QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Serie A1: al Palabanca di Piacenza Trento deve scacciare la crisi

mercoledì, 19 febbraio 2014

Trento - Serie A1 di nuovo in campo stasera per il ventesimo turno di regular season 2013/14, giornata anticipata a mercoledì 19 febbraio per lasciare spazio nella data originariamente prevista (8-9 marzo) alla Final Four di Del Monte Coppa Italia 2014. La Diatec Trentino sarà in questo caso di scena a Piacenza, per il remake della finale scudetto 2013: lo scontro si ripeterà guarda caso anche sabato 8 marzo nella semifinale di Bologna. Fischio d’inizio programmato per le 20.30, con diretta RAI Sport 1 e Radio Dolomiti.Diatec Sokorov 1

QUI DIATEC TRENTINO
L’emergenza continua in casa gialloblù; anche per l’appuntamento di domani sul campo della storica rivale Piacenza, Roberto Serniotti dovrà fare a meno dei due opposti della rosa Sokolov e Szabò e del centrale Birarelli, che come accaduto domenica si siederà in panchina senza però la possibilità di giocare. Con tutta probabilità quindi di nuovo spazio al giovanissimo Nelli in diagonale a Suxho e conferma per il resto del sestetto visto in campo con Modena in una delle trasferte più difficili della stagione.

Il calendario in questa fase dell’anno non ci sta francamente dando una mano perché continuiamo a giocare ogni tre giorni e lo facciamo sempre contro grandi squadre. Accadrà anche domani a Piacenza in un impegno difficilissimo anche fossimo stati al completo, figurarsi quindi con le assenze con cui dobbiamo fare i conti in questo periodo – presenta il match l’allenatore della Trentino Volley - . Dobbiamo però provare a risalire la china e a ritrovare qualche certezza nel nostro gioco, che può arrivarci solo dal giocare come gruppo senza pensare troppo al punteggio o alla nostra attuale situazione. Ripeto spesso che anche la vittoria di un set in questo periodo può essere importante per sbloccarci; è per questo che domenica sera dopo aver perso il primo parziale con Modena dopo aver condotto per buona parte dello stesso il mio rammarico era particolarmente grande. Ancora prima del risultato mi interessa quindi ritrovare il nostro gioco; forse non riusciremo a farlo durante questa settimana ma dopo la trasferta di Città di Castello avremo sicuramente più tempo per lavorare e sistemare alcuni aspetti”.

La Diatec Trentino, reduce da tre sconfitte consecutive in campionato (cinque tenendo conto anche del doppio 0-3 col Belgorod), si presenterà in Emilia portando con sé anche il centrale dell’Under 20 Alberto Polo, che in questo periodo si sta allenando con la prima squadra.

I gialloblù raggiungeranno Piacenza nella serata odierna dopo l’allenamento con palla di circa due ore svolto al PalaTrento nel primo pomeriggio.

In questa occasione la Trentino Volley giocherà la 551^ partita ufficiale della propria storia, la 354^ in regular season di Serie A1, ed andrà alla ricerca della 380^ vittoria assoluta, successo che le manca da tre settimane esatte (3-1 su Modena il 29 gennaio). In Serie A1 l’ultima affermazione risale al 26 gennaio (3-0 a Molfetta).

GLI AVVERSARI
La Copra Elior Piacenza attende la visita al PalaBanca dell’ultima squadra che è stata in grado di imporle lo stop in Serie A1. Dopo lo 0-3 rimediato lo scorso 15 dicembre al PalaTrento, la formazione di Luca Monti in regular season non ha più perso un colpo, totalizzando sette vittorie consecutive. L’impressionante ruolino di marcia ha consentito agli emiliani di blindare il secondo posto e di mettere poi nel mirino anche il primo, approfittando delle recenti sconfitte esterne della battistrada Macerata in Umbria (Perugia e Città di Castello). I  cinque punti di ritardo dalla vetta possono oltretutto trarre in inganno, visto che Zlatanov e compagni hanno disputato una partita in meno (quella in casa di Ravenna, da giocare il 26 febbraio); per andare all’assalto della posizione occupata dall’inizio della stagione dalla Lube, i biancorossi chiederanno strada alla Diatec Trentino forti di un ruolino di marcia casalingo pressoché perfetto. Sino ad oggi il PalaBanca ha consegnato ventitré dei ventiquattro punti in palio ai padroni di casa, non facendo conoscere loro mai la parola sconfitta.
La varietà di scelte a disposizione di Monti, che può vantare almeno un rincalzo di valore in ogni ruolo, e la qualità del servizio e del muro (fondamentali in cui dispone di grandi interpreti come Vettori, Simon e Fei) hanno reso in fretta l’impianto emiliano un fortino inespugnabile.
L’allenatore piacentino deve solo decidere chi giocherà in posto 4: domenica a Cuneo, dove è arrivato un successo per 3-2, aveva scelto di utilizzare la coppia Kaliberda-Zlatanov salvo poi tornare sui suoi passi ed inserire già dal secondo set Papi. Probabile che anche nel match di domani possa andare in scena una staffetta.

