QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, la Diatec Trentino non ha problemi a Molfetta: 3-0 e quinta vittoria consecutiva

domenica, 26 gennaio 2014

Molfetta - Continua il buon momento della Diatec Trentino nel campionato di Serie A1. I Campioni d’Italia stasera hanno confermato la propria recente continuità di risultati, espugnando il sempre insidioso campo di Molfetta in tre set. Successo importante sia per la classifica (che vede sempre i gialloblù al terzo posto ma ora con un punto in più guadagnato sulla quarta piazza) sia per il morale, alla vigilia di una serie di impegni di crescente importanza.La grinta della Trentino Diatec

Al quarto di finale di Coppa Italia con Modena di mercoledì sera al PalaTrento e poi subito dopo alle sfide di Macerata e Belgorod, la squadra di Roberto Serniotti arriverà infatti forte di una striscia di cinque vittorie consecutive fra regular season e Champions League e di diverse confortanti indicazioni. Per violare il caldissimo PalaPoli Birarelli e compagni hanno infatti sfoderato una convincentissima prestazione, priva di particolari sbavature nei primi due parziali – dove Molfetta ha faticato a tenere il ritmo forsennato dei gialloblù in fase di break – e molto efficace anche dal punto di vista del carattere nel terzo parziale, il più combattuto per meriti specifici dell’Exprivia. Birarelli e compagni ne sono sempre venuti a capo poggiandosi su un ottimo muro, a segno 12 volte in tre set ed eccezionale anche nel coordinarsi con la difesa, e con un servizio che ha saputo togliere le castagne dal fuoco nel momento giusto (6 ace a fronte di solo 12 errori). Ai fini del prezioso risultato finale importanti poi anche le prove individuali di Birarelli (70% in primo tempo e 6 muri personali per il capitano), Sokolov (ancora best scorer con 17 punti ed il 47%) e Solé, che ha davvero fatto tutto bene (70% in attacco, 2 block e 2 ace). Menzione particolare poi pure per il palleggiatore Suxho, alla fine premiato quale mvp, per aver saputo dirigere ancora una volta con grande accortezza la propria squadra, togliendo sovente punti di riferimento ai centrali avversari, e per il libero Colaci.

La cronaca della gara. Gli starting six non riservano particolari sorprese; Roberto Serniotti ripropone la formazione titolare con Ferreira preferito a Fedrizzi per coprire la diagonale di posto 4 con Lanza. Suxho agisce in regia, Sokolov opposto, Birarelli e Solé al centro ed il pugliese Colaci nel ruolo di libero. Cichello, tecnico di Molfetta, risponde con Saitta al palleggio, Sabbi opposto, Casoli e Zanuto in banda, Piscopo e Mazzone centrali e Cesarini libero. In avvio di gara Trento fa sentire la sua pressione a muro, provando a scappare via (7-5) grazie ai block vincenti di Ferreira e Solé, rispettivamente su Mazzone e Zanuto. Molfetta risponde con Sabbi (molto servito) per l’immediato 9-9, ma poi deve capitolare nuovamente (12-10) sul primo tempo di Birarelli in fase di break point. Il margine si allarga in seguito grazie ancora al capitano (muro su Casoli per il 15-12) e per mano di un errore di Saitta (attacco out per il 21-17); Cichello ha speso nel frattempo entrambi i time out  ma le interruzioni non tolgono ritmo alla Diatec Trentino che dilaga nel finale (24-18) e chiude i conti nel primo set con Suxho sul 25-19.

I gialloblù partono bene anche nel secondo parziale, in cui prendono in mano le redini del gioco già sul 9-6 grazie ad un paio di muri (Suxho e Birarelli) e un ace di Sokolov. Un’altra battuta punto, stavolta di Solé, mantiene intatto il margine anche dopo il time out tecnico (13-10). In seguito Trento accelera ancora (17-11) con Sokolov protagonista a rete ed in battuta. Cicchello chiede time out, ma non c’è più nulla da fare perché Trento aumenta ulteriormente il ritmo con Lanza (23-15) e chiude sul 25-17 con un altro muro di Solé su Mazzone.

L’Exprivia prova a reagire in avvio del terzo set con un paio di muri (di Zanuto e Fornes) su Sokolov. Sul 4-6 Serniotti chiede time out e le parole del tecnico piemontese scuotono la Diatec Trentino che trova la parità già sull’8-8 con un ace di Lanza e un muro di Suxho. Molfetta non demorde, riparte con un ace di Zanuto (8-10) ma viene nuovamente agganciata dagli ospiti con Sokolov (13-13). Un nuovo errore dell’opposto bulgaro permette un ulteriore allungo ai padroni di casa (17-19) ma lo stesso Tsetso si fa perdonare trovando la nuova parità (19-19) e firmando poi il 22-21. Solé crea con la battuta un altro break (23-21), poi corretto subito in 25-23 da Lanza.

E’ stata una bella prova di maturità – ha commentato Roberto Serniotti al termine della partita - : siamo stati molto bravi a controllare la partita nei primi due parziali e poi anche nel terzo a recuperare una situazione che si stava mettendo male anche per colpe specifiche nostre, tenendo conto che in quel set avevamo effettivamente commesso qualche errore di troppo. Non abbiamo però mollato mai la presa e siamo riusciti a chiudere bene il match, come volevamo. Sono particolarmente contento per la prova di Colaci, ragazzo straordinario ed in continua crescita, e del fondamentale del muro in cui abbiamo tanti giocatori predisposti per leggere bene il gioco avversario.  Da domani dovremo già pensare alla gara successiva, quella di Coppa Italia, nella speranza di essere all’altezza della situazione: noi ed il nostro pubblico”.

La Diatec Trentino rientrerà dalla trasferta in Puglia nel primo pomeriggio di lunedì e da martedì inizierà a preparare il quarto di finale di Del Monte Coppa Italia 2014 da giocare al PalaTrento mercoledì 29 gennaio contro Casa Modena alle ore 20.30. Chi vince accede alla Final Four dell’8 e 9 marzo al PalaDozza di Bologna. In campionato, invece l’impegno più vicino è fissato per domenica 2 gennaio a Macerata, sul campo della capolista Cucine Lube Banca Marche.

Di seguito il tabellino della gara della quattordicesima giornata di regular season di Serie A1 2013/14 giocata questa sera al Pala Giosuè Poli di Molfetta.

Exprivia Molfetta-Diatec Trentino 0-3
(19-25, 17-25, 23-25)
EXPRIVIA: Mazzone, Saitta 1, Zanuto 15, Piscopo 1, Sabbi 16, Casoli 6, Cesarini (L); Fornes 3, Del Vecchio 2. N.e. Izzo, Diamantini, Porcelli, e Castellani. All. Juan Manuel Cichello.
DIATEC TRENTINO: Suxho 5, Ferreira 9, Solé 11, Sokolov 17, Lanza 8, Birarelli 12, Colaci (L). N.e. Sintini,  Thei, De Paola, Szabò, Fedrizzi e Burgsthaler.All. Roberto Serniotti.
ARBITRI: Genna di Strambino (Torino) e Balboni (Torino).
DURATA SET: 24’, 26’, 30; tot  1h e 20’.
NOTE: 1.259 spettatori per un incasso di 12.400 euro. Exprivia:  5 muri, 2 ace, 8 errori in battuta, 3 errori azione, 43% in attacco, 56% (34%) in ricezione. Diatec Trentino: 12 muri,  6 ace, 12 errori in battuta, 3 errori azione, 51% in attacco, 58% (48%) in ricezione. Cartellino giallo a Mazzone sull’8-7 del terzo set. Mvp Suxho.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136