QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Volley, SuperLega: Trento batte Perugia e va in finale scudetto contro Civitanova

sabato, 22 aprile 2017

Trento – Diatec Trentino piega Sir Safety Conad Perugia e va in finale scudetto per l’ottava volta nella sua storia. A due anni di distanza, la storia si ripete facendo ancora leva sul fattore PalaTrento. Come accaduto nella stessa fase dei Play Off Scudetto 2015, la Diatec Trentino stasera ha infatti vinto la gara di spareggio della serie di semifinale contro Perugia, in questo caso per 3-0, staccando quindi il pass per la Finale Scudetto. L’ultima tappa del percorso che porta al tricolore prenderà il via a Civitanova sul campo della Cucine Lube (già certa della sua presenza da mercoledì sera) martedì 25 aprile (ore 18) per gara 1 (Nella foto di Marco Trabalza l’esultanza Diatec al Palatrento).La gioia della Diatec Trentino 01

Per conquistare per l’ottava volta nella sua storia l’accesso alle gare che assegnano lo scudetto la formazione trentina in questo caso ha dovuto sfruttare al massimo le certezze acquisite da tempo nel proprio gioco quando si esibisce davanti al proprio pubblico; il secondo match ball a disposizione è stato quello buono per chiudere i conti con la Sir Safety Perugia perché Lanza e compagni hanno sciorinato una prestazione vicina alla perfezione in attacco (63%), battuta e difesa. La quinta sfida della serie si è rivelata così la meno equilibrata dell’intera serie perché Trento è stata in grado di imporre subito un ritmo forsennato al match, con grande intensità in tutti i fondamentali; trascinata da Giannelli in regia, Colaci in ricezione e difesa e soprattutto da Stokr (67%) e Lanza (74%) a rete, i gialloblù hanno messo alle corde la Sir Safety Conad già nella prima metà di ogni parziale, completando poi in seguito l’opera con grande tenuta mentale. Perugia ha sofferto a muro ed al servizio (solo tre punti in tutta la serata sommando i due fondamentali), lasciando via via sempre più spazio agli avversari.

La cronaca della gara. Lo starting six della Diatec Trentino non regala novità: Lorenzetti sceglie Stokr nel ruolo di opposto, Giannelli in regia, Urnaut e Lanza in banda, Solé e Van de Voorde al centro e Colaci libero. Lorenzo Bernardi preferisce nuovamente Birarelli per Buti al centro della rete in diagonale a Podrascanin e conferma le altre due coppie De Cecco-Atanasijevic e Zaytsev-Berger laterali, con Bari libero. Trento esce dai blocchi di partenza con addosso tanta determinazione, quella che mettono in attacco Lanza e Stokr per l’iniziale 6-3. L’opposto ceco è in palla e firma il successivo +4 (9-5), dopo che Bernardi ha già interrotto discrezionalmente il gioco. Nella parte centrale Perugia prova a riavvicinarsi (12-10) con un muro di Atanasijevic su Urnaut, ma poi è lo stesso sloveno a riscattarsi e a spingere di nuovo i suoi avanti di quattro lunghezza (16-12) con una splendida pipe. La Diatec Trentino è molto lucida e sicura e con un cambiopalla che funziona a meraviglia si porta sul 21-15. Nel finale però Zaytsev col servizio e Atanasijevic da seconda linea riavvicinano Perugia (23-20); Lorenzetti spende i due time out a disposizione e ottiene la risposta che voleva dalla sua squadra: Solé chiude il primo parziale con un primo tempo (25-22).

Nel secondo set sono ancora i padroni di casa a provare l’allungo sin dai primi scambi; Urnaut picchia forte sul muro umbro per il 7-5, poi Giannelli realizza direttamente col servizio il 9-6 che costringe Bernardi ad interrompere già il gioco. Alla ripresa l’eccessiva fallosità di Stokr e Lanza riporta in corsa Perugia (12-12); Trento non si disunisce e con Urnaut (15-12) e Giannelli (muro su Berger) riparte di slancio per il 17-13, guadagnando in seguito addirittura il +6 (20-14) con un ace fortunoso dello stesso regista bolzanino. Il pubblico di casa si fa sentire e trascina la squadra verso il 2-0, che arriva già sul 25-19, con Lanza in grande evidenza a rete.

Nel terzo set la corsa della Diatec Trentino si fa sempre più decisa; nel giro di pochi minuti il 4-0 propiziato da Stokr si trasforma in 10-4, con Bernardi che si trova già sguarnito di time out. I gialloblù si tengono stretto il cospicuo vantaggio (11-7, 15-10), poi Perugia rialza la testa con Berger in attacco e Podrascanin in battuta (16-14). Trento riparte con l’intensità difensiva (19-16). Il finale è tutto di Lanza con due muri che valgono il 23-18 e il punto finale del 25-21.

“Sapevamo che per metterci alle spalle una settimana difficile come quella che abbiamo appena vissuto dovevamo superare i nostri limiti e limare gli aspetti negativi – ha spiegato a fine gara dell’allenatore di Trentino Volley Angelo Lorenzetti – . Ci siamo riusciti ed è per questo che io credo che i sette giorni che abbiamo mandato in archivio oggi, con questa vittoria, siano stati davvero bellissimi e significativi. Abbiamo avuto una reazione da grande gruppo, ci siamo parlati molto e abbiamo accettato i nostri difetti e ci siamo presi quella soddisfazione che inseguivamo da tempo. Per parlare della finale e della Civitanova è troppo presto, godiamoci questo risultato”.

La Diatec Trentino tornerà in palestra lunedì mattina, dopo un giorno di riposo, per iniziare a preparare la serie di gare di finale da giocare con la Cucine Lube Civitanova a partire da martedì 25 aprile; il primo appuntamento casalingo per i gialloblù cadrà giovedì 4 maggio (ore 20.30 – prevendite attive dal 23 aprile su internet e dal 24 aprile al Trentino Volley Point e PromoEvent).

IL TABELLINO 

Diatec Trentino-Sir Safety Conad Perugia 3-0 (25-22, 25-19, 25-21)
DIATEC TRENTINO: Urnaut 7, Solé 9, Stokr 16, Lanza 16, Van de Voorde 3, Giannelli 4, Colaci (L); Nelli. N.e. Burgsthaler, Antonov, Mazzone T., Blasi, Chiappa, Mazzone D. All. Angelo Lorenzetti.
SIR SAFETY CONAD: Birarelli 4, De Cecco, Zaytsev, Podrascanin 6, Atanasijevic 13, Berger 7, Bari (L) ; Tosi (L), Buti, Paris, Mitic, Chernokozhev. N.e. Franceschini. All. Lorenzo Bernardi.
ARBITRI: Boris di Pavia e Puecher di Padova.
DURATA SET: 31’, 27’, 28’; tot 1h e 26’.
NOTE: 3.568 spettatori per un incasso di 64.164 euro. Diatec Trentino: 6 muri, 5 ace, 16 errori in battuta, 9 errori azione, 63% in attacco, 50% (25%) in ricezione. Sir Safety Conad: 2 muri, 1 ace, 12 errori in battuta, 6 errore azione, 49% in attacco, 49% (32%) in ricezione. Mvp Lanza

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136