I PRECEDENTI
Al PalaBanca andrà in scena il 42° atto ufficiale fra Trento e Piacenza, confronto diventato da tempo un classico della pallavolo italiana: basti pensare che fra il 2008 e il 2013 le due squadre si sono trovate di fronte in finale scudetto per tre volte. Il bilancio complessivo è favorevole alla Trentino Volley per 25-16, con i gialloblù che hanno vinto dodici delle ultime quattordici sfide giocate. I due precedenti più recenti disputati in Emilia hanno però sorriso alla Copra Elior che fra il 28 aprile ed il 5 maggio 2013 ha lasciato agli avversari un solo set nell’arco di gara 2 e gara 4 di finale. Il successo gialloblù più recente al PalaBanca è quindi datato quasi un anno fa (24 febbraio 2013, 2-3); nella gara d’andata della regular season in corso, 3-0 della Diatec Trentino (25-20, 25-22, 25-22) con Sokolov mvp (24 punti col 57%). La Trentino Volley ha vinto in totale 9 dei 19 incontri giocati in precedenza a Piacenza.

I PROBABILI SESTETTI
Roberto Serniotti dovrebbe ripartire dai sette titolari visti in campo domenica contro Modena: Suxho al palleggio, Nelli opposto, Lanza e Ferreira schiacciatori, Burgsthaler e Solé centrali, Colaci libero.
Luca Monti dovrebbe rispondere con De Cecco in regia, Vettori opposto, Kaliberda e Zlatanov (o Papi) in posto 4, Fei e Simon al centro, Marra libero.

GLI ARBITRI
A dirigere l’incontro sono stati designati Fabrizio Pasquali (primo arbitro di Venarotta – Ascoli Piceno, in Serie A dal 1997 ed internazionale dal 2002) e Vittorio Sampaolo, secondo di Treia (Macerata), nella massima categoria dal 1996 ed internazionale dal 2003. I due fischietti sono alla loro quinta direzione congiunta in Serie A1 2013/2014 (assieme fischiarono anche in Modena-Trento 0-3 del 27 novembre); l’undicesima assoluta per Pasquali, che ha diretto anche Latina-Trento 1-3 dell’11 gennaio, la decima per Sampaolo che recentemente ha arbitrato Trento-Ravenna 3-0 del 19 gennaio.

TV, RADIO ED INTERNET Piacenza-Trento sarà un evento mediatico globale. Verrà trasmessa da RAI Sport 1, canale presente sia sulla piattaforma digitale terreste sia su quella satellitare di Sky al numero 227, con commento affidato a Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta; la partita verrà diffusa anche su internet in streaming video ed audio all’indirizzo www.raisport.rai.it/dl/raisport/multimedia/diretta.html e conterà su una visibilità intercontinentale in quarantasei nazioni differenti grazie alle dirette programmate da Al Jazeera Sport, Sportsklub, Canal+ Deportes, Sports Tv, Bein Sport, Bein Sport Usa, Bandsport, Sky Mexico, Btv, Ntv Plus, Sport 5, Sport Tv Portugal e in internet su www.bwin.com.

La gara sarà raccontata in cronaca diretta ed integrale da Radio Dolomiti, radio partner della Trentino Volley, a partire dalle ore 20.25. I collegamenti con l’Emilia saranno effettuati all’interno della trasmissione “Campioni di Sport”. Le frequenze per ascoltare il network regionale sono consultabili sull’home page www.trentinovolley.it, mentre sul sito www.radiodolomiti.com sarà inoltre possibile ascoltare la radiocronaca live in streaming.

In tv la differita integrale andrà in onda in seconda serata venerdì 21 febbraio alle ore 22 su RTTR, tv partner della Società di via Trener. Su internet, infine, gli aggiornamenti punto a punto saranno curati dal sito della Lega Pallavolo serie A (www.legavolley.it) e dallo stesso www.trentinovolley.it.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136