QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Volley, Diatec Trentino convincente nell’ultimo test prima del debutto in SuperLega 2016/7: Padova sconfitta 3-0 al PalaTrento

venerdì, 30 settembre 2016

Trento – L’ultimo test prima del debutto in SuperLega UnipolSai 2016/17 riserva alla Diatec Trentino una brillante vittoria sulla Kioene Padova. Al PalaTrento la squadra guidata da Angelo Lorenzetti ha fatto sua l’amichevole non ufficiale disputata nel tardo pomeriggio, regolando per 3-0 i veneti al termine di una prestazione decisamente convincente.

In vista del match casalingo di domenica sera contro la Tonno Callipo Vibo Valentia che inaugurerà il campionato dei gialloblù, il nuovo allenatore di Trentino Volley ha potuto apprezzare la ritrovata incisività del servizio (8 ace in tre set, con Urnaut in bella evidenza) e l’efficienza di tutto il fronte d’attacco (57% di squadra), con Giannelli bravo a tenere caldo il braccio di tutti i suoi compagni. Fra i singoli ottimo il ritorno al PalaTrento per Van de Voorde, perfetto in attacco (100% su 5 colpi) e utile anche a muro, pur senza trovare nessun punto diretto in questo fondamentale. In palla anche Antonov (55%), Lanza (56%) e il solito Daniele Mazzone, che nei primi due set giocati da titolari ha fatto tutto bene (2 muri, un ace e il 67% a rete). Dopo il 3-0 ufficiale, le due squadre hanno disputato altri due set di allenamento, in cui Lorenzetti ha potuto verificare la buona forma di giocatori che nell’ultimo periodo hanno trovato meno spazio, come Tiziano Mazzone, Burgsthaler, Blasi, Chiappa e Nelli, senza perdere di vista il risultato (25-15 e 15-11).

La cronaca dell’amichevole non ufficiale. Per il test match coi patavini, Angelo Lorenzetti presenta la Diatec Trentino con Giannelli in regia, Stokr opposto, Lanza e Antonov schiacciatori, Daniele Mazzone e Van de Voorde al centro, Colaci libero. La Kioene Padova, messa in campo da coach Baldovin, risponde con Shaw alzatore, Giannotti opposto, Milan e Maar in posto 4, Averill e Volpato centrali, Balaso libero. L’avvio di match è equilibrato sino al 6-6, poi Giannelli con un ace e Milan con un errore creano il primo divario di tre punti in favore dei padroni di casa (10-7), che la Diatec Trentino è brava a tenersi stretta grazie ad una buona fluidità in fase di cambiopalla (13-10). Un gran muro di Van de Voorde sulla pipe di Maar allarga il margine (15-11), ma un altro block, stavolta di Maar su Stokr, torna a contenerlo (18-16), prima che un attacco in rete di Mazzone e un pipe di Milan non ristabiliscano la parità (19-19). Il finale allo sprint (21-21, 23-23) è deciso da un ace di Van de Voorde (25-23).

La Kioene replica nel secondo set, offrendo una partenza lanciata (3-6), frutto della produttività offensiva di Giannotti e di qualche sbavatura di troppo nella metà campo trentina. Un ace di Daniele Mazzone (che sceglie la battuta in salto di potenza al posto della consueta jump float) riavvicina la Diatec Trentino sull’11-12 e poi un errore dell’opposto patavino vale il 13-13. Nella parte centrale della frazione i trentini creano la differenza: la pipe di Antonov ed il muro di Daniele Mazzone valgono il +2 (17-15), che diventa +4 proprio nel finale di set (25-21), dopo che Stokr e Lanza hanno difeso il prezioso bottino.

Nel terzo periodo, Lorenzetti offre spazio anche a Urnaut, Burgsthaler e Solé, in campo al posto di Lanza, Mazzone e Van de Voorde, ed è proprio l’iniziale turno al servizio di Tine a lanciare i gialloblù subito sull’8-2. I veneti provano a rifarsi sotto (12-9) poggiandosi sul solito Giannotti ma il quasi omonimo Giannelli spinge nuovamente lontano l’avversario con un ace (15-11). Poi ci pensa Antonov a certificare la vittoria della frazione con un paio di break point pesanti (20-14); il 25-22 che consegna il 3-0 non arriva però immediatamente, perché nel finale la Kioene rialza la testa (da 24-19 a 24-22) prima di cedere 25-22 per mano di Solé.

Sono soddisfatto di come la squadra si sia mossa in campo e di come i ragazzi abbiano affrontato con la testa giusta i primi due set, che sono stati sicuramente i più difficili fra quelli giocati oggi – ha commentato a fine gara Angelo Lorenzetti . Padova è una formazione giovane ma di talento, destinata a crescere, quindi il risultato è assolutamente incoraggiante. Ho deciso subito di utilizzare Van de Voorde per vederlo all’opera e devo dire di averlo trovato in buona forma; è un innesto importante per la nostra rosa. La mentalità dei giocatori è quella giusta per arrivare lontano, dobbiamo riuscire ad unire il piglio dei giovani con quello dei giocatori più esperti ma sono fiducioso”.

Per la Diatec Trentino ancora tre allenamenti di preparazione, prima della sfida al PalaTrento con la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia di domenica 2 ottobre alle ore 18. Prevendita biglietti attiva anche su internet al link diretto http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg%5Bsell%5D&cmd=tabellaPrezzi&pcode=5472896&tcode=tl017642.

Di seguito il tabellino dell’amichevole non ufficiale giocata questa sera al PalaTrento.

Diatec Trentino-Kioene Padova 3-0

(25-23, 25-21, 25-22)

DIATEC TRENTINO: Lanza 5, Van de Voorde 6, Stokr 11, Antonov 11, Mazzone D. 7, Giannelli 4,  Colaci (L); Urnaut 5, Burgsthaler 2, Solé 3, Nelli. N.e. Mazzone T., Blasi e Chiappa. All. Angelo Lorenzetti.
KIOENE:
 Volpato 1, Shaw 5, Maar 10, Averill 7, Giannotti 8, Milan 6, Balaso (L); Bassanello, Sestan 2, Koncilja 1. N.e. Zoppellari, Link e Fedrizzi All. Valerio Baldovin.

ARBITRI: Giglio e Tomasi di Trento

DURATA SET: 20’, 21’, 25’; tot  1h 6’.

NOTE: 150 spettatori circa. Diatec Trentino: 3 muri, 8 ace, 16 errori in battuta, 10 errori azione, 57% in attacco, 48% (29%) in ricezione. Kioene: 4 muri, 0 ace, 13 errori in battuta, 6 errori azione, 53% in attacco, 55% (30%) in ricezione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136