QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Serie A2 femminile: festa azzurra a Trento, il Club Italia vola in semifinale

domenica, 19 aprile 2015

Trento – Il sedicesimo tie break della stagione è quello più bello per il Club Italia di pallavolo femminile, che espugna al quinto set il campo della Delta Informatica Trentino e si regala la storica qualificazione alle semifinali dei playoff promozione di Serie A2. Una straordinaria altalena di emozioni quella che va in scena al Sanbapolis, davanti a un pubblico numeroso e caloroso che ha sostiene fino all’ultimo le trentine, a un passo dalla clamorosa rimonta dopo il vantaggio iniziale di 0-2 della rappresentativa azzurra. Ora la squadra di Marco Mencarelli affronterà la Saugella Monza in semifinale.trento club italia playoff3

Partita dai mille volti per il Club Italia, che soffre in avvio sul servizio della Delta, ma recupera dall’8-3 aggiudicandosi in volata il primo set grazie ai punti di Danesi e Guerra. Altro fotofinish nel secondo parziale, con tre set point annullati dalle azzurre prima del 26-28 di Guerra a muro. L’ingresso di Fondriest dà nuova linfa a Trento, che domina letteralmente il terzo set (25-8) e poi si aggiudica anche il quarto grazie a una difesa implacabile (0 su 14 per Egonu in questo parziale). Il quinto set è tesissimo e senza respiro, con due soli errori per parte: dopo il cambio di campo al 7-8 è ancora Guerra a decidere con due attacchi vincenti sul 13-13 (in caso di 3-2 per Trento sarebbe stato necessario disputare il set di spareggio).

Partita spettacolare per Anastasia Guerra, bersagliata dalla battuta avversaria ma decisiva a sua volta al servizio e protagonista di tutti gli scambi decisivi: 19 i suoi punti. Bene anche Beatrice Berti (5 muri) e Ilaria Spirito (81% in ricezione), ma tutte le azzurre partecipano a un successo strepitoso. Nella squadra di casa, orfana del suo capitano Marchioron, si distinguono Martini, Fondriest e Lamprinidou (6 muri), oltre a Pirv che con la battuta mette a più riprese in difficoltà le avversarie.

Mercoledì 22 aprile alle 20.30 il Club Italia tornerà in campo al PalaIper di Monza per gara 1 delle semifinali dei playoff. Gara 2 si giocherà domenica 26 aprile alle 18 al Centro Pavesi, l’eventuale gara 3 ancora a Monza mercoledì 29 aprile alle 20.30.

La cronaca:
Buona cornice di pubblico al Sanbapolis di Trento. In tribuna anche Giada Marchioron, reduce dall’intervento al ginocchio di giovedì. Per sostituirla la Delta Informatica dà fiducia a Martini, confermando per il resto il sestetto visto in azione al Centro Pavesi. Nessuna variazione per il Club Italia, che ripropone Anastasia Guerra nella formazione titolare.

L’avvio di gara non potrebbe essere peggiore per le azzurre, che incassano subito un break di 7-0 sul servizio di Pirv (due ace). Mencarelli è costretto a giocarsi il time out e il Club Italia recupera tre punti con Danesi e D’Odorico, che poi realizza anche il servizio vincente del 9-6. Il distacco si riduce ulteriormente con l’attacco out di Lamprinidou (10-9), ma Trento accelera nuovamente sul 14-11 grazie a due errori azzurri, e mantiene il vantaggio con Bezarevic per il 17-14. Le azzurre ancora una volta rientrano con due attacchi consecutivi di Guerra (18-17) e alla fine coronano la rimonta con Egonu sul 19-19. Nella volata finale Gazzotti si gioca i due time out, Candi sbaglia per il 20-22 ma il fallo fischiato a Malinov riporta le squadre in parità; sul 22-22 decidono l’attacco di D’Odorico, il muro di Danesi e l’ace finale di Anastasia Guerra.

La Delta Informatica prova di nuovo a scappare in avvio di secondo set (4-1) ma Guerra riavvicina subito le azzurre sul 5-4; dall’8-6 arriva poi un parziale di 0-5 per il Club Italia con Malinov e D’Odorico ancora protagoniste. L’ingresso di Fondriest per Candi rivitalizza però Trento, che pareggia i conti sul 12-12 con Martini. Si procede punto a punto (14-13) con il tentativo di fuga ospite sul 16-18, subito neutralizzato da Bezarevic. Due attacchi della scatenata Fondriest portano Trento sul 22-20 costringendo Mencarelli al time out; al rientro in campo ancora la centrale trentina firma il 23-21 e un errore in battuta concede il 24-22. Berti a muro e l’errore di Lamprinidou portano le squadre ai vantaggi; Trento ha un altro set point (25-24), ma il Club Italia ribalta il risultato sul 25-26 con Egonu. Danesi si procura la seconda chance per chiudere e Guerra la sfrutta a muro per il 26-28.

