QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Mondiale per Club 2016: debutto con successo per Trento, Minas al tappeto in tre set

mercoledì, 19 ottobre 2016

Betim - L’avventura della Diatec Trentino nel Mondiale per Club 2016 di Betim inizia con il piede giusto. La formazione vice Campione d’Europa ha infatti bagnato stasera la propria settima presenza assoluta nel torneo iridato per Società superando per 3-0 i padroni di casa del Minas Tenis Clube; un successo che, oltre a rompere il ghiaccio, consente di compiere un primo passo di avvicinamento alle semifinali di sabato 22 ottobre, che però andrà confermato nelle due partite successive contro le compagini argentine (foto fivb.org).pallavolo-lanza-diatec

L’esordio in terra brasiliana è stato quindi positivo sotto diversi aspetti; il gioco mostrato, ben poggiato su un servizio incisivo ma ad onore del vero anche falloso, non ha mai permesso al Minas (ad eccezione di una pausa nel finale di primo e terzo set) di rispondere colpo su colpo. Stokr, Urnaut, Lanza (best scorer con 13 punti ed il 65%) ma anche Van de Voorde, preferito a Daniele Mazzone sin dal via, hanno infatti messo pressione agli avversari rispettivamente con battuta, attacco e muro, costruendo spesso importanti break quasi da soli. Quello che serviva per intimorire il Minas e non farlo di fatto mai lottare ad armi pari.

La cronaca del match. Per l’esordio nella manifestazione Angelo Lorenzetti si affida alla formazione tipo, mandando subito in campo Giannelli in regia, Stokr opposto, Lanza e Urnaut schiacciatori, Solé e Van de Voorde al centro e Colaci libero. I padroni di casa del Minas Tenis Clube rispondono con Gelinski al palleggio, Bisset opposto, Fuchs e Tiago in posto 4, Petrus Silva e Flavio centrali, Rogerio libero.

L’inizio è tutto di marca trentina, con Van de Voorde che con il suo servizio (condito anche da un ace) ispira la fuga sul 5-1 e poi sul 7-2. Il Minas prova a riprendere contatto, approfittando anche di un errore non forzato di Urnaut (8-6), ma poi ci pensa Stokr a riaprire il margine con un altro servizio vincente (11-7). Lanza è ispirato a rete (14-9), imitato poco dopo anche da Urnaut (17-12), senza che gli avversari offrano convincenti risposte. Quando Stokr, con l’aiuto del nastro, trova il secondo ace della sua serata per il 19-13, il set sembra essere già indirizzato nettamente verso il versante gialloblù; in realtà non è così, perché i brasiliani con Bisset arrivano anche al meno due (20-18) e poi con lo stesso cubano pareggiano i conti sul 23 pari. Ci pensa allora Urnaut (cambiopalla in attacco e muro a uno sull’opposto avversario) a mettere la parola fine sul parziale per 25-23.

Il secondo periodo riparte sui binari dell’equilibrio (3-3), rotto solo da una ricostruzione vincente da posto 4 di Lanza; lo spunto del Capitano resta isolato sino all’8-6, quando poi va in battuta Stokr ed ottiene due break per il 10-8 (con un ace diretto). Nery Pereira interrompe il gioco, ma alla ripresa Trento è precisissima in cambiopalla (14-10) e spietata in contrattacco con Urnaut (16-11). Van de Voorde fa sentire i suoi centimetri a muro, specialmente su Bisset (18-12); stavolta quindi il finale di set riserva molti meno patemi (22-15 e 25-19) col Minas che si rivela molto più falloso del precedente parziale.

Sulla falsariga del precedente anche la terza frazione di gioco; la Diatec Trentino scappa via subito (5-3, 9-6) grazie al solito Urnaut e un po’ alla volta prende sempre più velocità, aiutata dal suo incisivo servizio (12-8). Il Minas sembra rialzare la testa, ma i numerosi cambi proposti da Nery Pereira risvegliano la sua squadra che dal 16-10 risale sino al 19-17. Trento fiuta il pericolo e riparte di slancio (21-17), ma deve soffrire sino in fondo perché i brasiliani annullano ben quattro palle match prima di cedere sul 25-23.

Avevamo messo in conto di trovare qualche difficoltà ad esprimere il nostro gioco, specialmente in questa prima partita perché i cinque set giocati a Padova, il viaggio e la scarsa possibilità di allenarsi negli ultimi giorni in qualche modo dovevano condizionare la nostra prova – ha commentato l’allenatore della Diatec Trentino Angelo Lorenzetti al termine della partita – . E’ stato così specialmente nel finale di primo e terzo set, ma l’importante era trovare subito una vittoria che ci permettesse di guardare ai prossimi due impegni con maggiore fiducia e la possibilità reale di giocarci la qualificazione alle semifinali. Proprio per questo motivo ritengo questo 3-0 un risultato importante, che ci mette nella condizione psicologica giusta”.

Il prossimo impegno è in programma già giovedì 20 ottobre; alle ore 21.30 (differita Fox Sports HD dalle 22.45) arriverà il momento del match contro gli argentini del Bolivar (stasera vittoriosi per 3-1 sull’UPCN), per la seconda gara della Pool B.

Di seguito il tabellino dell’incontro del primo turno della Pool B della prima fase del Mondiale per Club 2016, giocato questa sera al Ginasio Poliesportivo Divino Braga di Betim.

TABELLINO
Minas Tenis Clube-Diatec Trentino 0-3

(23-25, 19-25, 23-25)
MINAS TENIS CLUBE:
 Gelinski 3, Tiago 6, Petrus Silva 3, Bissett Astengo 11, Fuchs 2, Flavio 4, Rogerio (L); Maique Reis (L), Aboubacar, Sobrinho, Gabriel, Rabel William, Thiago 4, De Jesus. All. Tambeir Nery Pereira
DIATEC TRENTINO: Urnaut 12, Van de Voorde 8, Giannelli 2, Lanza 13, Solé 6, Stokr 12, Colaci (L); Antonov. N.e. Nelli, Burgsthaler, Mazzone T., Blasi, Chiappa, Mazzone D. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: 
Perez (Portorico) e Muranaka (Giappone)
DURATA SET: 24’, 23’, 28; tot h 1h e 15’.
NOTE: 400 spettatori. Minas Tenis Clube: 5 muri, 2 ace, 15 errori in battuta, 7 errori azione, 46% in attacco, 59% (29%) in ricezione.  Diatec Trentino: 6 muri, 6 ace, 22 errori in battuta, 9 errori azione, 53% in attacco, 60% (29%) in ricezione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136