QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley: la Diatec in campo stasera contro Modena per la final four

mercoledì, 29 gennaio 2014

Trento – Prende il via stasera, con i quattro quarti di finale, la 36^ edizione della Del Monte Coppa Italia di Serie A1. In questa prima partita della sua competizione, la Diatec Trentino affronterà al PalaTrento Casa Modena; la vincente conquisterà direttamente un pass per la Final Four, in programma l’8 e 9 marzo al PalaDozza di Bologna. Fischio d’inizio alle 20.30.

QUI DIATEC TRENTINO 

La difesa del trofeo conquistato consecutivamente nelle ultime due stagioni e tre volte nelle precedenti quattro edizioni comincia con la delicatissima sfida interna con Modena per la squadra di Roberto Serniotti; un match ad eliminazione diretta che può proiettare Sivula fermato dal muro a tre della Trentino Diatec nella gara di andatai Campioni in Carica nuovamente in Final Four oppure costringerli a rinunciare già la sera stessa ad una delle competizioni a cui Società e tifosi sono inevitabilmente più affezionati visto i tanti e recenti successi. I gialloblù arrivano all’impegno con alle spalle le migliori credenziali possibili: Birarelli e compagni sono reduci da cinque vittorie di fila che hanno al tempo stesso rafforzato le convinzioni del gruppo ed il terzo posto in classifica oltre che permesso di staccare il pass per i Playoffs 6 di Champions League.

Risultati importanti per valutare l’attuale stato di forma dei gialloblù, ma non sufficienti per far dormire sonni tranquilli all’allenatore piemontese. “Si tratta di una gara secca, ad eliminazione diretta, e ciò di per sé riserva già molte insidie, nell’occasione accresciute anche dalla validità dell’avversario di turno. Abbiamo però il vantaggio di poter disputare questo appuntamento in casa e spero che i tifosi ci aiutino molto da questo punto di vista popolando in massa il PalaTrento – spiega l’allenatore Roberto Serniotti - . Sarà sicuramente una partita bella, difficile ma al tempo stesso anche molto stimolante. Dovremo essere bravi a farci trovare pronti nei momenti di difficoltà che sicuramente si verificheranno, perché Modena è una squadra dalle grandi tradizioni che proverà a metterci i bastoni fra le ruote sfruttando anche il suo nuovo assetto di gioco. Dico sempre che dobbiamo compiere un passo alla volta, in questo caso il primo è già molto duro ma potrebbe regalarci la qualificazione alla Final Four di Bologna che per noi sarebbe davvero molto gratificante”.
I gialloblù si presenteranno a questo appuntamento al gran completo; i tredici giocatori a disposizione dello staff tecnico si ritroveranno al PalaTrento nel pomeriggio odierno per la prima delle due sessioni ancora previste prima della gara; la seconda, di rifinitura, si svolgerà oggi alle 11.
Nella rosa trentina il giocatore che ha disputato il maggior numero di edizioni di Coppa Italia è Giacomo Sintini, che domani firmerà la nona partecipazione al massimo trofeo nazionale, seguito dal capitano Emanuele Birarelli (alla settima). Gli esordienti assoluti invece saranno il centrale Sebastian Solé, lo schiacciatore Alexandre Ferreira e il libero Sebastiano Thei. Sei i giocatori che hanno già vinto la competizione: Sintini (1), Birarelli (3), Lanza (2), Sokolov (2), Fedrizzi (1), Burgsthaler (2).

