QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Volley, Serie A1: si chiude la regular season col derby Verona-Trento

sabato, 22 marzo 2014

Trento - Si gioca domani in contemporanea su tutti i campi, la ventiduesima ed ultima giornata della regular season di Serie A1 2013/14. Già sicura da una settimana del quarto posto finale in classifica, la Diatec Trentino concluderà il proprio cammino nella prima fase del campionato sul campo della Calzedonia Verona. Fischio d’inizio al PalaOlimpia programmato per le ore 18.Volley Diatec

QUI DIATEC TRENTINO Senza pensieri relativi alla graduatoria finale ma finalmente al completo come non le capitava dalla semifinale di Del Monte Coppa Italia a Bologna. La formazione Campione d’Italia affronta la trasferta logisticamente più comoda della stagione contando sulla graduale crescita di condizione di Sokolov e Birarelli e sul recupero ultimato di Lanza e Ferreira, giocatori sui quali negli ultimi sette giorni l’allenatore Roberto Serniotti non aveva mai potuto contare. I due schiacciatori sono tornati in gruppo venerdì e verosimilmente verranno utilizzati sin dall’inizio dal tecnico gialloblù, che vuole sfruttare l’occasione per effettuare la prima e unica prova generale con tutti gli effettivi a disposizione prima dell’esordio nei Play Off Scudetto di giovedì 27 marzo.

“Affronteremo questa gara al massimo delle nostre possibilità anche se non potrà comunque modificare la nostra posizione di classifica, già sicura da domenica scorsa – spiega Serniotti – . Per noi si tratta di un appuntamento importante perché, per la prima volta dopo diverse settimane, non dovremo fare i conti con l’infermeria. Vogliamo giocare una partita che ci aiuti ad avvicinarci bene ai Play Off Scudetto ed abbiamo la necessità di ritrovare ritmo gara con la formazione titolare. Di fronte ci troveremo una Calzedonia Verona sicuramente determinata a centrare il suo obiettivo ma noi non saremo da meno, anche perché vogliamo vendicare la sconfitta patita nella gara d’andata. In quel caso giocammo bene la prima parte del match, calando poi alla distanza; si trattava della prima gara dopo la sosta natalizia e da quel punto di vista pagammo qualcosa”.

La Diatec Trentino disputerà a Verona la quarantesima partita della sua stagione (bilancio: 25 vittorie, 14 sconfitte), a cui arriverà dopo aver completato fra questo pomeriggio e domani mattina la propria preparazione. Il confronto del PalaOlimpia sarà il 556° ufficiale della storia della Trentino Volley e vedrà la Società di via Trener andare alla ricerca della 240^ vittoria in regular season (su 357 match disputati); il successo esterno manca esattamente da un mese (Città di Castello-Trento 2-3 del 23 febbraio). Particolarmente nutrita la schiera di ex di turno, che può contare su capitan Birarelli (alla 290^ presenza in maglia trentina e a Verona fra il 2006 e 2007), il libero Colaci (in Veneto fra il 2008 e 2010) e lo schiacciatore Fedrizzi, il più recente (la scorsa stagione).

GIALLOBLU’ IN ATTESA DELL’AVVERSARIO DEI QUARTI DI FINALE: CUNEO O MODENA L’ultimo turno di regular season definirà con esattezza i quattro accoppiamenti dei quarti di finale. Con la quarta piazza già in tasca, la Diatec Trentino è sicura di affrontare la quinta classificata; in corsa per tale piazzamento restano solo due formazioni: Cuneo (attualmente quinta con 32 punti) e Modena (sesta con 31 punti). La certezza per la Trentino Volley è quindi di dover comunque affrontare – a partire da giovedì 27 marzo per gara 1 al PalaTrento – un grande avversario con cui in passato ha dato spesso vita a epiche sfide proprio nei Play Off Scudetto (cinque confronti con i piemontesi e quattro con gli emiliani).

La ventiduesima giornata, in scena in contemporanea su tutti i campi domenica 23 marzo, vedrà proprio sfidarsi le due contendenti al PalaBre Banca di Cuneo: per restare davanti agli avversari, alla squadra di Piazza basterebbe perdere il match anche al tie break considerato che a parità di punti (33) e di numero di vittorie (10) il primo discriminante utile è il quoziente set che in quel caso premierebbe i padroni di casa (1,024 contro 0,93). Per far sì che il derby dell’A22 venga messo in cartello nei quarti di finale dei Play Off 2014 (come accaduto già nel 2003, 2006 e 2008), Modena dovrà perciò vincere al massimo in quattro set scavalcando a tutti gli effetti i piemontesi in classifica.

