QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Play Off SuperLega: Trento vince al tie break anche a Molfetta e vola in semifinale

domenica, 19 aprile 2015

Molfetta – L’ENERGY T.I. Diatec Trentino concede il bis anche in Puglia, in gara 2, trovando il pass per le semifinali dei Play Off SuperLega UnipolSai 2015. Sul campo dell’Exprivia Neldiritto Molfetta che nella stagione regolare aveva riservato una delle tre sconfitte stagionali in campionato, Birarelli e compagni hanno riscattato il ko al tie break dello scorso 25 gennaio sfruttando quindi immediatamente la prima di due opportunità a propria disposizione per chiudere il conto nella serie dei quarti di finale.Trentino Volley

Il secondo successo in quattro giorni sulla compagine pugliese consente alla squadra gialloblù di superare il proprio primo step nel tabellone che porta alla finale scudetto conquistando al tempo stesso la settima semifinale Play Off negli ultimi otto anni (l’ottava assoluta della Trentino Volley in quindici anni di attività) dove sfiderà Verona o Perugia.

Il sigillo su tale risultato è arrivato grazie al soffertissimo 3-2 conseguito stasera al termine di una gara che ha regalato grande equilibrio; tutto ciò perché la squadra di Stoytchev si è trovato nuovamente di fronte ad un avversario coriaceo e poco disposto a fornire il fianco, che ha venduto carissima la propria pelle, rimontando due volte (da 0-1 a 1-1 e da 1-2 a 2-2) prima di alzare bandiera bianca. Decisivo, come al solito, il carattere mostrato dai gialloblù nel tie break, il muro gialloblù (a segno 19 volte in cinque set, undici solo coi due centrali Solé e Birarelli) e l’apporto della panchina. La diagonale Giannelli-Djuric, partita in panchina, ha infatti in questo caso tolto le castagne dal fuoco: il giovanissimo palleggiatore bolzanino ha retto il campo nel momento più difficile del match siglando quasi da solo, fra muro e attacco, il break decisivo nel quinto set mentre l’opposto greco ha dimostrato di essere subito entrato in sintonia coi compagni reggendo bene il campo e chiudendo il match con 10 punti e il 56% a rete. In doppia cifra anche Kaziyski (best scorer gialloblù con 15 palloni vincenti), Lanza (14) e la già citata diagonale di posto 3 (Birarelli 13, solé 12).

La cronaca della gara. Gli starting six non riservano particolari sorprese: entrambi gli allenatori confermano gli schieramenti visti in campo per buona parte di gara 1. Stoytchev propone la sua ENERGY T.I. Diatec Trentino con Zygadlo in regia e Nemec opposto, Kaziyski e Lanza in banda, Solé e Birarelli al centro e Colaci libero. Vincenzo Di Pinto, tecnico di Molfetta, risponde con Hierrezuelo alzatore, Torres opposto, Noda Blanco e Sket laterali, Bossi e Candellaro al centro, Romiti libero. Trento inizia col piglio giusto grazie ai servizi di Birarelli che fruttano i primi break point (ace diretto e poi contrattacco di Lanza) sul 7-5. Solé con un muro su Noda Blanco (poi immediatamente rilevato da Del Vecchio) porta a tre punti il margine dei gialloblù che sino al time out tecnico non concedono spazio ai padroni di casa (12-9). Alla ripresa del gioco è ancora l’ENERGY T.I. Diatec Trentino a pungere in battuta (14-10, punto di Kaziyski, 20-14, ace di Solé) senza offrire nemmeno uno spunto alla squadra di Di Pinto che inizia ad innervosirsi sbagliando tre attacchi quasi consecutivi a rete. Sul 24-18 Stoytchev inserisce anche Djuric, che firma il punto che chiude il primo set sul 25-20 dopo due muri vincenti di Hierrezuelo.

Nel secondo set propone Piscopo al centro della rete al posto di Candellaro, confermando Del Vecchio in diagonale a Sket. Le scelte del tecnico pugliese pagano perché Molfetta scatta meglio dai blocchi (1-4) con l’ex di turno protagonista in attacco e poi riesce a ripartire dopo che i gialloblù si erano fatti subito sotto (5-6) con Torres (ace e attacco punto per l’8-12). Tre errori consecutivi dei padroni di casa rianimano Birarelli e compagni (11-12), che trovano la parità sul 15-15 e poi mettono la freccia con Lanza (muro su Torres per il 16-15). Hierrezuelo a sua volta con un block opera il controsorpasso (18-19, tempo richiesto da Stoytchev); Trento perde definitivamente contatto con gli avversari che accelerano di nuovo con Piscopo ed il regista cubano (19-23), trovando il punto della parità con un attacco di Sket (22-25).

