QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley: la Diatec Trentino supera 3-0 la matricola Milano

domenica, 9 novembre 2014

Trento – La Diatec Batte Milano. La formazione trentina Energy Diatec Trentino si conferma ancora una volta perfetta al PalaTrento in SuperLega UnipolSai. Contro la matricola Revivre Milano la formazione gialloblu ha raccolto il terzo 3-0 in altrettanti incontri casalinghi giocati in regular season, interpretando al meglio il copione già visto nei precedenti incontri giocati con Padova e Molfetta.MateyKaziyski1

RISALE LA CLASSIFICA
Il rotondo successo ottenuto di fronte ad un buon numero di spettatori (oltre 2.200 i biglietti staccati al botteghino) consente alla Trentino Volley di guadagnare tre punti in classifica, raggiungere quota undici e di migliorare quindi di una posizione la propria graduatoria (da quinta a quarta) a discapito di Piacenza, sconfitta stasera a Macerata.

Il match è stato sempre in assoluto controllo per Birarelli e compagni, che sin dall’inizio hanno intimorito la Revivre con un’ottima efficacia al servizio e percentuali alte in attacco. La buona guardia sfoderata a muro (11 punti in tre set) ha completato il tutto non permettendo di fatto agli ospiti mai di rialzare la testa. Sugli scudi Martin Nemec: l’opposto slovacco è stato il best scorer del match con 14 punti al pari di Lanza ma ha impreziosito la sua prestazione con quattro ace personali (tre solo nel primo set), tre muri ed il 41% in attacco che gli sono valsi la palma dell’mvp. Meglio di lui a rete hanno fatto Kaziyski (13 col 53%) e Lanza (60%), ben smarcati da un Zygadlo in ottima serata.

LA GARA
La cronaca. Il coach Stoytchev conferma l’abituale starting six nella metà campo della ENERGY T.I. Diatec: Zygadlo agisce in regia, Nemec opposto, Kaziyski e Lanza nel ruolo di schiacciatori ricevitori, Solé e Birarelli al centro della rete, con Colaci libero; Marco Maranesi, allenatore di Milano, propone inizialmente Mattera alzatore, Bencz opposto, Hortinsk e Veres schiacciatori, Patriarca e De Togni al centro, Rizzo libero. Il primo acuto del match lo regala Martin Nemec in battuta; lo slovacco va al servizio sul 5-5 e lascia zona 1 solo dopo tre ace consecutivi e un attacco in fase di break point che producono il primo strappo (9-5). Un errore in pipe di Kaziyski rimette parzialmente in corsa Milano (10-8), ma poi ci pensano Solé e lo stesso Matey (sempre in pipe) a riallargare il divario: 15-9 e time out Maranesi. Il tecnico dei lombardi inserisce Dos Santos per Horstink e poi prova il doppio cambio Kauliakamoa-Bermudez ma la musica non cambia perché Birarelli è molto efficace a muro (19-12). Chiude il set Kaziyski con tre ace consecutivi: i primi due con battuta in salto, la terza con una float piedi a terra per il 25-14.

Nel secondo set Dos Santos rimane in campo al posto di un acciaccato Horstink, ma è sempre l’ENERGY T.I. Diatec Trentino a dominare la scena fra battuta e muro: in pochi minuti si passa quindi dal 4-1, all’8-4 sino poi al 12-6 con i milanesi in grossa difficoltà a rete e i gialloblù quasi sempre a segno, ben ispirati da un  ottimo Zygadlo. Solé realizza primi tempi in serie, Birarelli lo imita (17-9) e Maranesi corre nuovamente ai ripari inserendo anche l’ex di turno Valsecchi oltre a Bermudez. Il parziale però è ormai già ben indirizzato (19-13) e così anche Stoytchev attinge dalla sua panchina (dentro Burgsthaler e Fedrizzi, rispettivamente per lo stesso Birarelli e Kaziyski, e poi anche Giannelli) senza perdere in efficacia del proprio gioco (23-16). Chiude il periodo sul 25-18 un tocco di prima intenzione del palleggiatore bolzanino, al primo punto in massima serie.
I gialloblu partono bene anche nel terzo set con Nemec sugli scudi anche a muro ed in attacco (3-0, 5-2); la Revivre, in cui Horstink ritrova posto in sestetto, prova a reagire (5-4) ma viene di nuovo trafitta dai servizi dell’opposto slovacco (9-4). Un errore di Lanza e due ace di Dos Santos costringono Stoytchev ad interrompere il gioco (9-8); Milano trova anche la parità sul 9-9 prima di subire di nuovo un pesante break firmato principalmente da Lanza (13-10, 18-13) che di fatto mette la pietra tombale sul match. Ai padroni di casa basta mantenere costante il proprio ritmo in cambiopalla (21-15) per incamerare il terzo 3-0 consecutivo casalingo in SuperLega UnipolSai 2014/15. Chiude un ace del neoentrato Giannelli (25-18).

LO SPOGLIATOIO
“Vittoria e risultato importante perché ci permettono di concentrarci già da stasera sulle prossime due importanti partite che ci attendono in campionato in trasferta contro Ravenna e Latina  - ha commentato a fine gara l’allenatore della Energy T.I. Diatec Trentino Radostin Stoytchev - . Siamo riusciti ad esprimerci bene in battuta, fondamentale in cui Nemec ha fatto assolutamente la differenza in particolar modo nel primo set; a muro possiamo crescere ancora ma nelle ultime settimane abbiamo avuto davvero poco tempo per poterlo fare. Davanti a noi ora abbiamo una settimana di soli allenamenti che spero ci possano far arrivare nel miglior modo possibile ai prossimi appuntamenti”.

Fra sette giorni il prossimo impegno della ENERGY T.I. Diatec Trentino, di scena al PalaFiera di Forlì domenica 16 novembre per sfidare la CMC Ravenna in uno dei match di principale interesse della sesta giornata di regular season di SuperLega UnipolSai 2014/15. I gialloblu inizieranno a preparare l’appuntamento da martedì mattina ritrovandosi al PalaTrento dopo un giorno di riposo.

IL TABELLINO 

ENERGY T.I. Diatec Trentino-Revivre Milano 3-0
(25-14, 25-18, 25-18)
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Zygadlo 2, Lanza 14, Solé 8, Nemec 14, Kaziyski 13, Birarelli 5, Colaci (L); Burgsthaler, Fedrizzi 1, Giannelli 2. N.e. Nelli, Thei, Mazzone. All. Radostin Stoytchev.
REVIVRE: Mattera, Veres 8, De Togni 2, Bencz 5, Horstink 5, Patriarca 3, Rizzo (L); Dos Santos 6, Bermudez 2, Kauliakamoa 1, Valsecchi. N.e. Cerbo, Preti. All. Marco Maranesi. 
ARBITRI: 
Zucca di Trieste e Tanasi di Noto (Siracusa).
DURATA SET: 21’, 23’, 27’; tot  1h e 11’.
NOTE: 2.215 spettatori per un incasso di 16.673 euro. ENERGY T.I. Diatec Trentino: 11 muri, 9 ace, 11 errori in battuta, 7 errore azione, 54% in attacco, 75% (42%) in ricezione. Revivre: 4 muri, 4 ace, 11 errori in battuta, 5 errore azione, 34% in attacco, 50% (21%) in ricezione. Mvp Nemec.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136