QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Volley, SuperLega: la Diatec Trentino passa anche a Latina e dimezza il distacco dal secondo posto

domenica, 21 febbraio 2016

Latina – La Diatec Trentino chiude nel migliore dei modi la settimana contraddistinta dal doppio impegno lontano da Trento, andando a segno anche al PalaBianchini di Latina. Dopo l’importante 3-2 ottenuto in Belgio mercoledì, stasera i Campioni d’Italia hanno ottenuto l’affermazione pure sul campo della Ninfa per 3-1 nel match valevole per il diciannovesimo turno di regular season SuperLega UnipolSai 2015/16, prendendosi tre punti e dimostrando nuovamente di poter contare su una rosa di altissimo livello e ricca di alternative.Lanza mvp in attacco

Nonostante il prolungarsi dell’indisponibilità di due dei tre martelli di palla alta titolari (Lanza e Djuric sono stati tenuti a riposo precauzionale anche in questa occasione, pur figurando fra i giocatori inseriti a referto), la formazione di Stoytchev è riuscita infatti ad ottenere l’intera posta in palio dimezzando le distanze (da meno sei a meno tre) rispetto al secondo posto, ora occupato solo da Modena, dopo che la stessa DHL ha ceduto in casa alla Lube nel big match della giornata.

Sul campo dei pontini invece la Diatec Trentino ha tenuto in mano il pallino del gioco in tre dei quattro set disputati, rischiando di vincere con un’incredibile rimonta anche il secondo (poi perso solo 23-25) in cui i locali erano riusciti ad esprimere il loro miglior momento della serata. Nel primo, terzo e quarto parziale i Campioni d’Italia hanno legittimato il successo mettendo in mostra nuovamente un muro di alto profilo (13 vincenti anche stasera, 5 del solo Solé) e una correlazione con la difesa che in fretta ha messo in difficoltà tutti gli attaccanti avversari. Dal proprio canto invece Giannelli e compagni hanno disputato una prova di buon livello anche in attacco (51% di squadra), affidandosi alla crescente condizione di forma di Urnaut (ex di turno e meritato mvp del match grazie a 23 punti, 2 muri, 2 ace ed il 51% a rete) e alla capacità di Nelli (19 punti col 44% e 4 block) e Antonov (12 col 52%) di entrare sempre più in partita col passare dei minuti.

La cronaca della gara. Negli starting six la curiosità è tutta per le scelte di Radostin Stoytchev, che tiene a riposo ancora una volta Lanza e Djuric (comunque a disposizione in panchina) e conferma la Diatec Trentino vista nelle ultime due gare: Giannelli al palleggio, Nelli opposto, Antonov e Urnaut schiacciatori, Solé e Van de Voorde centrali, Colaci libero. La Ninfa Latina presentata da Camillo Placì conta su Sottile al palleggio, Pavlov opposto, Tailli e Maruotti in posto 4, Rossi e Yosifov al centro, Romiti libero. L’inizio di match di Trento è a strappi ma comunque efficace: Van de Voorde prima e Solé poi con muro ed attacco costruiscono il primo vantaggio (5-3 e 12-8), che Latina ricuce con Maruotti (7-7) e Pavlov (13-13). Un’invasione di Rossi riapre la forbice in favore dei tricolori (16-14), poi Nelli con contrattacco e muro su Maruotti riporta gli ospiti al +4 (21-17). E’ lo strappo decisivo perché in seguito la squadra di Stoytchev amministra bene il vantaggio e chiude alla terza occasione sul 25-23 grazie ad un mani out di Urnaut.

Nel secondo parziale Latina parte forte col servizio mettendo spalle al muro Trento con la ricezione; Tailli fa vacillare la seconda linea trentina (4-7), poi sono gli errori di Nelli a mandare i padroni di casa sul +6 al time out tecnico (6-12). L’opposto toscano ha però voglia di riscattarsi e con attacco ed un muro riporta a meno due gli ospiti (13-15). La Ninfa riparte con Pavlov e Maruotti (ace per il 14-19) e sembra poter disporre tranquillamente dell’avversario; la Diatec Trentino con un redivivo Nelli ha la capacità di arrivare sino al 23-24 annullando due palle set prima che un contestatissimo attacco di Maruotti (su cui nemmeno il video check offre troppe certezze sull’effettivo impatto del pallone dentro o fuori) mandi le due squadre al cambio di campo sull’1-1.

