QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, quarti Coppa Italia: Trento si sblocca col 3-0 su Monza. In Final Four trova Perugia

mercoledì, 18 ottobre 2017

Trento – Per la nona stagione consecutiva (l’undicesima assoluta) la Diatec Trentino sarà fra le protagoniste della Final Four di Coppa Italia. La certezza della presenza nel weekend di fine gennaio, che assegnerà l’edizione numero 40 del trofeo nazionale (sede di gioco ancora da definire), è arrivata stasera grazie al perentorio successo sulla Gi Group Monza nella gara unica dei quarti di finale giocata al PalaTrento; in semifinale ci sarà spazio per un nuovo confronto con Perugia nel remake della semifinale scudetto e Supercoppa 2017 (foto di Marco Trabalza).

KovacevicIn un sol colpo la squadra di Lorenzetti si è così sbloccata, riscattando il rovescio casalingo di tre giorni prima con Milano e cogliendo soprattutto la prima vittoria della nuova stagione (la 500^ assoluta della storia gialloblù) dopo tre sconfitte consecutive. Nel primo set Lanza e compagni hanno dovuto soffrire per avere ragione di Monza, capace di risalire dal 21-18 al 24-23. E’ stato proprio il capitano (alla fine a segno tredici volte con il 48% a rete) a togliere le castagne dal fuoco e a dare il via ad una prestazione da lì in avanti decisamente differente dei gialloblù, che con il servizio (10 ace diretti, 6 solo nel secondo parziale) ed un attacco decisamente più incisivi sono diventati padroni del gioco, mettendo in mostra una intesa crescente fra Giannelli e i suoi attaccanti. Il rientro di Kovacevic (mvp con 14 punti col 43% e 2 ace) e la consueta incisività di Vettori (best scorer con 16 punti col 52% e 4 battute punti) sono stati segnali forti in questo senso, a cui Monza non ha più saputo replicare pur mettendo in mostra i positivi Dzavoronok e Finger, gli ultimi a mollare.

La cronaca della gara. Per la sfida da dentro o fuori, Angelo Lorenzetti recupera Kovacevic, affidandosi alla formazione tipo: Giannelli agisce in regia, Vettori come opposto, Lanza schiaccia in banda in diagonale al serbo, Eder e Zingel al centro, De Pandis libero. La Gi Group Monza si presenta con Shoji al palleggio, Finger opposto, Dzavoronok e Langlois schiacciatori, Beretta e Buti centrali, Rizzo libero. L’avvio di match è tutto nel segno di Lanza, che Giannelli serve con continuità garantendosi l’iniziale 5-3; un fallo di seconda linea di Kovacevic e uno slash di Beretta ribaltano la situazione subito dopo (7-8), costringendo in seguito Lorenzetti a chiedere time out sull’8-10 nel momento in cui Dzavoronok mura Vettori. Alla ripresa il servizio di Eder ricuce lo strappo (11-11); nella parte centrale del set la lotta è quindi punto a punto (13-13, 16-16), poi ci pensa Vettori (ace e contrattacco) ad offrire il massimo vantaggio ai gialloblù (19-16). Monza non molla, ma non riesce più a rifarsi veramente sotto (21-18, 23-20, 24-22); chiude un altro attacco vincente di Lanza sul 25-23.

La Gi Group prova a fare la voce grossa subito dopo il cambio di campo (0-3), ma il suo tentativo di fuga viene immediatamente contratto da Kovacevic (4-5), che poi con la battuta trova anche la prorompente risposta dei padroni di casa (8-5). Il servizio trentino punge anche con Zingel (ace dell’11-6), Monza vacilla ma non si dà per vinta e con Finger indovina lo spunto per il meno due (14-12). Serve un altro punto dai nove metri, stavolta di Eder, per riallargare la forbice (16-12); il vantaggio diventa massimo quando poi anche Vettori realizza altri due ace (+6, 22-16) ergendosi quale assoluta protagonista del parziale. Il 2-0 arriva già sul 25-20 con Kovacevic che a sua volta si prende la scena proprio nel finale.

Molto combattuto ed incerto anche l’avvio di terzo periodo, con le squadre che si alternano al comando (6-5 e 8-10) senza mai dare l’impressione di poter tenere saldamente in mano le redini del punteggio. L’accelerazione della Diatec Trentino arriva ancora una volta al servizio ed in attacco con Eder e Lanza scatenati (18-14). Monza stavolta non replica più (22-17) e lascia spazio alla voglia di Final Four di Trentino Volley (25-18, attacco dell’mvp Kovacevic).

Era la prima partita davvero da non sbagliare della nuova stagione e siamo contenti di averla fatta nostra con una prestazione efficace e più continua di quella di domenica scorsa - ha spiegato al termine del match l’allenatore della Diatec Trentino Angelo Lorenzetti - . C’è tanto da fare, siamo una squadra che deve crescere anche nelle dinamiche di gruppo ma durante gli ultimi giorni abbiamo cercato di fare quadrato e di non pensare alle precedenti sconfitte. Ci siamo riusciti e ora possiamo guardare avanti con maggiore fiducia nei nostri mezzi”.

Per la Diatec Trentino subito un altro importantissimo impegno nell’imminente weekend, stavolta in trasferta: domenica 22 ottobre i gialloblù saranno di scena a Padova per affrontare la Kioene Padova nel match valido per il secondo turno di regular season SuperLega UnipolSai 2017/18. Fischio d’inizio alle ore 18, diretta RAI Sport+ HD e Radio Dolomiti.

Di seguito il tabellino della gara dei quarti di Del Monte® Coppa Italia 2018 giocata questa sera al PalaTrento.

Diatec Trentino-Gi Group Monza 3-0
(25-23, 25-20, 25-18)
DIATEC TRENTINO: Vettori 16, Lanza 13, Eder 7, Giannelli 2, Kovacevic 14, Zingel 5, De Pandis (L); Chiappa (L), Teppan. N.e. Hoag, Kozamernik, Cavuto, Partenio. All. Angelo Lorenzetti.
GI GROUP: Langlois 2, Beretta 9, Shoji 1, Dzavoronok 10, Buti 3, Finger 12, Rizzo (L); Brunetti, Walsh, Hirsch 1, Terpin 2. N.e. Arasomwan, Botto. All. Miguel Angel Falasca.
ARBITRI: 
Satanassi di Ravenna e Florian di Treviso.
DURATA SET: 31’, 25’, 25’; tot 1h e 21’.
NOTE: 2.765 spettatori, incasso di 15.826 euro. Diatec Trentino: 2 muri, 10 ace, 15 errori in battuta, 5 errori azione, 48% in attacco, 33% (26%) in ricezione. Gi Group: 6 muri, 3 ace, 8 errori in battuta, 7 errori azione, 36% in attacco, 29% (14%) in ricezione. Mvp Kovacevic.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136