QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Piacenza violata 3-0: Trento vince la regular season di SuperLega e si qualifica alla prossima Champions League

sabato, 4 aprile 2015

Piacenza – Nell’uovo di Pasqua l’ENERGY T.I. Diatec Trentino trova il primo posto finale in regular season 2014/15 di SuperLega UnipolSai con qualche ora d’anticipo rispetto alla sua naturale conclusione. Espugnando stasera per in tre set il PalaBanca di Piacenza (ventunesima vittoria in ventiquattro gare disputate) nell’anticipo dell’ultimo turno di campionato, la squadra di Stoytchev non si è lasciata sfuggire la ghiotta occasione per chiudere il conto rispetto al primato finale senza dover attendere il risultato della sfida di domenica sera fra Modena e Treia, diventando così irraggiungibile per entrambe le dirette inseguitrici grazie ai cinque punti di margine che può vantare. Con il 3-0 anche il pass per la 2016 CEV Champions League è stato messo al sicuro: dopo un solo anno di assenza, da ottobre la Trentino Volley potrà quindi tornare a disputare la massima competizione continentale per Club, vinta in passato tre volte su sei partecipazioni complessive.

La settima affermazione di sempre nella stagione regolare (la quinta negli ultimi sei campionato) è arrivata grazie ad una vittoria perentoria nel primo e terzo parziale, quando muro (nella frazione di apertura) e servizio (in quella di chiusura) hanno scavato un solco profondo fra le due squadre. I gialloblù sono però stati bravissimi nel periodo di mezzo a dimostrare ancora una volta il proprio carattere, vincendo ai vantaggi il braccio di ferro con gli emiliani grazie ad un maggiore sangue freddo e una gestione tatticamente molto accorta delle situazioni che si sono presentate.

Mvp del match ancora una volta Kaziyski, a segno 16 volte con il 64% a rete, ma molto bene si sono mossi anche i centrali Birarelli (100% in primo tempo, due muri e un ace) e Solé (83% con identico scorer del capitano fra servizio e block). Esordio con 2 punti per Mitar Djuric, che Stoytchev ha utilizzato nel finale di match per fargli guadagnare qualche minuto in campo con i nuovi compagni.

La cronaca della gara. Gli starting six non riservano novità rispetto a quanto preventivato alla vigilia: Radostin Stoytchev porta con sé in panchina il neoarrivato Djuric (in tribuna finisce Thei) e schiera quindi anche al PalaBanca la consueta ENERGY T.I. Diatec Trentino: Zygadlo in regia, Nemec opposto, Kaziyski e Lanza schiacciatori, Birarelli in diagonale a Solé al centro della rete, Colaci libero; Marco Camperi, tecnico della Copra, preferisce Massari a Papi in posto 4 in diagonale a Zlatanov presentando poi Tavares al palleggio, Poey opposto, Tencati e Kohut centrali, Mario Junior e Marra ad alternarsi nel ruolo di libero. L’avvio di Trento è efficace in fase di break point grazie a Pippo Lanza che dal 5-4 va a segno con regolarità fra attacco e muro propiziando il primo allungo (9-5). Solé si fa sentire al centro della rete offrendo il +5 e poi il +6 (12-7 e 14-8).

Nella seconda parte del set i gialloblù dilagano realizzando sempre più block: al festival del muro si iscrivono anche Kaziyski e Birarelli per il 19-10; il cambio di campo arriva in fretta, sul 25-14, con Piacenza in grossissima difficoltà a rete nonostante l’ingresso di Papi per Zlatanov.

