QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Champions League: Trentino Diatec impegnata a Berlino. La guida

martedì, 17 dicembre 2013

Trento - Si gioca domani sera l’ultimo turno della Pool D della 2014 CEV DenizBank Volleyball Champions League. La prima fase della più importante rassegna continentale per club (sesta giornata) si concluderà per la Trentino Diatec in Germania, dove ad attenderla ci saranno i padroni di casa del Berlin Recycling Volleys. Fischio d’inizio previsto per le ore 19.30, con diretta su Radio Dolomiti e streaming live audio e video sul sito www.laola1.tv.Muro a tre della Trentino Diatec

QUI TRENTINO DIATEC
Conquistata con un turno d’anticipo per il sesto anno consecutivo la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta della CEV Champions League, la formazione gialloblù si presenta in terra tedesca (dove in passato non ha mai vinto) senza quindi la necessità impellente del risultato ma con la voglia di ottenerlo ugualmente per provare ad essere la miglior prima classificata di tutti i sette gironi della League Round; un risultato che dovrebbe garantirle eventualmente un sorteggio sulla carta più “morbido” nei Playoffs 12 perché in grado di metterla di fronte ad una seconda classificata di un altro raggruppamento.

Per tale motivo quindi Roberto Serniotti, pur prevedendo un ampio turnover e avendo risparmiato la trasferta in Germania a Emanuele Birarelli (rimasto a Trento a svolgere lavoro differenziato), proporrà quindi una formazione assolutamente competitiva e pronta a raccogliere il sesto successo consecutivo in campo europeo della stagione in corso, condotta sin qui senza particolari sbavature. “Con il primato della Pool D già in tasca possiamo permetterci di amministrare le forze ed offrire più spazio in campo a chi sino ad ora nell’ultimo periodo ne ha avuto meno pur contribuendo con il suo impegno al buon andamento della squadra sui due fronti, italiano ed europeo – spiega l’allenatore gialloblù - . Sarà l’occasione per giocare in assoluta tranquillità ma anche per confrontarci nuovamente contro una compagine di valore come Berlino, che già all’andata aveva saputo metterci in notevole difficoltà. Scenderemo quindi in campo per ben figurare e per provare qualche soluzione alternativa che ci può sempre tornare utile”.

La comitiva gialloblù è partita in direzione della capitale tedesca già stamattina e giungerà a destinazione nel primo pomeriggio dopo circa cinque ore di viaggio fra pullman e aereo; presso la Max Schmeling Halle, lo stesso impianto dove l’Italvolley femminile nel 2002 vinse il titolo mondiale, la squadra svolgerà due sedute: quella di questa sera e quella di rifinitura nella mattinata del giorno della gara. Nella lista da consegnare oggi alla CEV ci sarà spazio anche per il centrale dell’Under 20 dell’Itas Assicurazioni Trentino Alberto Polo (classe 1995, 200 cm), aggregato per la prima volta alla squadra Campione d’Italia come rincalzo di Solé e Burgsthaler, che torna così titolare dopo l’ottima prova contro Latina di un paio di settimane fa.

SECONDA TRASFERTA UFFICIALE IN GERMANIA DELLA STORIA DELLA TRENTINO VOLLEY
Quella che ha preso il via questa mattina e che si concluderà nel primo pomeriggio di giovedì (il rientro a Trento è infatti previsto attorno alle ore 14) è la seconda trasferta ufficiale di sempre in Germania della storia della Trentino Volley, che in questa nazione aveva già giocato il 12 gennaio 2011 a Friedrichshafen nella gara del girone di ritorno (persa 2-3) della Pool D dell’edizione 2011 della Champions League poi chiusa con la vittoria nella Final Four di Bolzano. La Trentino Volley in terra tedesca aveva disputato anche un’amichevole a Düren il 4 settembre 2004: anche in quel caso arrivò una sconfitta al tie break. In totale la Società di via Trener ha affrontato già trentasette trasferte europee (di cui trentatré solo in Champions League), cogliendo in ben trenta circostanze la vittoria. La gara a Berlino sarà la novantunesima internazionale della storia gialloblù (bilancio: 77 vittorie, 13 sconfitte).

GLI AVVERSARI
Pur non avendo aritmeticamente più possibilità di conquistare il primo posto della Pool D anche in caso di 3-0 e di aggancio in vetta alla Trentino Diatec, il Berlin Recycling Volleys attende l’impegno di domani sera con particolare interesse e voglia di dimostrare tutto il proprio valore. Dopo il ko del turno inaugurale al PalaTrento dello scorso 24 ottobre, gli arancioneri non hanno più sbagliato un colpo in Europa, lasciando però per strada qualche set che alla fine si è rivelato fatale nella corsa alla leadership finale. Il buon ruolino di marcia messo in mostra fra la seconda e quinta giornata ha però ugualmente consentito alla squadra allenata da Mark Lebedew di qualificarsi ai Playoffs 12 come una delle migliori cinque seconde di tutta la League Round e quindi di presentare successivamente la sua candidatura per ospitare la Final Four. Se la Società berlinese non dovesse ottenere tale investitura dalla CEV, giocherà quindi una fase del torneo a cui era arrivata già nella scorsa edizione, dove venne eliminata dallo Zenit Kazan, e nel 2004/05.