LA STORIA DELLA TRENTINO VOLLEY IN COPPA ITALIA 

Quella che si apre oggi sarà la dodicesima partecipazione ai quarti di finale di Coppa Italia in quattordici stagioni di Serie A1 per la Trentino Volley, che ha mancato la fase finale della competizione solo nella stagione d’esordio in A1 (2000/01, eliminata nei quarti della fase preliminare da Cuneo) e nell’ultima di gestione Lattari (2006/07). In sei occasioni la Società di via Trener ha superato il primo turno, raggiungendo le semifinali: nel 2001/02 dopo aver battuto Montichiari 3-2 nei quarti di finale giocati a Forlì, nel 2005/06 eliminando Macerata (3-1) a Ferrara, nel 2009/10 superando Perugia 3-0 ed aprendosi così la strada per il successo poi ottenuto a Montecatini il 31 gennaio 2010 in finale per 3-1 contro Cuneo, nel 2010/11 quando sconfisse Monza per 3-0 e poi fu superata nella finale di Verona dalla stessa Bre Banca Lannutti in tre set e nella stagione 2011/12 quando superò Vibo Valentia 3-0 vincendo poi il trofeo a Roma nella finale contro Macerata (3-2) e in quella passata quando liquidò Perugia in quattro set confermandosi nella finale di Milano (3-1 sempre su Macerata). Nelle prime due Final Four giocate l’Itas Diatec Trentino fu invece eliminata proprio dai piemontesi in semifinale con altrettanti 3-0; nelle altre cinque partecipazioni l’eliminazione è arrivata direttamente ai quarti di finale: nel 2002/03 per mano di Macerata, nel 2003/04 per opera di Cuneo, nel 2004/05, nel 2007/08 e nel 2008/09 a firma di Treviso.
In Coppa Italia la Società di via Trener ha fino ad ora disputato un totale di ventitrè gare, vincendone tredici. Il giocatore col maggior numero di presenze in questa manifestazione con la maglia gialloblu è il libero Andrea Bari con sedici, quello dell’attuale rosa che ne conta di più è capitan Birarelli (12). Il PalaTrento, infine, se si esclude la fase finale dell’edizione 2003 (che vide l’Itas Diatec Trentino giocare la propria unica partita di quel torneo a Bolzano) ha ospitato solo cinque match di Coppa Italia riferiti alla Trentino Volley: il 25 ottobre 2000 (Trento-Cuneo 0-3, quarti della fase preliminare), il 30 dicembre 2009 (Trento-Perugia 3-0), il 19 gennaio 2011 (Trento-Monza 3-0), il 25 gennaio 2012 (Trento-Vibo 3-0) e il 26 dicembre 2012 (Trento-Perugia 3-1).

GLI AVVERSARI

Casa Modena si propone ai nastri di partenza della trentaseiesima edizione della Del Monte Coppa Italia come sempre quale Società con il maggior blasone e tradizione, forte delle 10 vittorie in questa singola competizione (squadra fra le partecipanti che ne ha vinte di più) e della presenza in trentuno precedenti tabelloni finali.
Per cercare di rinverdire un passato ricco di gioie (l’ultima vittoria della Coppa Italia risale alla stagione 1997/98, battuta Cuneo in finale), la squadra gialloblù punta molto sull’innesto del nuovo palleggiatore, il brasiliano Bruninho. Prelevato ai primi di gennaio dall’RJX (squadra della Superliga brasiliana che ha accusato problemi economici a metà stagione), il regista della Şeleçao (in Emilia già nei playoff 2011) ritrova la Trentino Volley sul proprio cammino come era accaduto nella semifinale scudetto e lo fa per un’altra sfida ad eliminazione diretta. A sua disposizione avrà una squadra che, pur avendo perso le ultime due gare in campionato (in casa con Perugia e a Piacenza domenica sera), ha fornito incoraggianti segnali di ripresa come dimostrato anche nelle gare vinte con Cuneo e Ravenna. A giovarsi del suo inserimento nel sestetto titolare al posto del tedesco Kampa sono stati soprattutto l’opposto Bartman (sempre in doppia cifra da quando è arrivato Bruninho), i centrali Beretta e Sala (ottime le loro recenti percentuali in attacco) e il belga Deroo, che ha trovato subito una buona palla in banda. Per l’altro posto di schiacciatore invece l’allenatore Lorenzetti nelle ultime gare ha dovuto alternare spesso Quesque, Sket e Kovacevic non per problema di intese ma per infortuni di varia natura che hanno colpito prima il serbo e poi il francese, tutt’ora in dubbio per una scavigliata rimediata in allenamento nella scorsa settimana.
Nelle prime quattordici giornate di campionato Modena ha vinto in trasferta a Latina e Ravenna, perdendo nelle altre cinque apparizioni. Attualmente occupa la sesta posizione nella classifica della regular season di Serie A1 con 19 punti, 5 vittorie e nove sconfitte; le graduatorie di rendimento mettono in evidenza il muro gialloblù (il quarto del campionato con 143 block vincenti), la continuità realizzativa di Bartman (secondo bomber con 263), la buona vena di Quesque (quarto schiacciatore del torneo) ed il promettente esordio in massima serie del centrale Beretta (quarto muro con 39 punti diretti).

LA FORMULA DELLA DEL MONTE COPPA ITALIA 

Oggi si giocano i quarti di finale, gare ad eliminazione diretta. Oltre a Trento-Modena in contemporanea si disputeranno Macerata-Cuneo, Perugia-Verona e Piacenza-Vibo. La Final Four andrà nel weekend dell’8 e 9 marzo al PalaDozza di Bologna: sabato 8 marzo le semifinali (la vincente di Macerata-Cuneo affronterà alle 16 quella di Perugia-Verona mentre chi prevarrà fra Trento e Modena sfiderà alle ore 18.30 la vincente di Piacenza-Vibo); domenica 9 marzo la finale, programmata per le ore 17.30.

