QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Volley, riparte la Champions League: al PalaTrento Diatec-Arkas Izmir

martedì, 3 dicembre 2013

Trento - Dopo un mese di pausa, riparte la 2014 CEV DenizBank Volleyball Champions League. Domani sera al PalaTrento si giocherà infatti il quarto turno della League Round della più importante rassegna continentale per club, contro i turchi dell’Arkas Izmir nel testacoda (prima contro ultima in classifica) della Pool D. Fischio d’inizio programmato per le 20.30, con cronaca diretta su Radio Dolomiti e streaming live audio-video sul sito www.laola1.tv.Sivula fermato dal muro a tre della Trentino Diatec nella gara di andata

QUI TRENTINO DIATEC
I Campioni d’Italia ritrovano la ribalta internazionale con l’obiettivo di proseguire la loro corsa sin qui perfetta nella prima fase del torneo, in cui hanno lasciato per strada un solo set (all’esordio con Berlino) ed occupano quindi da soli il primo posto in classifica. Nella fase discendente del girone, la squadra di Serniotti andrà alla ricerca dei punti necessari a garantirsi la qualificazione ai Playoff 12, che sarà automatica in caso di vittoria della Pool D e molto probabile nell’eventualità di seconda piazza.

Il match con l’Arkas Izmir di domani sera al PalaTrento è l’ultimo fra le mura amiche della prima fase e come tale va sfruttato prima delle insidiose trasferte a Lugano (10 dicembre) e Berlino (18 dicembre). L’allenatore della Trentino Diatec si attende una partita più impegnativa di quella dell’andata, vinta a mani basse: “Nella gara giocata in Turchia un mese fa siamo riusciti ad esprimerci davvero su ottimi livelli ma non vorrei che quel 3-0 ci facesse inconsciamente pensare a questa partita come ad una passeggiata di salute - spiega Roberto Serniotti - . Non sarà così, perché nel frattempo l’Izmir è sicuramente cresciuto grazie ai consigli dell’allenatore Glenn Hoag, tecnico che stimo particolarmente e che ritengo fra i migliori in assoluto in circolazione. Dobbiamo prepararci a vivere un appuntamento difficile e delicato, che vogliamo assolutamente fare nostro per continuare a restare da soli in testa alla classifica del raggruppamento”.

La Trentino Diatec arriva all’appuntamento contro la compagine turca dopo un periodo particolarmente positivo dal punto di vista dei risultati; dopo la vittoria nel match d’andata, Birarelli e compagni hanno perso solo la successiva partita (1-3 con Macerata al PalaTrento) vincendo però tutte le altre quattro gare giocate con Cuneo, Latina, Modena e Città di Castello. Serniotti e Roscini avranno a disposizione l’intera rosa di tredici giocatori e decideranno solo stasera quali andranno a referto (la CEV ne ammette solo dodici, liberi compresi): il maggiore indiziato a vedere la gara dalla tribuna è il secondo libero Thei. Prima della partita la squadra sosterrà ancora due sedute di allenamento: una nel pomeriggio di oggi e l’ultima, di rifinitura, nella mattinata di domani.

Trento-Izmir sarà la trentesima partita europea casalinga della storia della Trentino Volley, la ventiseiesima di sempre in Champions League al PalaTrento dove sino ad ora ha ottenuto ventitrè vittorie e due sole sconfitte: l’ultima quasi due anni fa contro il Kedzierzyn-Kozle (14 dicembre 2011, 2-3). Sempre restando in tema di numeri, per la Società di via Trener quella con la compagine turca sarà l’ottantanovesima partita internazionale di sempre, la sessantaquattresima in ambito europeo, la cinquantaseiesima in Champions League. In questa occasione Sokolov andrà a caccia del millesimo punto in maglia gialloblù (gliene mancano appena due) mentre Birarelli è prossimo a superare il tetto dei 2.000 (si trova a quota 1.985).

GLI AVVERSARI
L’Arkas Izmir si presenta al PalaTrento con la stretta necessità di conquistare punti per la propria classifica, sin qui assolutamente deficitaria nel girone d’andata che è stato caratterizzato da tre sconfitte in altrettante partite. Per cercare di raggiungere una qualificazione diventata ormai difficilissima, la squadra di Glenn Hoag non potrà più sbagliare un colpo altrimenti le percentuali di qualificazione ai Playoffs 12 – a cui ha avuto accesso regolarmente nelle precedenti due stagioni – diverrebbero praticamente nulle.

Dopo il ko casalingo con la Trentino Diatec, i turchi hanno accusato qualche passaggio a vuoto anche in campionato, condotto a punteggio pieno sino a quel momento. Dal 6 novembre in poi sono invece arrivate due sconfitte e quattro vittorie che hanno fatti scivolare Izmir al terzo posto in classifica a tre punti di distanza dalla capolista Halkbank Ankara. L’ultima apparizione nel campionato nazionale è stata però particolarmente positiva: sabato scorso i biancoblù si sono imposti per 3-0 in casa contro il Cankakya Ankara con Sivula e Perrin grandi protagonisti rispettivamente grazie a 15 e 9 punti personali. Proprio l’opposto finlandese e lo schiacciatore canadese sono i principali punti di riferimento del gioco impostato da Glenn Hoag che, contrariamente a quanto successo sino ad un paio di settimane fa, sta offrendo maggiore spazio al più esperto regista Ramazanoglu (in panchina nella gara d’andata per far posto al giovanissimo Gulmezoglu). Nel sestetto di Izmir da sottolineare la presenza di due fra i migliori giocatori del panorama sloveno: il posto 4 Urnaut (già in Italia con le maglie di Piacenza e Vibo) ed il centrale Kamnik, che la Trentino Volley ha più volte sfidato in Europa quando il posto 3 vestiva ancora la maglia del Bled.