GLI AVVERSARI Alla Calzedonia Verona serve una vittoria, con qualsiasi risultato, nel derby dell’Adige per garantirsi
matematicamente l’accesso ai Play Off Scudetto senza dover guardare al risultato di Ravenna, di scena a Latina e ultima contendente nella strada che porta all’ottavo posto. Ottenerla contro Trento salverebbe di fatto la stagione, rendendo meno amaro un girone di ritorno che ha visto la formazione di Andrea Giani perdere otto delle dieci partite giocate (unici successi in casa contro Vibo e a Latina), scivolando così dalla quinta all’ottava piazza. Per cercare di centrare l’obiettivo prefissato alla vigilia del campionato, la Società gialloblù ha deciso di tornare sul mercato ingaggiando lo schiacciatore serbo Nikola Kovacevic, prelevato dai russi dell’Ural Ufa e in Italia già con la maglia di Perugia e Latina. Viste le sue buone condizioni fisiche, l’allenatore della Calzedonia potrebbe utilizzarlo già nel match di domani alternandolo in campo a uno dei due schiacciatori titolari, l’olandese Ter Horst o l’australiano White.

Dopo Trento – prima con 249 block vincenti in 21 partite – , Verona è la squadra che ha murato di più nel campionato italiano anche grazie ad individualità di spicco in questo fondamentale come i centrali Zingel e Anzani (rispettivamente secondo e terzo nella classifica individuale di Lega dietro Piano) e l’opposto Gasparini, che ha numeri importanti anche in battuta (miglior aceman del campionato con 45 punti). L’ultima vittoria interna risale a più di due mesi fa: 12 gennaio, 3-0 sulla Tonno Callipo Calabria.

I PRECEDENTI
Al PalaOlimpia di Verona andrà in scena il ventitreesimo confronto ufficiale della storia delle due Società; il cosiddetto derby dell’Adige ha quasi sempre detto bene ai colori trentini, con la Diatec Trentino capace di vincere ben diciassette precedenti e di lasciare quindi appena cinque successi agli avversari. Il ko più recente è però riferito proprio all’unica gara disputata contro in questa stagione: l’8 gennaio la Calzedonia espugnò il PalaTrento per 1-3 (25-15, 25-27, 17-25, 23-25) facendo iniziare con un ko interno il 2014 ai Campioni d’Italia. Per trovare un successo fra le mura amiche degli scaligeri bisogna invece risalire sino al 5 ottobre 2008 (3-2); dopo quella vittoria, il PalaOlimpia è stato espugnato consecutivamente cinque volte: una per 3-2, due per 3-1 e due per 3-0, risultato riferito anche all’ultimo precedente fra le due squadre in terra veronese (9 dicembre 2012 con parziali di 16-25, 19-25, 12-25 e Kaziyski, 27 punti, mvp).

I PROBABILI SESTETTI
Col rientro di Lanza e Ferreira lo starting six di Roberto Serniotti dovrebbe tornare ad essere di nuovo quello tipo: Suxho al palleggio, Sokolov opposto, Solé e Birarelli al centro, Lanza e Ferreira in posto 4, Colaci libero.
Andrea Giani, tecnico di Verona, deve valutare se inserire subito in formazione titolare il nuovo acquisto Kovacevic; in caso contrario il sestetto vedrà ancora Boninfante in regia, Gasparini opposto, White e Ter Horst in banda, Zingel e Anzani al centro, Pesaresi libero.

GLI ARBITRI
Chiamati ad arbitrare l’incontro Giorgio Gnani (primo arbitro di Ferrara, in Serie A dal 1997 ed internazionale dal 2009) e Armando Simbari, di Milano, di ruolo dal 2009. I due fischietti sono alla loro prima direzione congiunta in Serie A1 2013/14; la tredicesima stagionale per Gnani (che aveva arbitrato in questa stagione anche Trento-Latina 3-2 del 20 ottobre e Trento-Cuneo 1-3 del 9 febbraio), la nona per Simbari, che ha già incrociato Trento in occasione del match interno con Molfetta del 3 novembre (3-0) e della trasferta del 12 gennaio a Latina (3-1).

RADIO, TV ED INTERNET Il match sarà raccontato in cronaca diretta ed integrale da Radio Dolomiti, radio partner della Trentino Volley, a partire dalle ore 17.55. I collegamenti col PalaOlimpia di Verona saranno effettuati all’interno di “Campioni di Sport”, il contenitore sportivo domenicale dell’emittente di via Missioni Africane. Le frequenze per ascoltare il network regionale sono consultabili sull’home page www.trentinovolley.it, mentre sul sito www.radiodolomiti.com sarà inoltre possibile ascoltare la radiocronaca live in streaming.

Continui aggiornamenti sull’evolversi del match in radio verranno forniti anche da “Set&Note”; la storica trasmissione del network LatteMiele prenderà il via alle 18.15 e si collegherà col PalaTrento grazie alla voce di Daniele Bontempo.
In tv la differita integrale andrà in onda in prima serata già lunedì 24 febbraio alle ore 21.15 su RTTR, tv partner della Società di via Trener, subito dopo il magazine “RTTR Volley” ed in replica a mezzanotte dello stesso giorno.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136