I PRECEDENTI 

Dopo Cuneo (46 confronti), Modena è la Società che la Trentino Volley ha sfidato il maggior numero di volte in incontri ufficiali, in tutto 43: 27 gare di regular season, 15 incroci nei Playoff Scudetto e un solo precedente in Coppa Italia (semifinale dell’edizione 2010 giocata a Montecatini il 30 gennaio, vittoria per 3-0 dei trentini che poi il giorno dopo si aggiudicarono per la prima volta il trofeo). Il bilancio è favorevole per 27-16 al Club di via Trener, che ha vinto cinque delle ultime sei partite ufficiali disputate. L’unico successo negli ultimi tre anni di Casa Modena è infatti relativo a dodici mesi fa (3-1 al PalaPanini il 12 gennaio 2013); per trovare un successo degli emiliani al PalaTrento bisogna invece risalire sino al 25 marzo 2007 (2-3 in regular season). Le due formazioni in questa stagione si sono affrontate già due volte: il 5 ottobre al PalaTrento con vittoria degli ospiti in amichevole (parziali di 23-25, 25-19, 24-26, 27-25, 11-15) e il 27 novembre per la sesta di regular season con vittoria della Diatec Trentino per 0-3 (13-25, 23-25, 20-24) al PalaPanini con Sokolov mvp (26 punti, 3 muri e 5 ace).

I PROBABILI SESTETTI

Nessun problema di formazione per Roberto Serniotti che ripartirà dai sette giocatori che hanno confezionato a Molfetta la quinta vittoria consecutiva fra campionato e Champions: Suxho al palleggio, Sokolov opposto, Lanza e Ferreira in banda, Solé e Birarelli al centro, Colaci libero.
Qualche dubbio in più per Lorenzetti, che deve verificare le condizioni di Quesque in banda; al suo posto pronti Kovacevic o Sket da porre in diagonale a Deroo. Il resto del sestetto vedrà Bruninho in regia, Bartman opposto, Beretta e Sala al centro, Manià libero.

GLI ARBITRI 

Sarà la coppia composta da Matteo Cipolla (primo arbitro di Palermo) e Diego Pol (secondo arbitro di Tarzo – Treviso) a dirigere l’incontro di mercoledì sera. I due fischietti, rispettivamente di ruolo dal 1997 e 2000 (Pool dal 2013 è anche internazionale), sono alla loro prima direzione stagionale congiunta; solo Cipolla però nella stagione in corso ha già diretto Trento (vittoria al tie break a Perugia il 22 dicembre) mentre il precedente più recente con i gialloblù per Pol è riferito al 25 aprile 2013 (gara 1 di finale scudetto con Piacenza, vinta per 3-1).

RADIO eTV

Diatec Trentino-Casa Modena sarà seguita come sempre in cronaca diretta ed integrale da Radio Dolomiti, network partner della Trentino Volley, con primo collegamento ad ore 20.25 circa. Tutte le frequenze per ascoltare la “Radio dei grandi ascoltatori” sono reperibili sull’home page del sito della società, www.trentinovolley.it, mentre nel portale dell’emittente, alla sezione “On Air” (http://www.radiodolomiti.com/streaming/streaming.php), sarà inoltre possibile seguire la radiocronaca in streaming.
Prevista anche la diretta in streaming video all’indirizzo internet www.sportube.tv; il servizio è gratuito, per vedere le immagini della gara basterà cliccare sul link “Sportube 1” presente nella home page del sito. Il commento sarà affidato a Walter Astori.
Sempre su internet, gli aggiornamenti punto a punto saranno curati dal sito della Lega Pallavolo Serie A (www.legavolley.it) e dallo stesso sito ufficiale gialloblù www.trentinovolley.it.
In tv, la differita integrale della partita andrà in onda su RTTR, televisione partner della Società di via Trener, venerdì 30 gennaio a partire dalle ore 22.30
BIGLIETTI E MERCHANDISING

Il match è compreso nel pacchetto di partite offerte con l’abbonamento stagionale; i non abbonati potranno quindi acquistare il loro biglietto (non vi sono particolari problemi di disponibilità) sino alle 12 presso il Trentino Volley Point di via Trener 2 (telefono 0461 421377) oppure direttamente presso le casse del PalaTrento, che apriranno i battenti alle 18.30, mentre un’ora dopo (19.30) verranno aperti gli ingressi del palazzetto. All’interno dell’impianto i tifosi troveranno a disposizione il punto vendita merchandising della Trentino Volley (situato sul lato corto del palasport, fra i due ingressi), con la possibilità di visionare e acquistare tutta la vasta gamma di prodotti ufficiali della Società gialloblù.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136