. Anche in questo caso i gialloblù riescono a dilagare nella parte centrale (14-9, 18-13 – bene Lanza e Hoag), ma stavolta sono più oculati nel gestire il margine (21-15) e nel portare la contesa al tie break lavorando bene in fase di cambiopalla (23-18 e poi 25-19).
Il quinto set è lottato punto a punto (5-5, 7-7) sino a quando il neoentrato Galassi non blocca Eder (7-9). E’ lo spunto decisivo, perché poi Trento non riesce più a ricucire (9-11, 11-13, 13-15) pur restando sempre in scia. Chiude un attacco dell’mvp Abdel-Aziz.
Non è stato l’esordio e la partita che volevamo – ha dichiarato l’allenatore della Diatec Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match - . Ci eravamo ripromessi di forzare subito col servizio per costruirci determinati tipi di situazioni ma non ci siamo riusciti a farlo e abbiamo subito inizialmente Milano. In seguito siamo cresciuti, specialmente in fase di cambiopalla, prima di accusare un passaggio a vuoto nel terzo set. Dovevamo e potevamo ottenere un risultato differente ma nei momenti decisivi ci è mancata la continuità e un po’ di attenzione che avrebbe potuto fare la differenza a nostro favore”.

La Diatec Trentino tornerà ad allenarsi al PalaTrento già lunedì sera per inaugurare il mini-periodo di preparazione al prossimo impegno, già in calendario per mercoledì 18 ottobre sempre al PalaTrento, ma in questo caso contro Monza per la gara unica dei quarti di finale di Del Monte® Coppa Italia 2018 (ore 20.30, partita compresa in abbonamento).

Di seguito il tabellino della gara della prima giornata di regular season di SuperLega UnipolSai 2017/18 giocata questa sera al PalaTrento.

Diatec Trentino-Revivre Milano 2-3
(22-25, 25-20, 20-25, 25-19, 13-15)
DIATEC TRENTINO:  Vettori 15, Hoag 13, Eder 8, Giannelli 7, Lanza 19, Zingel 9, De Pandis (L); Chiappa (L), Kovacevic, Kozamernik, Teppan, Cavuto. N.e. Partenio. All. Angelo Lorenzetti.
REVIVRE:  Sbertoli 3, Schott 14, Averill 5, Abdel-Aziz 28, Klinkenberg 7, Piano 13, Fanuli (L); Tondo, Preti, Galassi 5. N.e. Piccinelli, Daldello, Cebulj. All. Andrea Giani.
ARBITRI: Puecher di Padova e Pozzato di Bolzano.
DURATA SET: 30’, 28’, 28’, 26’, 20’; tot 2h e 12’.
NOTE: 3.156 spettatori, per un incasso di 22.245 euro. Diatec Trentino: 11 muri, 4 ace, 25 errori in battuta, 3 errori azione, 55% in attacco, 58% (29%) in ricezione. Revivre: 11 muri, 11 ace, 21 errori in battuta, 10 errori azione, 47% in attacco, 57% (29%) in ricezione. Mvp Abdel-Aziz.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136