Il terzo set si apre nel segno della Diatec Trentino, che col muro di Solé e gli ottimi servizi di Nelli riprende in mano le redini del gioco volando prima sul +2 (7-5) ed in seguito sul +4 al time out tecnico (12-8). Dopo il minuto di pausa obbligatorio sono sempre i Campioni d’Italia a dimostrare più efficienza nella fase di break (14-9, 16-10, 19-14) anche grazie ad un sistema di muro-difesa di qualità pure con interpreti differenti dal solito. Pavlov sbaglia molto favorendo l’ulteriore allungo della squadra di Stoytchev, che chiude in assoluta tranquillità sul 25-19 mettendo in mostra anche un Antonov sempre più sicuro in attacco.

Nel segno di Tine Urnaut, subito a segno in attacco, a muro e con due ace, l’ottimo avvio di quarto periodo, in cui Trento scappa via presto (5-2, 8-4, 12-5) anche grazie a Nelli, molto attento a muro. Latina stavolta non prova più a replicare (16-10, 18-11, 21-12) e la partita arriva in fretta verso la sua naturale conclusione: chiude proprio Nelli per il 25-16.

Era importante portare a casa i tre punti in una giornata in cui non abbiamo espresso la nostra miglior pallavolo; viste le circostanze ci poteva anche stare e va bene così perché questo 3-1 è assolutamente meritato - ha commentato il secondo allenatore della Diatec Trentino Dario Simoni, a cui stasera Radostin Stoytchev ha lasciato spazio a fine gara nell’analisi del match . Latina ha giocato una buona partita, in particolar modo con Pavlov, ed in alcuni tratti è riuscita davvero a metterci in difficoltà, ma siamo stati bravi a risolvere la gara in quattro set; il risultato ci tiene in corsa anche per la corsa al secondo posto. Sono contento anche per la prestazione di giocatori come Antonov e Nelli, che hanno saputo calarsi alla perfezione nel clima di una gara non semplice”.
Il prossimo impegno in SuperLega UnipolSai 2015/16 per i Campioni d’Italia cadrà già mercoledì 24 febbraio, quando al PalaTrento a partire dalle ore 20.30 andrà in scena la sfida con la Revivre Milano valida per il ventesimo turno di regular season. Biglietti in vendita presso il Trentino Volley Point, PromoEvent e su http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg[evento]&id_show=81363

Di seguito il tabellino del match del diciassettesimo turno di regular season SuperLega UnipolSai 2015/16, giocato stasera a Latina.

Ninfa Latina-Diatec Trentino 1-3
(23-25, 25-23, 19-25, 16-25)
NINFA: Maruotti 13, Rossi 7, Pavlov 20, Tailli 10, Yosifov 7, Sottile, Romiti (L); Hirsch 1, Mattei 2. N.e. Krumins, Sket, Ferenciac. All. Camillo Placì.
DIATEC TRENTINO: Nelli 19, Antonov 12, Van de Voorde 3, Giannelli 4, Urnaut 23, Solé 13, Colaci (L); Bratoev, De Angelis, Mazzone T., Mazzone D.. N.e. Lanza e Djuric. All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI: Braico di Torino e Vagni di Perugia.
DURATA SET: 30’, 32’, 24’, 25’; tot  1h e 51’.
NOTE: 1.200 spettatori, incasso non comunicato. Ninfa: 8 muri, 2 ace, 11 errori in battuta, 8 errore azione, 44% in attacco, 33% (14%) in ricezione. Diatec Trentino: 13 muri, 4 ace, 12 errori in battuta, 9 errore azione, 51% in attacco, 53% (26%) in ricezione. Mvp Urnaut


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136