La rosa dell’Arkas Izmir:
 1. Mustafa Oguz Ramazanoglu (p), 2. John Gordon Perrin (s), 4. Urpo Sivula (o), 5. Hasan Yesilbudak (l), 6. Halil Ibrahim Tucels (s), 7. Matevz Kamnik (c), 8. Gokhan Gokgoz (s), 9. Hakki Capkinoglu (c), 10. Mustafa Koc (c), 11. Yigit Gulmezoglu (p), 14. Erhan Dunge (c), 17. Tine Urnaut (s). Allenatore Glenn Hoag.

LA SITUAZIONE DELLA POOL D
Trentino Diatec al comando solitario della classifica del girone a punteggio pieno; il vantaggio rispetto alla prima inseguitrice Berlino è di tre punti grazie alla vittoria per 3-1 nello scontro diretto. Domani sera in Germania alle 19.30 si gioca anche l’altra sfida che completa il quarto turno del Pool D: nella capitale tedesca andrà infatti in scena la gara fra la Berlin Recycling Volleys e gli svizzeri del Lugano mentre nel prossimo turno, in programma fa martedì 10 dicembre, si disputeranno Lugano-Trento e Berlino-Izmir. La prima classificata di ognuna delle sette Pool e le migliori cinque seconde accederanno ai Playoff 12.

I PRECEDENTI
Quello di domani sera sarà il terzo confronto assoluto della storia delle due Società, il primo che si giocherà al PalaTrento tenendo conto che i due precedenti in archivio erano stati disputati con sole vittorie gialloblù a Lodz (18 marzo 2012 – finale per il terzo posto dell’edizione 2012 del trofeo con vittoria per 3-0 dei gialloblù) e a Izmir poco meno di un mese fa (6 novembre 2013, vittoria per 3-0 dei Campioni d’Italia con parziali di 25-15, 25-21, 25-21 e Sokolov best scorer). Il bilancio complessivo contro squadre della Turchia è di perfetta parità (due vittorie ed altrettante sconfitte), tenendo conto anche del doppio rovescio per 1-3 subito dall’Halkbank Ankara fra il 7 e 15 dicembre 2004 negli ottavi di Coppa CEV 2005.

I PROBABILI SESTETTI
Roberto Serniotti dovrebbe proporre il sestetto tipo con Suxho in regia, Sokolov opposto, Lanza e Ferreira in posto 4, Birarelli e Solé al centro, Colaci libero. Glenn Hoag dovrebbe rispondere con Ramazanoglu al palleggio, Sivula opposto, Perrin e Urnaut schiacciatori, Kamnik e Dunge centrali e Yesilbudak libero.

GLI ARBITRI
La gara sarà diretta da Victor Markov, primo arbitro russo, e dall’olandese Peter Groenewegen, secondo arbitro che è anche l’unico fra i due a poter vantare un precedente rispetto alla Trentino Volley, diretta in occasione della prima trasferta della storia gialloblù in CEV Champions League (Beauvais-Trentino Volley 0-3 dell’11 novembre 2008).

RADIO ED INTERNET

Il match verrà trasmesso in diretta integrale da Radio Dolomiti, emittente partner della Trentino Volley, con primo collegamento ad ore 20.25 circa. Sul sito www.radiodolomiti.com è possibile consultare tutte le frequenze del network regionale e, allo stesso tempo, ascoltare in streaming la cronaca della partita, accedendo alla sezione “on air”. Sempre su internet, il sito www.laola1.tv trasmetterà lo streaming video ed audio in diretta della partita; per poter seguire le gare basterà accedere alla sezione riservata alla CEV Champions League (consultabile direttamente al link http://www.laola1.tv/eni-int/cev-cl-men/59.html) e cliccare sull’icona rossa “live” che apparirà accanto in alto nella pagina.

Per seguire l’evolversi punto a punto della gara sarà possibile consultare il sito ufficiale della CEV all’indirizzo http://cevlive.cev.lu/DV_LiveScore.aspx?ID=25680, che fornirà il live score.

BIGLIETTI E PREVENDITE Il match è compreso nel pacchetto di partite offerte con l’abbonamento stagionale; per i non abbonati le prevendite per questo terzo appuntamento casalingo di 2014 CEV DenizBank Volleyball Champions League si chiuderanno domani alle ore 12, presso il Trentino Volley Point di via Trener 2 a Trento (telefono 0461/421377; fax 0461/422700; e-mail: info@trentinovolley.it). Le casse del PalaTrento apriranno i battenti mercoledì alle ore 18.30, mentre un’ora dopo (19.30) verranno aperti gli ingressi del palazzetto.
All’interno dell’impianto i tifosi troveranno a propria disposizione il punto vendita merchandising della Trentino Volley (situato sul lato corto del palasport, fra i due ingressi), dove sarà possibile trovare tutta la gamma degli articoli 2013/14.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136