QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Volley, SuperLega Play Off: al Palapanini Modena batte Trento 3-1

sabato, 9 aprile 2016

Modena – La serie di semifinale Play Off Scudetto UnipolSai 2016 si apre con una sconfitta per la Diatec Trentino, piegata stasera per 1-3 dalla DHL Modena nella prima gara della serie al meglio delle cinque partite. I Campioni d’Italia sono stati respinti dall’onda d’urto offerta da un PalaPanini gremito da oltre 4.500 spettatori; i padroni di casa hanno approfittato a piene mani del fattore campo per riuscire ad imporre la propria legge rispetto agli avversari, specialmente nella seconda parte della contesa.

Solé supera il muro di Bruno 10

Nella prima metà invece l’equilibrio era stato massimo, tanto che era stata la squadra di Stoytchev a conquistare il set di apertura trascinata dai servizi di Kaziyski; riportata in parità la gara grazie alla vittoria ai vantaggi nel secondo periodo, Modena ha poi preso in mano le redini del gioco grazie ad attacco e muro, assicurandosi a mani basse terzo e quarto parziale e la partita. Decisivi gli spunti di Ngapeth (mvp) fra battuta (5 ace) ed attacco e l’efficacia a rete del centrale Saatkamp (21 punti col 90%); nella metà campo dei trentini solo Djuric (16) ha provato a rispondere sino in fondo mentre il sistema di muro-difesa geminiano ha via via spento l’iniziale verve di Kaziyski e Urnaut.

La cronaca di gara

Gli starting six non presentano novità rispetto a quanto previsto alla vigilia: Stoytchev schiera la Diatec Trentino con le diagonali Giannelli-Djuric, Urnaut-Kaziyski, Solé-Daniele Mazzone e Colaci libero; Lorenzetti risponde con una DHL Modena che prevede Bruno al palleggio, Vettori opposto, Ngapeth e Nikic in posto 4, Bossi e Saatkamp al centro, Rossini libero. L’inizio di match dei Campioni d’Italia è molto grintoso; Giannelli mura Nikic e poi Solé lo imita fermando Bossi per 7-4, che costringe Lorenzetti ad interrompere subito il gioco. Al rientro Modena reagisce piazzando un parziale di 3-8 che nasce soprattutto dal servizio (tre ace fra Bruno e Ngapeth, 10-12); Trento pareggia i conti con Solé (15-15) ma poi un attacco di Vettori in fase di break riapre la forbice (16-18) che diventa massima (+3) con un altro servizio punto del francese (17-20). Sul 19-21 va in zona di battuta Kaziyski che riscrive la storia del set con una rotazione pesantissima, condita anche da un ace diretto sino al 24-21 ospite (Lanza subito a segno appena entrato al posto di Urnaut). La chiusura del parziale è per mano dello stesso Matey che firma la pipe che vale il 25-23.
Anche la fase iniziale del secondo set è giocata punto a punto (5-5, 9-9), con le due squadre che mettono in mostra Urnaut da una parte e Saatkamp dall’altra, prima che un break point in primo tempo di Bossi non fissi il punteggio sul 10-12. Modena si tiene stretto il vantaggio sino al 13-15 (time out Stoytchev), poi Djuric mura Ngapeth offrendo la nuova parità a quota 15. Anche in questo caso si va quindi allo sprint (19-19, 22-22), con la DHL che prova a scrollarsi di dosso l’avversario (20-22) ma Trento la riprende sino al 24-24 prima di cedere sul 24-26 a causa di un errore di Kaziyski in attacco.

La Diatec Trentino accusa il colpo e nel terzo set perde subito contatto con gli avversari, spinti da un grande servizio di Ngapeth (1-4, 2-9); Stoytchev cambia le carte in tavola (dentro la coppia Lanza-Van de Voorde per Urnaut-Mazzone) e la squadra riprende vigore arrivando sino al meno quattro (10-14). Modena fiuta il pericolo e riparte con Saatkamp, che mette a terra qualsiasi pallone (15-19, 16-21); il vantaggio è di nuovo importante e la DHL lo capitalizza sino al 19-25 che vale l’1-2 interno.

La tendenza non si inverte nel quarto set, con gli emiliani che creano subito il gap (4-8) grazie a Ngapeth e Saatkamp e Trento che fatica in attacco con Kaziyski (dentro Antonov). La DHL viaggia sulle ali dell’entusiasmo e sembra inarrestabile (7-12, 9-16); i padroni di casa corrono veloce verso il 3-1, che colgono sul 16-25.

“A mio avviso abbiamo perso la gara nel secondo set, quando non siamo riusciti a sfruttare alcune occasioni per chiudere favorevolmente anche quel parziale – ha analizzato al termine della gara l’allenatore della Diatec Trentino Radostin Stoytchev – . Se fossimo stati in grado di vincerlo, probabilmente la partita sarebbe finita diversamente. Abbiamo sofferto molto in ricezione, soprattutto nella seconda metà della gara, faticando a contenere specialmente i servizi di Ngapeth che hanno sovente creato il gap. In generale, non siamo riusciti a fare ciò che avevamo preparato prima della gara, ci sono tanti aspetti che cercheremo di migliorare in vista di gara 2 anche se il tempo è sempre poco”.
I Campioni d’Italia rientreranno a Trento già nella notte e godranno di mezza giornata di riposo prima di riprendere domenica pomeriggio al PalaTrento gli allenamenti in vista di gara 2 della serie che si disputerà martedì 12 aprile alle ore 20.30 nell’impianto di via Fersina. La prevendita biglietti per questo appuntamento riprende lunedì mattina presso la sede di Trentino Volley in via Trener 2 e PromoEvent di via Suffragio 10 ma è attivo in qualsiasi momento su internet all’indirizzo  http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg[evento]&id_show=82807.

 IL TABELLINO 

DHL Modena-Diatec Trentino 3-1

(23-25, 26-24, 25-19, 25-16)
DHL: Bossi 3, Bruno 1, Ngapeth 23, Saatkamp 21, Vettori 16, Nikic 8, Rossini (L); Sighinolfi, Petric, Thiago Sens, Casadei, N.e. Donadio, Soli, Sartoretti. All. Angelo Lorenzetti.
DIATEC TRENTINO: Urnaut 7, Solé 10, Djuric 16, Kaziyski 7, Mazzone D. 6, Giannelli 5, Colaci (L); Lanza 2, Van de Voorde 1, Antonov 2, Bratoev. N.e. Mazzone T., Bratoev, De Angelis. All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI: Sobrero di Carcare (Savona) e Tanasi di Noto (Siracusa).
DURATA SET: 27’, 29’, 27’, 22’; tot 1h e 22’.
NOTE: 4.596 spettatori per un incasso di 55.013 euro. DHL: 2 muri, 10 ace, 20 errori in battuta, 5 errore azione, 58% in attacco, 60% (26%) in ricezione. Diatec Trentino: 6 muri, 1 ace, 17 errori in battuta, 7 errori azione, 53% in attacco, 32% (19%) in ricezione. Mvp Ngapeth.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136