QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Volley, la Diatec Trentino detta legge con battuta ed attacco al PalaBanca di Piacenza: Wixo Lpr sconfitta a domicilio in tre set

domenica, 26 novembre 2017

Piacenza - Una Diatec Trentino convincente e sicura raccoglie altri tre preziosissimi punti per la sua classifica di SuperLega UnipolSai 2017/18, sbancando il PalaBanca di Piacenza in appena tre set. La formazione di Angelo Lorenzetti ha confermato stasera l’inversione di tendenza rispetto al precedente mese di regular season che aveva già fatto intravedere giovedì scorso in casa con Latina, cogliendo la sua quarta vittoria in campionato e mettendo nel mirino la stessa Wixo Lpr che ora vanta solo un punto in più dei gialloblù (foto di Marco Trabalza).

Giannelli alza per ZingelPer andare a segno in Emilia, risalendo quindi sino all’ottavo posto, Lanza e compagni hanno puntato forte su un approccio determinato al match e su una prestazione molto continua ed efficace al servizio ed in attacco, armi che hanno inizialmente sorpreso gli avversari e poi hanno contenuto, sul 2-0, il loro tentativo di entrare in partita. Ad ergersi ad assoluti mattatori del match il canadese Hoag (15 punti col 71% a rete e 3 ace), il palleggiatore Giannelli (mvp per aver saputo giostrare al meglio tutti gli attaccanti, che hanno chiuso col 55% complessivo) e Capitan Lanza, presentissimo stasera in ogni fondamentale. E’ stata però tutta la squadra a muoversi bene in campo, rivelandosi poco fallosa (appena 5 errori a rete e 6 al servizio) e molto determinata nell’intera fase di break, con una difesa sempre attenta che ha tolto ben presto le certezze a Clevenot, Parodi e Fei e, più in generale, alternative al gioco proposto da Baranowicz.

La cronaca del match. La Diatec Trentino scende in campo al PalaBanca con lo stesso starting six che Lorenzetti aveva scelto per la sfida casalinga di giovedì sera con Latina: Giannelli al palleggio, Vettori opposto, Lanza e Hoag in banda, Eder e Zingel al centro e De Pandis libero. La Wixo Lpr invece propone inizialmente Baranowicz in regia, Fei opposto, Parodi e Clevenot in posto 4, Alletti e Yosifov come centrali, Manià libero. L’avvio di gara è eccezionale per i gialloblù, che con Vettori e Eder aggrediscono gli avversari fra servizio ed attacco scappando sul 7-1. Sul 10-3 per gli ospiti, dopo altri due break point di Lanza, Giuliani ha già esaurito i time out a disposizione, ma in seguito il divario aumenta ancora perché dalla linea dei nove metri si presenta Hoag che realizza tre ace diretti portando i suoi addirittura sul +11 (15-4). La parte finale della prima frazione è quindi assolutamente controllata dai gialloblù, che col muro di Eder riescono comunque a realizzare altri break point (20-7) e a chiudere agevolmente i conti sul 25-10 nonostante nel frattempo l’allenatore emiliano abbia alternato diversi effettivi in campo, senza ottenere risultati apprezzabili.

Nel secondo set è sempre la Diatec Trentino a condurre le danze, grazie alla ritrovata incisività del suo servizio che scava un nuovo solco profondo dopo il 5-4, trasformato velocemente in 13-7 con l’aiuto di Eder e con la concretezza a rete di Vettori. Per provare ad entrare nel match, Piacenza si affida principalmente alla battuta; un paio di ace (di Yosifov e Parodi) provano a ricucire lo strappo (17-14). Il time out di Lorenzetti è provvidenziale, perché al rientro in campo i gialloblù accelerano di nuovo (20-15) coi muri di Lanza ed Eder su Fei. A difendere il cospicuo vantaggio poi ci pensano i primi tempi di Zingel (23-18) e le pipe di Hoag (25-21).

Decisamente più incerto il terzo set, in cui la Wixo Lpr si gioca tutto per tutto specialmente col muro ed il servizio; Fei firma l’ace che offre il primo vero vantaggio del match ai locali (6-7), poi raddoppiato dalla battuta vincente di Yosifov (9-11). Il time out di Lorenzetti anche in questo caso sortisce gli effetti desiderati perché poi con Eder al servizio Trento ritorna avanti (13-11), sfruttando la vena a rete anche di Capitan Lanza. Piacenza non si arrende e con Parodi e Fei ribalta nuovamente il punteggio (15-16), ma Lanza risponde da par suo, aiutato dal solito Hoag (19-16). E’ lo spunto decisivo, perché poi i gialloblù proteggono il promettente vantaggio (22-18) e chiudono con l’invasione a rete di Baranowicz (25-20).

Abbiamo preso subito coraggio grazie alle difficoltà che Piacenza ha mostrato in avvio di match, ma questo è un risultato importante a prescindere – è stata l’analisi dell’allenatore della Diatec Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match - . Sappiamo che una rondine non fa primavera, ma anche quando gli avversari hanno mostrato una resistenza maggiore, come nel secondo e terzo set, siamo riusciti comunque a controllarli con una fase di break molto più continua. Tre punti come quelli ottenuti oggi non sistemano ancora la nostra classifica ma la rendono sicuramente meno brutta, proprio alla vigilia del prossimo importante match con Modena”.

Domenica prossima, 3 dicembre, il calendario di SuperLega UnipolSai 2017/18 proporrà un’altra sfida con una compagine emiliana; stavolta però sarà l’Azimut Modena a fare visita al PalaTrento nel match che prenderà il via alle ore 18. Prevendita biglietti già attiva, anche su internet cliccando il link diretto cliccando http://www.vivaticket.it/ita/event/diatec-trentino-modena/106252.

Di seguito il tabellino della gara della nona giornata di regular season di SuperLega UnipolSai 2017/18 giocata questa sera al PalaBanca di Piacenza.

Wixo Lpr Piacenza-Diatec Trentino 0-3
(10-25, 21-25, 20-25)
WIXO LPR:  Parodi 6, Yosifov 9, Baranowicz 3, Clevenot 7, Alletti 2, Fei 12, Manià (L); Giuliani L (L), Kody, Hersko 3, Cottarelli. N.e. Marshall, Di Martino.  All. Alberto Giuliani.
DIATEC TRENTINO:
 Lanza 12, Eder 6, Vettori 8, Hoag 15, Zingel 4, Giannelli 5, De Pandis (L). N.e. Kovacevic, Kozamernik, Cavuto, Chiappa, Teppan, Partenio. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Florian di Treviso e Cappello di Sortino (Siracusa).
DURATA SET: 18’, 26’, 28’; tot. 1h e 12’.
NOTE: 3.054 spettatori, per un incasso di 33.550 euro. Wixo Lpr: 4 muri, 6 ace, 14 errori in battuta, 9 errori azione, 42% in attacco, 46% (19%) in ricezione. Diatec Trentino: 9 muri, 5 ace, 6 errori in battuta, 5 errori azione, 55% in attacco, 44% (23%) in ricezione. Mvp Giannelli.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136