QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Volley, semifinale di Coppa Italia nel segno di Perugia: la Diatec Trentino cede in tre set

sabato, 27 gennaio 2018

Bari – L’avventura della Diatec Trentino in Del Monte® Coppa Italia 2018 si ferma in semifinale. A sbarrare la strada alla compagine gialloblù verso la possibile qualificazione alla sua quarta Finale consecutiva è stata la Sir Safety Conad Perugia, capace stasera al PalaFlorio di Bari di aggiudicarsi in tre set il match ad eliminazione diretta e di raggiungere quindi Civitanova (3-1 su Modena) nella gara che assegnerà la 40^ edizione del massimo trofeo nazionale.

BARI 27/01/2018. VOLLEY PALLAVOLO. DEL MONTE CUP, FINALI COPPA ITALIA. DIATEC TRENTINO - SIR SAFETY CONAD PERUGIA.Rispettando i favori del pronostico, gli umbri sono riusciti ad imporre in ogni singolo set la propria supremazia tecnica e fisica, realizzando un triplo 17-25 nel segno del servizio, attacco e del muro, fondamentali che hanno esaltato la loro fase di break point. Di contro, la Diatec Trentino ha faticato a reggere il ritmo in tutti i settori, pagando a caro prezzo le difficoltà palesate a rete ed in ricezione. Gli ultimi a mollare sono stati Kovacevic (12 punti col 43%) e Vettori (9 col 50%, nella foto @Lega Pallavolo Serie A), ma le loro prove non sono bastate a contenere il forcing avversario, che con il trio di palla alta particolarmente ispirato ha rotto in fretta l’iniziale equilibrio.

La cronaca della gara. Negli starting six non ci sono novità dell’ultima ora: Angelo Lorenzetti conferma la Diatec Trentino vista in campo per buona parte del match di mercoledì sempre a Bari, con Giannelli al palleggio, Vettori opposto, Lanza e Kovacevic schiacciatori, Eder e Kozamernik centrali e Chiappa libero; Lorenzo Bernardi risponde presentando Perugia con De Cecco in regia, Atanasijevic opposto, Zaytsev e Russell in banda, Anzani e Podrascanin al centro, Colaci libero. L’inizio di match vede subito gli umbri prendere in mano le redini del gioco, spingendo forte col servizio di Zaytsev (0-2) e poi di Russell (4-6). Sul 5-8 Trento si rifugia in un time out e alla ripresa è Kovacevic a ricomporre lo strappo con un ace, che fa seguito ad un primo tempo su ricostruita di Kozamernik (8-8). E’ però un equilibrio instabile; la Sir Safety Conad torna infatti ad essere incisiva in battuta e a muro; grande protagonista è Podrascanin, che rilancia le quotazioni dei rossoneri (16-13). Lorenzetti interrompe nuovamente il gioco, ma questa volta gli umbri non concedono più nulla e anzi accelerano con Russell ed Anzani che scrivono in fretta lo 0-1 sul tabellone, attaccando e murando con grande efficienza (15-20, 16-22 e 17-25).

Nel secondo set la Diatec Trentino prova a reagire con Eder (due ace per 4-2), ma Perugia non si scompone e con Atanasijevic prima pareggia i conti (5-5) e poi mette la freccia (6-8, time out gialloblù). In seguito, con Russell e Zaytsev sempre a segno, i block devils accelerano ancora (8-12 e 10-15), mostrando tutta la propria fisicità anche dalla linea dei nove metri. Trento vacilla, fatica in tutti i fondamentali e cede anche il secondo set sul punteggio di 17-25, senza dare segnali di reazione, anche perché l’avversario non concede nulla mostrando un cambiopalla fluido e una fase di break asfissiante (13-21, 14-23).

Nel terzo set Lorenzetti propone sin dal via Hoag per Lanza, ma la musica non cambia perché Perugia col muro affonda subito il colpo (5-7). Nella fase centrale le percentuali di Kovacevic e Vettori a rete si alzano, ma Trento non riesce comunque a reggere l’onda d’urto degli avversari, che scappano via di nuovo sull’8-12 (come nel precedente parziale) ed in seguito si tengono stretto il promettente vantaggio (11-15), allungando nel finale (19-13, 22-14) anche grazie ai frequenti errori trentini. Lo 0-3 arriva già sul 17-25 (errore di Kovacevic).

Non riusciamo a trovare la chiave del nostro gioco nel momento in cui affrontiamo avversari di questo rango - ha spiegato a fine gara l’allenatore della Diatec Trentino Angelo Lorenzetti - . Anche questa sera abbiamo subito faticato a realizzare punti in attacco, rendendo difficile la nostra fase di cambiopalla che non è stata capace di andare a segno in situazioni difficili. Non siamo stati aiutati dalla ricezione, che ci ha tolto alternative, ma al di là di questo dovremmo essere in grado di trovare soluzioni differenti anche contro il muro schierato mentre oggi abbiamo giocato sempre lo stesso tipo di colpo. Affrontare sistemi gioco come quello messo in campo da Perugia non è semplice, ma stasera ci abbiamo messo del nostro. Il divario è stato marcato; tenendo un cambiopalla più efficiente avremmo però potuto avere più chance”.

Per la formazione gialloblù, che rientrerà a Trento domenica pomeriggio, subito un’altra trasferta all’orizzonte: giovedì 1 febbraio alle ore 17 italiane in Turchia la Trentino Diatec disputerà infatti il match del quarto turno della Pool E di 2018 CEV Volleyball Champions League contro i padroni di casa dell’Arkas Izmir. L’impegno più vicino in campionato è invece previsto per domenica 4 febbraio al PalaTrento, proprio contro la Sir Safety Conad Perugia (ore 18) finalista domaniin Coppa Italia. Biglietti in vendita al link https://www.vivaticket.it/ita/event/diatec-trentino-perugia/108741.

Di seguito il tabellino della seconda semifinale di Del Monte® Coppa Italia 2018 giocata questa sera al PalaFlorio di Bari.

Diatec Trentino-Sir Safety Conad Perugia 0-3
(17-25, 17-25, 17-25)
DIATEC TRENTINO: Kozamernik 5, Vettori 9, Lanza 3, Eder 3, Giannelli 2, Kovacevic 12, Chiappa (L); Zingel, Hoag 2. N.e. Cavuto, Teppan, Partenio, De Pandis. All. Angelo Lorenzetti.
SIR SAFETY CONAD: Zaytsev 9, Podrascanin 6, Atanasijevic 16, Russell 9, Anzani 5, De Cecco, Colaci (L); Berger, Shaw. N.e. Ricci, Cesarini, Della Lunga, Siirila, Andric. All. Lorenzo Bernardi.
ARBITRI: Boris di Pavia e Simbari di Milano.
DURATA SET: 27’, 22’, 25’; tot  1h e 14’.
NOTE: 4.980 spettatori. Diatec Trentino: 3 muri, 3 ace, 18 errori in battuta, 8 errore azione, 38% in attacco, 29% (15%) in ricezione. Sir Safety Conad: 9 muri, 6 ace, 9 errori in battuta, 6 errore azione, 54% in attacco, 50% (18%) in ricezione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136