QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Champions League: Trentino Diatec autoritaria al PalaTrento con il Paok, Playoffs 12 più vicini

martedì, 19 gennaio 2016

Trento – Il ritorno della 2016 CEV DenizBank Volleyball Champions League al PalaTrento dopo oltre un mese e mezzo di assenza fa segnare la vittoria interna numero uno del 2016 per la Trentino Diatec. Grazie al rotondo 3-0 con cui hanno regolato stasera i greci del Paok Salonicco, i Campioni d’Italia regalano la prima soddisfazione di gennaio al proprio pubblico compiendo un passo significativo verso i Playoffs 12.solè trento trentino volley pallavolo

La matematica qualificazione al tabellone finale della massima competizione continentale per Club arriverà in caso di vittoria con qualsiasi punteggio martedì prossimo a Maaseik (Belgio) sul campo del Noliko; tanto basterà infatti per preservare il primo posto in classifica dall’eventuale assalto del Tours (domenica impegnato in casa proprio coi belgi), ma il pass per la fase ad eliminazione diretta potrebbe arrivare anche in caso di secondo posizione del girone qualora Trento rientrasse nelle migliori cinque fra i sette gironi della Main Phase.

Senza far calcoli di alcun tipo, la squadra di Stoytchev oggi ha però spazzato via le difficoltà palesate nelle ultime due prestazioni mettendo in mostra un’affermazione autoritaria ed efficace in ogni fondamentale, come raccontano i dieci muri realizzati (4 solo di Giannelli), il 58% in attacco di squadra (superbo Djuric col 74%) e l’incisività al servizio in cui l’unico greco nella metà campo di Trento si è esaltato con 4 ace. Non poteva perciò che essere Mitar l’mvp del match, confermando l’ottima impressione destata già a Padova e realizzando altri 21 punti dopo i 30 firmati alla Kioene Arena domenica. Una bella impressione l’hanno destata anche lo stesso Giannelli in regia, Lanza fra attacco e muro e Solé, sempre presente a rete.

La cronaca della gara. Per la prima gara europea del nuovo anno Radostin Stoytchev sceglie un sestetto titolare che prevede Giannelli in regia, Djuric opposto, Urnaut e Lanza in banda, Van de Voorde e Solé al centro, Colaci libero; lo starting six del Paok Salonicco scelto dal nuovo tecnico Kalmazidis si basa su Kournetas al palleggio in diagonale a Cepeda, Jimenez e Petroglu in posto 4, Georgiev e Ntinas in posto 3, Gkaras libero. L’avvio di match è nel segno dell’equilibrio, perché entrambe le squadre tengono bene in fase di cambiopalla (3-3, 7-7); la Trentino Diatec accelera sul 12-10 con Lanza (attacco vincente dopo superba difesa di Colaci) e Solé che ferma Cepeda costringendo Kalmazidis a rifugiarsi in un time out. Alla ripresa è Djuric (mani out e successivo ace) a firmare quasi da solo il +3 (15-12) ma una ricostruita di Jimenez, un errore di Van de Voorde e un ace di Kournetas invertono la situazione (15-16). Il secondo time out tecnico del set è utilissimo a chiarire le idee ai Campioni d’Italia, che con Van de Voorde (muro e ace) si riportano prepotentemente avanti (20-17): Salonicco si disunisce (22-18) lasciando spazio ai gialloblù che chiudono 25-18 con Solé.

Nel secondo parziale il Paok prova a reagire col servizio, che lo catapulta subito sull’1-4: Djuric non ci sta e ricuce immediatamente lo strappo (5-4) riportando la contesa sui binari dell’equilibrio (9-9, 12-12). Un muro di Solé su Jimenez e un errore in attacco dello stesso cubano aprono il margine (16-13). E’ lo spunto decisivo perché in seguito Trento non concede più nulla agli avversari in fase di break viaggiando sicura verso il 2-0 (18-15, 23-17) con Lanza in grande spolvero. Chiude un errore al servizio di Georgiev (25-20).

La Trentino Diatec ha fretta di concludere il match e parte a spron battuto nel terzo set, trascinata dal solito Djuric (5-2) e dal muro di Solé (8-5); il Paok accusa il colpo si disunisce (11-6 e 13-8) ma nel momento peggiore si ritrova con Cepeda (13-11) costringendo Stoytchev a chiamare time out. Alla ripresa Giannelli si erge a protagonista assoluto, smarcando bene i compagni a rete o concludendo in prima persona lo scambio (16-11); anche stavolta la squadra ellenica prova però a replicare ancora (da 18-13 a 20-18 e poi 24-24) ma Trento ha imparato la lezione, stringe i denti e chiude comunque sul 3-0 (27-25), mai davvero in discussione, grazie nuovamente a Djuric – ancora mvp.

Era importante vincere in tre set; abbiamo espresso un buon gioco, siamo riusciti a fare le cose giuste quando dovevamo farle, scavando costantemente la differenza fra le due formazioni. Siamo stati efficaci nella fase di cambiopalla ed in quella di break point, sono felice di questa prestazione - – ha dichiarato Radostin Stoytchev in mixed zone subito dopo la conclusione della gara . A livello fisico abbiamo ancora qualche problemino ma stiamo lavorando con lo staff per recuperare la migliore condizione per il match con Perugia. Abbiamo solo due giorni di lavoro per preparare la partita, dovremo cercare di sfruttarli al massimo”.

Fra sette giorni, martedì 26 gennaio, i Campioni d’Italia disputeranno alla Lotto Dome di Maaseik l’ultima gara della Pool C di 2016 CEV DenizBank Volleyball Champions League con l’obiettivo di chiudere in testa il girone. Prima di quella sfida è però programmato lo scontro diretto per il terzo posto in classifica di SuperLega UnipolSai 2015/16 con la Sir Safety Conad Perugia dell’ex Birarelli, che la Diatec Trentino affronterà sempre al PalaTrento in anticipo (sabato 23 gennaio, ore 20.30 – prevendita biglietti su http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg[evento]&id_show=80517).

Di seguito il tabellino della gara della quinta giornata della Pool C della 2016 CEV DenizBank Volleyball Champions League giocata questa sera al PalaTrento.

TABELLINO
Trentino Diatec-Paok Thessaloniki  3-0
(25-18, 25-20, 27-25)
TRENTINO DIATEC: Lanza 13, Van de Voorde 4, Giannelli 7, Urnaut 8, Solé 7, Djuric 21, Colaci (L); De Angelis. N.e. Nelli, Antonov, Bratoev, Mazzone T., Mazzone D.. All. Radostin Stoytchev.
PAOK: Jimenez 7, Takouridis 1, Cepeda 11, Petroglu 9, Georgiev 4, Kournetas 3, Gkaras (L); Karasavvidis, Terzis 1, Ntinas, Sampanai, Efraimidis. All. Ioannis Kalmazidis.
ARBITRI:
 Mira Arrarte di Alicante (Spagna) e Rajkovic di Rijeka (Croazia)
DURATA SET: 22’, 23’, 30’; tot  1h e 15’.
NOTE: 2.692 spettatori. Trentino Diatec: 10 muri, 5 ace, 15 errori in battuta, 7 errori azione, 58% in attacco, 54% (25%) in ricezione. Paok: 3 muri, 5 ace, 9 errori in battuta, 7 errori azione, 47% in attacco, 60% (33%) in ricezione. Mvp Djuric.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136