Piacenza con Papi in sestetto al posto di Massari prova a risollevarsi nel secondo set e grazie a Poey e Zlatanov (muro su Nemec) rompe l’equilibrio accelerando sul 6-9. Stoytchev chiama time out ma per avere una risposta concreta dai suoi deve aspettare il 10-15, con Birarelli che si scatena a muro per risalire la china sino al 13-15. Dopo qualche errore a rete, Lanza cambia ritmo in attacco e Colaci raccoglie tantissimo in difesa e così Trento impatta sul 20-20 proprio con un ace di Pippo. Lo sprint finale costringe le due squadre a giocarsi il parziale ai vantaggi: Trento annulla quattro palle set agli avversari e poi chiude 33-31 solo alla sua sesta occasione sfruttando un errore di Poey dopo aver invertito la tendenza già sul 28-29.

Sull’onda dell’entusiasmo, l’ENERGY T.I. Diatec Trentino parte alla grande anche nel terzo periodo, sospinta dalle battute di Lanza e dai ficcanti attacchi di Nemec (6-3). Piacenza cerca di reagire ma il monologo della squadra ospite continua con Birarelli (12-6) e poi con lo stesso Pippo che colpisce ancora col servizio (14-7). Sul 16-8 Camperi spende un time out dopo aver anche inserito Ostapenko al posto di Poey ma, se si esclude un ace di Kohut, non trova nessun tipo di reazione (19-12). La vittoria del match e della regular season arriva con Djuric in campo al posto di Nemec e grazie ad un errore di Kohut (16-25).

“Vincere la regular season per la nostra squadra e per l’intera Società è un grandissimo risultato perché permetterà alla Trentino Volley di tornare a giocare la Champions League. Complimenti ai giocatori perché è tutto merito loro – è stata l’analisi a fine gara di Radostin Stoytchev – . Si tratta però solo di un traguardo intermedio che comunque ci offrirà la possibilità di giocare in ogni serie l’eventuale match di spareggio in casa. Adesso dobbiamo però pensare solo alla finale di Coppa CEV, a cui arriveremo portandoci dietro anche la bella reazione mostrata nel secondo set dove siamo stati bravi a recuperare cinque punti di svantaggio accumulati sin dalle prime battute”.

L’ENERGY T.I. Diatec Trentino rientrerà a Trento in serata e anche nel pomeriggio del giorno di Pasqua, in attesa di conoscere il nome dell’avversario nei quarti di finale dei playoff scudetto (in ogni caso l’ottava classificata: Molfetta o Ravenna), sarà di scena al PalaTrento per preparare la doppia sfida di finale di 2015 CEV Cup contro la Dinamo Mosca. Il primo match si giocherà proprio nell’impianto di via Fersina martedì 7 aprile alle ore 20.30 (prevendite biglietti nuovamente attive da lunedì 6 presso il Trentino Volley Point).

Di seguito il tabellino della gara della ventiseiesima ed ultima giornata di regular season di SuperLega UnipolSai giocata questa sera al PalaBanca di Piacenza.

Copra Piacenza-ENERGY T.I. Diatec Trentino 0-3
(14-25, 31-33. 16-25)
COPRA: Massari 1, Tencati 5, Poey 10, Zlatanov 7, Kohut 14, Tavares 2, Mario Junior (L); Papi 3, Ostapenko 2, Alletti, Marra (L). N.e. Ter Horst e Meoni.
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Birarelli 9, Zygadlo 1, Lanza 17, Solé 8, Nemec 8, Kaziyski 16, Colaci (L); Djuric 2, Mazzone. N.e. Nelli, Thei, Giannelli, Burgsthaler. All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI: Cesare di Roma e Santi di Città di Castello (Perugia).
DURATA SET: 20’, 37’, 23’; tot 1h e 20’.
NOTE: 2.910 spettatori per un incasso di 18.077 euro. Copra Piacenza: 7 muri, 4 ace, 14 errori in battuta, 8 errori azione, 38% in attacco, 62% (41%) in ricezione. ENERGY T.I. Diatec Trentino: 11 muri, 4 ace, 13 errori in battuta, 4 errori azione, 57% in attacco, 61% (27%) in ricezione. Mvp Kaziyski.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136