QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Diatec Trentino in splendida forma: Perugia travolta 3-0 nello scontro diretto per il terzo posto di SuperLega

sabato, 23 gennaio 2016

Trento – Il PalaTrento respinge l’assalto al terzo posto della Sir Safety Perugia, conservando la storica imbattibilità che dura dal giorno della creazione della SuperLega (24 vittorie consecutive). L’anticipo della quattordicesima giornata di regular season premia così la Diatec Trentino, che con attacco ed una correlazione muro-difesa di nuovo su ottimi livelli è riuscita a salvaguardare la propria preziosissima posizione di classifica incrementando anzi di tre lunghezze il proprio vantaggio proprio rispetto agli umbri.solè trento trentino volley pallavolo

Il 3-0 imposto stasera di fronte ad oltre 3.400 spettatori ha dimostrato la costante crescita di condizione dei Campioni d’Italia, bravi a confermare i progressi già evidenziati nel match di martedì sera con Salonicco e a venire a capo di una partita che è parsa sempre saldamente fra le mani dei padroni di casa, più convinti e più adrenalinici nei momenti culmine del match come il finale di secondo set e la parte centrale del terzo parziale.

Guidati in regia da un Giannelli particolarmente ispirato anche in battuta, Djuric (ancora best scorer con 15 punti, 2 muri ed il 48% a rete), Lanza e Urnaut sono stati fra i principali protagonisti di una vittoria pesante non solo per la classifica ma anche per il morale. I soli tre errori in attacco e i 9 muri realizzati (6 solo della coppia centrale Solé-Van de Voorde) raccontano poi bene la qualità di gioco messa in campo, in grado di piegare la resistenza di Perugia che si è dimostrata troppo Atanasijevic dipendente.

La prima partita da ex al PalaTrento di Birarelli, ha così riservato al recordman di presenze in maglia gialloblù tantissimi applausi ma poche soddisfazioni dal punto di vista sportivo.

La cronaca della gara. Le diagonali scelte da Radostin Stoytchev per lo starting six della Diatec Trentino sono Giannelli-Djuric, Lanza-Urnaut, Solé-Daniele Mazzone, con Colaci libero. Slobodan Kovac, coach subentrato poco prima di Natale sulla panchina di Perugia, decide di schierare Kaliberda in diagonale a Russell e l’applauditissimo Birarelli in coppia con Buti al centro della rete; completano la formazione titolare il palleggiatore De Cecco, l’opposto Atanasijevic e il libero Giovi. L’avvio di Trento è veemente; Lanza col servizio trova subito un break (2-0), che i padroni di casa mantengono sino al 10-8 mettendo in mostra un ottimo Djuric in fase di cambiopalla. Giannelli in attacco allarga la forbice (11-8) ma dopo il time out tecnico gli umbri con Russell si rifanno sotto (14-13). Urnaut con un ace e una pipe su ricostruita crea un nuovo importante gap in favore dei Campioni d’Italia (20-16, time out Sir Safety Conad) che Perugia ricompone (21-20) grazie ad un break di Atanasijevic e ad una battuta punto di De Cecco. Nel finale decidono un muro di Solé (23-20) e l’errore di Buti al servizio dopo soli cambiopalla (25-22 per Trento).

Molto combattuto anche l’avvio di secondo set, con Perugia che prova subito a fare la voce grossa con Birarelli (2-4) ma viene ripresa immediatamente da Djuric (6-6); in seguito i padroni di casa – in cui ora trova spazio anche Van de Voorde al posto di Daniele Mazzone – accelerano con Lanza (10-8). L’intensità del gioco cresce e il capitano gialloblù fa sentire il suo peso in attacco (15-12), ma la Sir Safety Conad non demorde e si rifà sotto con grande intensità fra muro e difesa (15-14, poi 17-16 sino al 20-20). Urnaut firma un contrattacco di rara bellezza per il 22-20 (time out Kovac), poi replica per il 23° punto: é lo spunto decisivo perché poi a firmare il 25-21, che manda i tricolori sul 2-0, ci pensa un muro di Van de Voorde.

La Sir Safety Conad, con Fromm in campo al posto di Kaliberda, reagisce d’orgoglio in apertura di terzo parziale scappando via sul 2-5 con Atanasijevic; la Diatec Trentino ci mette però poco a riprenderla, già sul 7-7, con Van de Voorde e poi a mettere la freccia col solito Djuric (9-7). Nella fase centrale i Campioni d’Italia aumentano l’intensità fra muro e difesa e con Solé e Djuric vanno sul +3 (14-11) e poi sul +4 (18-14). E’ il momento decisivo perché in seguito Perugia rialza la testa (22-16, doppio ace di Giannelli) e Trento viaggia sicura verso un 3-0 pesantissimo e meritato (25-18).

Stasera abbiamo giocato bene perché abbiamo giocato come un gruppo unito, gestendo in maniera ottimale tutto quello che avevamo preparato per questa partita – ha ammesso Radostin Stoytchev al termine del match - . Siamo stati aiutati molto dall’ottima prestazione offerta in fase di attacco, sia in cambiopalla sia in contrattacco, ma anche la ricezione ci ha dato una grossa mano. Siamo riusciti a limitare Perugia, costringendola a non giocare la loro solita pallavolo. Credo che sia una vittoria importante perché arrivata contro una squadra forte. Se riusciamo a lavorare in palestra al completo, mi sento molto più tranquillo nell’affrontare partite come queste. Mi auguro che da qui in avanti si possa allenarsi sempre come abbiamo fatto ultimamente, perché in questo modo potremo fare un ulteriore salto di qualità”.

I Campioni d’Italia già nella prima serata di domenica partiranno alla volta del Belgio, dove martedì 26 gennaio (ore 20.30 – diretta Sky Sport 3 e Radio Dolomiti) disputeranno sul campo del Noliko Maaseik l’ultima gara della Pool C di 2016 CEV Volleyball Champions League. In trasferta anche il prossimo impegno in campionato, previsto per domenica 31 gennaio sul campo della Lpr Piacenza (ore 18).

Di seguito il tabellino della gara della quattordicesima giornata di regular season di SuperLega UnipolSai 2015/16 giocata questa sera al PalaTrento.

Diatec Trentino-Sir Safety Conad Perugia 3-0
(25-22, 25-21, 25-18)
DIATEC TRENTINO: Lanza 8, Mazzone D. 1, Giannelli 6, Urnaut 13, Solé 8, Djuric 15, Colaci (L); Bratoev, Van de Voorde 6. N.e. Nelli, Antonov, De Angelis, Mazzone T.,. All. Radostin Stoytchev.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA:  Kaliberda 3, Buti 7, De Cecco 5, Russell 9, Birarelli 7, Atanasijevic 14, Giovi (L); Tzioumakas, Fanuli, Fromm. N.e. Holt, Dimitrov, Elia, Franceschini. All. Slobodan Kovac.
ARBITRI: Tanasi di Siracusa e Bartolini di Firenze.
DURATA SET: 29’, 30’, 24’; tot  1h e 23’.
NOTE: 3.441 spettatori per un incasso di 30.078 euro. Diatec Trentino: 9 muri, 5 ace, 11 errori in battuta, 3 errori azione, 52% in attacco, 64% (36%) in ricezione. Sir Safety Conad: 3 muri, 2 ace, 12 errori in battuta, 4 errore azione, 45% in attacco, 52% (32%) in ricezione. Mvp Urnaut.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136