Nelle altre competizioni internazionali vanno sottolineati anche i terzi posti in Coppa CEV 1999 ed in Challenge Cup 2010. Nella rosa tedesca i nomi di maggior richiamo sono quelli del palleggiatore statunitense Shoji, dei due ex di Serie A1 Carroll (opposto in Italia a Forlì) e Kromm (a Modena, Verona, Perugia e Padova) e del promettente centrale serbo Lisinac, esploso proprio nei recenti europei danesi. Nel direttivo c’è poi spazio anche per l’ex libero della Trentino Volley Frank Bachmann (in gialloblù nell’ultima parte della stagione 2004/05), da anni responsabile marketing del sodalizio arancionero ed inserito anche nella rosa dei giocatori consegnata alla CEV.

Dopo nove giornate di Bundesliga il Berlin Recycling Volleys è al quarto posto con diciotto punti, sei vittorie e due sconfitte ed ha agguantato la finale di Coppa di Germania proprio nello scorso weekend, superando per 3-0 la capolista Unterhaching. Si contenderà il trofeo il prossimo 2 marzo contro il Friedrichshafen, formazione dalla grande tradizione nazionale ed europea.

La rosa del Berlin Recycling Volleys:
 1. Scott Touzinsky (s), 2. Kawika Shoji (p), 3. Robert Kromm (s), 4. Aleksandar Spirovski (o), 6. Felix Fisher (c), 7. Roko Sikiric (s), 9. Ricardo Galandi (c), 10. Sebastian Kuhner (p), 11. Martin Krystof (l), 12. Paul Carroll (o), 13. Florian Hecht (c), 14. Tomas Kmet (c), 15. Ruben Schott (s), 16. Eric Wunderlich (o), 17. Srecko Lisinac (c), 18. Frank Bachmann (l). Allenatore Mark Lebedew.

LA SITUAZIONE DELLA POOL D Domani si chiude il quadro della Pool D con le ultime due partite in programma; la situazione è definita per quel che riguarda le prime due posizioni: Trentino Diatec (attualmente a quota 15) prima e Berlin Recycling Volleys seconda a quota 12 anche in caso di successo per 3-0 su gialloblù. Lugano (2 punti) e Izmir (1) si affronteranno in Turchia un’ora dopo per aggiudicarsi il terzo posto che comunque non consentirà di essere ripescate in Coppa CEV. I punti in palio servono in sostanza solo ai Campioni d’Italia, in lizza per essere la migliore prima classificata dei sette gironi.

I PRECEDENTI 
In archivio le due Società hanno un solo incrocio ufficiale, quello dello scorso 24 ottobre al PalaTrento vinto per 3-1 dalla Trentino Diatec con parziali di 25-20, 21-25, 29-27, 25-21 e Sokolov (23 punti) e Kromm (22) grandi protagonisti della gara. In precedenza sempre nel 2013 (6 marzo) ci fu spazio anche per un’amichevole non ufficiale giocata al PalaTrento e che vide il successo dei padroni di casa per 3-1 (25-18, 25-23, 25-27, 25-17). Più in generale, contro squadre tedesche il bilancio è di 2-1 per Trento, tenendo conto del doppio confronto messo in atto col Friedrichshafen nell’edizione 2011 della CEV Volleyball Champions League (un successo ed una sconfitta sempre al tie break).

I PROBABILI SESTETTI 
Roberto Serniotti applicherà un ampio turnover schierando inizialmente una formazione che potrebbe vedere Suxho (o  Sintini) in regia, Sokolov opposto, Ferreira e Lanza in posto 4, Solé e Burgsthaler al centro, Colaci libero.
Mark Lebedew dovrebbe rispondere con Shoji al palleggio, Carroll opposto, Kromm e Touzinsky schiacciatori, Lisinac e Kmet centrali e Krystof libero.

GLI ARBITRI 
La gara sarà diretta da Dusan Hodon, primo arbitro slovacco di Zilina, e da Pasi Hakkarainen, secondo arbitro finlandese. Hodon è l’unico dei due ad aver già incrociato la Trentino Volley in gare ufficiali (sconfitta casalinga al tie break con l’Olympiacos il 20 gennaio 2010 nell’ultima gara della League Round dell’edizione 2009-2010).

RADIO ED INTERNET
 Il match verrà trasmesso in diretta integrale da Radio Dolomiti, emittente partner della Trentino Volley, con primo collegamento ad ore 19.25 circa. Sul sito www.radiodolomiti.com è possibile consultare tutte le frequenze del network regionale e, allo stesso tempo, ascoltare in streaming la cronaca della partita, accedendo alla sezione “on air”.
Sempre su internet, il sito www.laola1.tv trasmetterà lo streaming video ed audio in diretta della partita; per poter seguire le gare basterà accedere alla sezione riservata alla CEV Champions League (consultabile direttamente al link http://www.laola1.tv/en-int/cev-cl-men/59.html) e cliccare sull’icona rossa “live” che apparirà accanto in alto nella pagina.

Per seguire l’evolversi punto a punto della gara sarà possibile consultare il sito ufficiale della CEV all’indirizzo http://cevlive.cev.lu/DV_LiveScore.aspx?ID=25675, che fornirà il live score.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136