QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Volley, SuperLega: Civitanova perfetta nel big match, Trento lascia strada in tre set

domenica, 12 febbraio 2017

Civitanova – Il remake della Finale di Del Monte® Coppa Italia 2017, giocata due settimane fa a Bologna, conferma la superiorità della Cucine Lube Civitanova e la maledizione dell’Eurosuole Forum per la Diatec Trentino. Lo scontro al vertice della SuperLega UnipolSai 2016/17, programmato per il quartultimo turno di regular season, ha infatti sorriso ai marchigiani, capaci di imporsi per 3-0 di fronte al proprio pubblico e di mettere una serissima ipoteca sul primo posto finale. La terza battuta d’arresto nel girone di ritorno costringerà invece la Diatec Trentino a dover fare gli straordinari nelle prossime tre gare per conservare il secondo posto, da stasera nuovamente da condividere assieme a Perugia (vittoriosa in casa con Monza per 3-1).

La squadra di Lorenzetti ha dovuto rimandare la prima affermazione di sempre nel nuovo impianto di Civitanova Marche perché travolta dall’onda d’urto dei locali, manifestatasi in particolar modo fra servizio (10 ace) e muro (11 punti diretti). I gialloblù sono riusciti a contenere gli avversari in questi due fondamentali solo sino al 20-20 del primo set, poi il match è diventato a senso unico: con gli ex Juantorena (mvp del match con 14 punti, 3 ace e il 67%) e Sokolov (best scorer con 19 palloni vincenti) ispiratissimi, per la Diatec Trentino non c’è stato più modo di replicare. A nulla sono valsi gli spunti personali di Urnaut (il migliore dei suoi) e Van de Voorde per provare a raddrizzare una situazione di punteggio diventata sempre più difficile col passare del tempo.

La cronaca del match. Gli starting six scelti dai due allenatori non regalano grosse sorprese: la Diatec Trentino si presenta di fronte agli oltre quattromila spettatori dell’Eurosuole Forum con Giannelli al palleggio, Stokr opposto, Urnaut e Lanza in posto 4, Daniele Mazzone e Van de Voorde centrali, Colaci libero; la Cucine Lube schiera Christenson in regia, Sokolov opposto, Juantorena e Kovar schiacciatori, Candellaro e Stankovic in posto 3, Grebennikov libero. L’inizio di match è difficilissimo in ricezione per Lanza, con Christenson che coi suoi servizi ispira il 1-5 per i locali. Trento non si perde d’animo e riparte con Urnaut e Van de Voorde (due muri) che trovano subito la partita (6-6), poi con lo stesso sloveno in battuta mette la freccia (10-8). La Lube riaccelera a sua volta col servizio: l’ace di Kovar pareggia i conti già sul 10-10, poi ci pensa Stankovic a pizzicare Lanza per il 14-16, che costringe Lorenzetti al time out. Alla ripresa del gioco due splendidi muri (Lanza su Sokolov e Mazzone su Candellaro) riportano a galla i gialloblù (18-18). Il rush finale è contraddistinto dalle difese di Grebennikov e i contrattacchi di Juantorena, che valgono il 20-23, poi corretto nel definitivo 21-25 (Stankovic in primo tempo).

La Diatec Trentino accusa il colpo e nel secondo parziale subisce subito un parziale pesante (0-5, 4-11), sotto i colpi della battuta dei cucinieri che si esalta con Christenson, ma anche con Juantorena e Sokolov, che realizza tre ace quasi consecutivi portando il punteggio sul 4-14. Trento prova a riprendere la propria azione almeno in fase di cambiopalla (9-16), gettando nella mischia Nelli e Solé, ma la velocità di andatura dei marchigiani però è elevatissima e non cessa sino in fondo (14-25) con pochi segnali di reazione e Juantorena in gran spolvero.

Nel terzo set il muro di Giannelli anima gli ospiti, che si portano avanti sul 3-1 ma poi subiscono un controbreak pesantissimo con Juantorena in battuta (3-7). Anche in questo caso il set è quindi in salita; Trento prova a riaffidarsi a Lanza per tornare a combattere (7-10), ma poi tocca di nuovo all’italo-cubano scatenarsi (8-16) e spingere i suoi verso il veloce 0-3, che arriva già sul 15-25.

Le qualità e la forza della Lube le conosciamo e non si discutono, ma la nostra prestazione è stata negativa: non siamo riusciti a fare quello che ci eravamo ripromessi soprattutto a livello di atteggiamento – ha dichiarato l’allenatore Angelo Lorenzetti al termine del match – . Non ci siamo espressi bene in nessun fondamentale e nei momenti difficili non abbiamo saputo soffrire. Al di là degli errori commessi, siamo stati troppo timorosi, anche in alcune variazione di ritmo degli avversari non particolarmente difficili da assorbire. Dobbiamo subito pensare a come ripartire”.

La Diatec Trentino rientrerà a Trento già nella notte e, dopo un giorno di riposo, martedì aprirà una nuova settimana contraddistinta da due impegni casalinghi particolarmente importanti: mercoledì 15 febbraio alle ore 20.30 il PalaTrento ospiterà la gara di ritorno degli ottavi di finale di 2017 CEV Cup coi Finlandesi del VaLePa Sastamala, mentre domenica 19 febbraio (ore 18) toccherà all’Azimut Modena farvi capolino per la ventiquattresima giornata di SuperLega. Prevendita biglietti per entrambi gli appuntamenti su http://www.vivaticket.it/ita/category/sport/pallavolo.

Di seguito il tabellino della gara della ventitreesima giornata di regular season di SuperLega UnipolSai 2016/17 giocata questa sera all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche.

TABELLINO
Cucine Lube Civitanova-Diatec Trentino 3-0
(25-21, 25-12, 25-15)

CUCINE LUBE: Candellaro 5, Christenson 4, Juantorena 14, Stankovic 10, Sokolov 19, Kovar 2, Grebennikov (L); Pesaresi. N.e. Kaliberda, Casadei, Cester, Corvetta e Cebulj. All. Gianlorenzo Blengini.
DIATEC TRENTINO: Mazzone D. 4, Stokr 3, Lanza 4, Van de Voorde 6, Giannelli 1, Urnaut 8, Colaci (L); Nelli 1, Antonov 2, Solé. N.e. Burgsthaler, Mazzone T., Blasi, Chiappa. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: 
Santi di Città di Castello (Perugia) e Vagni di Perugia
DURATA SET:  29’, 26’, 20’; tot. 1h e 15’.
NOTE: 4.013 spettatori, incasso di 43.188 euro. Cucine Lube: 11 muri, 10 ace, 13 errori in battuta, 5 errori azione, 52% in attacco, 66% (37%) in ricezione. Diatec Trentino: 6 muri, 1 ace, 13 errori in battuta, 6 errori azione, 33% in attacco, 41% (28%) in ricezione. Mvp Juantorena.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136