Il terzo set si apre con il solito servizio di Pirv a mettere in crisi le azzurre: subito 6-0 per la squadra di casa e time out di Mencarelli. Il Club Italia recupera qualche punto per il 6-3 (ace di Guerra) ma poi subisce nuovamente sulla battuta di Fondriest, andando sotto addirittura 13-3. Entrano Orro, Camperi e Piani al posto di Malinov, Egonu e D’Odorico, ma il set è ormai compromesso: tre punti consecutivi di Bezarevic valgono il 16-4, Martini mette a segno il 21-7 e Fondriest chiude senza problemi sul 25-8.

Sull’onda dell’entusiasmo Trento parte benissimo anche nel quarto set: 5-1 con Martini in evidenza. Il Club Italia si aggrappa al muro di Berti e risale fino al 7-6, costringendo Gazzotti a fermare il gioco. Lamprinidou a muro giganteggia (11-8) ma il Club Italia non molla e pareggia con D’Odorico sull’11-11. Le padrone di casa trovano un altro break sul solito servizio di Fondriest (15-12); ancora una volta sono i muri di Berti e Malinov a regalare l’aggancio a quota 16. Nel punto a punto che segue, malgrado i due time out chiamati dal coach azzurro, è ancora la Delta a staccarsi sul 21-18 grazie alla battuta di Lamprinidou; Danesi ci prova fino all’ultimo (22-20) ma due errori di Egonu concedono la palla per chiudere a Trento, e Bezarevic manda le squadre al tie break.

Il quinto set inizia con il 3-1 siglato da Lamprinidou a muro, ma il Club Italia risponde con un controbreak di 0-4 firmato da Egonu e Berti, che costringe Trento al time out. Le padrone di casa recuperano sul 7-7 e l’equilibrio prosegue anche dopo il cambio di campo, con passaggi a 8-9 e 11-12. Sul 13-13 il diagonale vincente di Guerra procura il match point al Club Italia: dopo il time out della Delta, è ancora Guerra a trasformare una grande difesa di Malinov e Spirito facendo esplodere la festa azzurra.

I COMMENTI - Gioia indescrivibile per tutto il gruppo del Club Italia al termine della gara. Marco Mencarelli analizza così la vittoria: “Siamo partiti con lucidità incredibile, giocando veramente bene i primi due set, poi loro ci hanno aggredito e hanno minato tutte le nostre certezze. Ci stava che una squadra così forte ed esperta provasse a giocarsela fino alla fine. Poi abbiamo assistito a un quinto set da antologia da una parte e dall’altra, praticamente senza errori e tutto lottato punto a punto: averlo vinto è un grande segnale di maturazione, credo che le nostre abbiano imparato tantissimo da questa partita. Adesso avanti così”.

Anastasia Guerra è tornata protagonista dopo la prova opaca della gara d’andata: “All’inizio ho avuto qualche difficoltà, ma avevo tanta voglia di riscattarmi e ho cercato di aiutare le mie compagne in tutti i modi. Noi siamo una squadra particolare, ormai penso che si sia capito: esprimiamo picchi di alto livello e poi di punto in bianco ci spegniamo. Ma alla fine stavolta ha avuto la meglio il desiderio di vincere e di far bene. Adesso diamo tutto quello che possiamo nelle prossime partite e speriamo di andare più avanti possibile”.

TABELLINO
Delta Informatica Trentino-Club Italia 2-3 (22-25, 26-28, 25-8, 25-20, 13-15)
Delta Informatica Trentino: Cardani (L), Morolli ne, Fondriest 15, Paoloni, Candi 3, Demichelis 2, Martini 21, Lamprinidou 11, Pucnik ne, Pirv 12, Candio (L), Bezarevic 17. All. Gazzotti.
Club Italia: Piani 1, Zannoni (L), Spirito (L), D’Odorico 13, Egonu 13, Orro, Mabilo ne, Tenti ne, Danesi 12, Guerra 19, Malinov 5, Berti 10, Camperi 1. All. Mencarelli.
Arbitri: Curto e Pozzi.
Note: Trento: battute vincenti 5, battute sbagliate 5, attacco 38%, ricezione 57%-43%, muri 12, errori 22. Club Italia: battute vincenti 3, battute sbagliate 8, attacco 34%, ricezione 60%-42%, muri 14, errori 30.

© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136