QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, ecco Van de Voorde: “Sorpreso dalla chiamata di Trento, sono qui per fare più di quanto ci si aspetti da me”

martedì, 23 giugno 2015

Trento – La prestigiosa sala trofei del Trentino Volley Point – da sempre sede operativa gialloblù – ha tenuto a battesimo nel pomeriggio di oggi le prime ventiquattro ore da giocatore dei Campioni d’Italia di Simon Van de Voorde. L’altissimo centrale belga, prelevato qualche settimana fa da Latina dopo un’ottima prima stagione in SuperLega che lo ha incoronato re dei muri, ha incontrato la stampa raccontandosi (in lingua inglese, le sue dichiarazioni sono state tradotte in tempo reale da English Time – già partner di Trentino Volley per la versione internazionale del sito internet) ed illustrando le proprie aspettative in vista del prossimo campionato.Simon Van de Voorde

Sono rimasto sorpreso dalla chiamata di Trento, obiettivamente non me l’aspettavo, ma sono felicissimo dell’opportunità che si è creata e non ho avuto dubbi nello scegliere questo Club anche di fronte ad altre offerte dall’Italia e dall’estero – ha spiegato ai tanti giornalisti presenti - . Il mio obiettivo è di fare meglio di quanto tutti si aspettino già da me; non mi piace perdere, lavoro sodo in palestra perché accada il meno possibile e mi auguro che Trentino Volley possa ripetere i risultati dell’ultima stagione.

So che ci attende un’annata ricchissima di impegni ma lo staff che ci seguirà sarà di primissimo livello e noi giocatori potremo pensare solo alle partite. Il mio fondamentale migliore è sicuramente il muro, nella mia prima stagione italiana mi sono fatto conoscere soprattutto per quello, ma è ovvio che voglio mettermi in risalto anche negli altri fondamentali lavorando giorno per giorno assieme alla squadra e a Stoytchev. So che Radostin è un allenatore che pretende molto in palestra, non posso chiedere di meglio. Di Trento intesa come città conosco ancora poco, quando ho giocato qui da avversario ho visto solo hotel e palazzetto ma posso sicuramente dire che il PalaTrento è un posto speciale per giocare a pallavolo. in Belgio la notizia del mio passaggio a questa Società ha riscosso grande attenzione mediatica: Trentino Volley è molto conosciuta nel mio paese”.

Dopo l’ottima stagione vissuta a Latina, Van de Voorde avrà l’occasione qui a Trento di mettersi ancora di più in mostra: è una cosa che ci auguriamo tutti – ha spiegato il General Manager di Trentino Volley Bruno Da Re - . Avrà il non semplice compito di sostituire un giocatore che ha dato tanto come Birarelli ma noi crediamo possa farlo e puntiamo molto sui suoi muri per riuscire a costruire una squadra efficace in questo fondamentale”.

Van de Voorde lascerà Trento mercoledì per tornare a lavorare subito con la Nazionale Belga: il suo obiettivo, dopo l’infortunio alla caviglia che ne aveva condizionato i play off scudetto con Latina, è di giocare gli Europei ad ottobre.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136