La squadra di Stoytchev reagisce in avvio di terzo set: nel giro di pochi secondi è 5-1 e poi 8-2 con il muro gialloblù che manda fuorigiri prima Del Vecchio e poi Sket, rispettivamente sostituiti da Noda Blanco e Despaigne Jurquin. Birarelli è ispiratissimo a rete e favorisce l’ulteriore allungo (12-4) fermando anche il neoentrato cubano due volte consecutivamente. Sul 15-5 per gli ospiti Di Pinto ha già esaurito i time out a disposizione; a fare la voce grossa in questa fase del match è allora Djuric, che Stoytchev ha inserito al posto di Nemec. Il greco passa con continuità favorendo prima il +12 (20-8) e poi firmando l’attacco del 25-15 che riporta avanti la formazione trentina.

Il neoacquisto resta in campo anche nel quarto set ma è Torres ad ergersi a protagonista assoluto permettendo ai suoi di trovare l’immediata fuga (0-4, 1-6, 7-12) favorita anche da qualche errore di troppo dei gialloblù. Stoytchev allora avvicenda i suoi registi (dentro Giannelli) e grazie ai punti di Kaziyski (ace e attacco) e di Lanza (muro su Torres) trova la risposta che voleva: 12-13 e time out Di Pinto. L’ENERGY T.I. Diatec Trentino è un treno in corsa che acquista velocità col passare dei minuti e con Lanza e lo stesso palleggiatore bolzanino passa a condurre (19-15). E’ però un vantaggio illusorio: Sket guida i suoi alla riscossa (22-21) riportandoli subiti sotto. Allo sprint ha la meglio la formazione di casa con un altro spunto di Torres e un ace fortunoso di Bossi che vale il 23-25.
Il tie break è giocato punto a punto sino al 10-10, poi Giannelli (rimasto in campo in regia) mura due volte Sket per il 12-10, che poi sbaglia: è l’allungo decisivo. Chiude Solé (15-10).

L’apporto della panchina è stato decisivo in una partita che, come ci aspettavamo, si è rivelata molto più dura e su livelli di gioco diversi rispetto a gara 1 –è stata l’analisi a fine dell’allenatore della ENERGY T.I. Diatec Trentino Radostin Stoytchev . La differenza fra le due squadre è stata piuttosto netta nei parziali vinti mentre in quelli persi c’è stata sicuramente più partita anche per qualche calo di rendimento e concentrazione nostro. Anche il tie break è stato contraddistinto da alti e bassi: abbiamo avvertito tanta pressione perché dovevamo vincere a tutti i costi questa partita, ma sono sicuro che in semifinale giocheremo meglio, approfittando pure dell’intera settimana di tempo che avremo per preparare la prima gara della serie”.
Superato lo scoglio dei quarti di finale, ora la formazione gialloblù ha a disposizione cinque  giorni di tempo per preparare l’esordio nel turno successivo che avverrà quindi sabato 25 aprile al PalaTrento contro la vincente del quarto di finale fra Verona e Perugia.

Di seguito il tabellino di gara 2 dei quarti di finale dei Play Off SuperLega UnipolSai 2015 giocata stasera al PalaPoli di Molfetta.

Exprivia Neldiritto Molfetta-ENERGY T.I. Diatec Trentino 2-3
(20-25, 25-22, 15-25, 25-22, 10-15)
EXPRIVIA NELDIRITTO:  Hierrezuelo 8, Noda Blanco 3, Candellaro 2, Torres 17, Sket 21, Bossi 7, Romiti (L); Del Vecchio 8, Piscopo 4, Despaigne Jurquin 2, Blagojevic 1. N.e. Spirito, Porcelli. All. Vincenzo Di Pinto.
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Zygadlo 1, Lanza 14, Solé 12, Nemec 5, Kaziyski 15, Birarelli 13, Colaci (L); Djuric 10, Fedrizzi 1, Burgsthaler, Giannelli 6. N.e. Nelli, Thei. All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI: Santi di Città di Castello (Perugia) e Saltalippi di Perugia.
DURATA SET:  25’, 27’, 23’, 30’, 16’; tot  2h e 1’.
NOTE: 1.800 spettatori. Exprivia Neldiritto: 11 muri, 5 ace, 17 errori in battuta, 14 errore azione, 40% in attacco, 47% (26%) in ricezione. ENERGY T.I. Diatec Trentino: 19 muri, 8 ace, 18 errori in battuta, 3 errore azione, 45% in attacco, 58% (38%) in ricezione. Mvp Hierrezuelo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136