QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Volley, Champions League: la Trentino Diatec fa visita all’Arkas Izmir

mercoledì, 6 novembre 2013

Trento – Si conclude il girone d’andata della Main Phase di 2014 CEV DenizBank Volleyball Champions League. Nella Pool D, prima trasferta europea per i Campioni d’Italia della Trentino Diatec che in Turchia sfideranno i padroni di casa dell’Arkas Izmir. Fischio d’inizio previsto per le 17.30 italiane (le 18.30 turche) con cronaca diretta su Radio Dolomiti e streaming live audio e video sul sito www.laola1.tv.Muro a tre della Trentino Diatec

QUI TRENTINO DIATEC La formazione gialloblù arriva all’appuntamento in buone condizioni di forma fisica e tecnica, come ha dimostrato il successo di domenica sera al PalaTrento con Molfetta. Con i pugliesi la squadra di Roberto Serniotti ha raccolto la terza vittoria consecutiva per 3-0, la quinta di fila tenendo conto anche dei precedenti successi con UPCN San Juan a Betim e con Berlino sempre fra le mura amiche; ottenere l’affermazione anche in questa occasione significherebbe compiere un altro passo, forse decisivo, verso la qualificazione ai Playoffs 12 del massimo torneo continentale per club, a cui accedono tutte le prime classificate delle sette pool e le migliori cinque seconde.

Per chiudere imbattuti il girone d’andata del raggruppamento europeo e guardare poi con fiducia al big match di Serie A1 di domenica con Macerata, a Birarelli e compagni servirà una prova convincente e determinata, tenendo conto che i padroni di casa dell’Arkas si giocheranno il tutto per tutto. “Con ogni probabilità sarà una partita complicata, contro una squadra che non ha iniziato bene il proprio cammino in Champions League ma che ha comunque i requisiti per metterci in difficoltà e si giocherà il tutto per tutto – ha spiegato Roberto Serniotti in sede di presentazione – . Il vero leader di questa squadra non è un giocatore in particolare bensì Glenn Hoag, allenatore che conosco e stimo molto. Sono sicuro che avrà preparato con grande attenzione questo incontro, dobbiamo perciò essere pronti a soffrire ma i ragazzi sono consci dell’importanza della posta in palio e delle difficoltà che ci attendono, quindi da questo punto di vista mi sento piuttosto tranquillo”.

La comitiva trentina, giunta a destinazione nella tarda serata di ieri al gran completo dopo un viaggio di quasi dieci ore fra pullman e due aerei, svolgerà nella prima serata odierna una seduta di circa novanta minuti presso l’impianto di gioco, l’Atatürk Sports Hall che curiosamente fa anche da albergo alla Trentino Diatec, potendo vantare in una sua ala un vero e proprio hotel. L’allenamento sarà utile per prendere i punti di riferimento per attacco, palleggio e battuta e per testare anche la condizione di tutti gli effettivi; entro questa sera Serniotti deve infatti compilare la lista dei dodici da mandare a referto CEV e decidere chi escludere dal match (De Paola o Thei i maggiori indiziati). Nelle file gialloblù anche un ex di turno: Donald Suxho ha infatti giocato proprio con la maglia dell’Izmir la seconda parte della stagione 2008/09 lasciando un bel ricordo di sé in Turchia dove aveva disputato precedentemente anche due annate con l’Erdemir culminate con la vittoria del campionato.

SECONDA TRASFERTA IN TURCHIA DELLA STORIA DELLA TRENTINO VOLLEY
 Quella che ha preso il via lunedì mattina e si concluderà nel tardo pomeriggio di giovedì (il rientro a Trento in è infatti previsto attorno alle ore 16 del 7 novembre) è la seconda trasferta di sempre in Turchia nella storia della Trentino Volley, che in questa nazione aveva già giocato nove anni prima: era il 15 dicembre 2004 e l’allora squadra allenata da Silvano Prandi affrontò ad Ankara l’Halkbank negli ottavi di finale di Coppa CEV perdendo per 1-3 e venendo eliminata anche alla luce della sconfitta, sempre per 1-3, della gara d’andata del PalaTrento. In totale la Società di via Trener ha disputato già trenta gare lontano da Trento in questa competizione, raccogliendo in ben ventiquattro circostanze la vittoria. La partita con l’Arkas sarà la ottantottesima internazionale della storia gialloblù; il bilancio è di 74 vittorie e 13 sconfitte.

GLI AVVERSARI
 Per l’Arkas Izmir il match di domani pomeriggio assume i contorni dell’ultima chiamata o quasi per continuare a coltivare ancora sogni di qualificazione ai Playoffs 12 del torneo. Dopo due sconfitte in altrettante partite (2-3 a Lugano e 1-3 in casa con Berlino giusto una settimana fa), per la Società di riferimento della città portuale (fra le più importanti della Turchia) non vi è praticamente più margine di errore e con questo spirito molto probabilmente entreranno in campo i giocatori, forti anche di un rendimento sin qui perfetto in patria. I biancoazzurri guidano infatti la classifica del campionato turco a punteggio pieno con nove punti in tre partite e una recentissima vittoria sul Galatasaray per 3-0 ottenuta solo sabato sera.

L’Arkas è una realtà ormai molto consolidata nel panorama del volley turco maschile, che negli ultimi tre anni si è guadagnata il ruolo di principale antagonista delle squadre di Istanbul e Ankara. Laureatosi campione di Turchia per la terza volta nella sua storia nella scorsa stagione dopo le vittorie del 2006 e del 2007, in Europa ha ottenuto la Challenge Cup nel 2009 (oltre al secondo posto nella medesima edizione arrivato due anni più tardi, perdendo la doppia sfida di finale con Macerata) ed un ottimo quarto posto nella CEV Volleyball Champions League del 2012: sconfitta in semifinale dai polacchi dello Skra Belchatow e nella finalina per il terzo posto proprio dalla Trentino Volley.

Sta partecipando alla massima competizione continentale per club per la quarta volta consecutiva; nella passata edizione è arrivata ad un passo da quella che sarebbe stata la sua seconda Final Four: seconda nel girone eliminatorio che comprendeva anche i belgi del Noliko Maaseik, gli spagnoli del Cai Teruel ed i bulgari del Dupnitsa, ha eliminato i polacchi dello Skra Belchatow nei Playoffs 12 (al Golden Set), prima di arrendersi nei Playoffs 6 al cospetto del Kedzierzyn-Kozle, altra formazione polacca.

In panchina per il quarto anno consecutivo il canadese Glenn Hoag, che per in questa stagione sta lavorando con una rosa di giocatori molto rinnovata rispetto al passato. Da sottolineare prima di tutto l’arrivo dell’opposto canadese Schmitt, che doveva prendere il posto del venezuelano Agamez ma che si è subito infortunato (i turchi hanno così tesserato il finlandese Sivula), poi della coppia di centrali Kamnik (dal Generali Unterhaching) e Dunge (dal Galatasaray), ed infine dello schiacciatore Urnaut, arrivato da Vibo Valentia al posto dell’ex piacentino Joao Paulo Bravo, tornato in Brasile. La rosa dell’Arkas Izmir: 1. Mustafa Oguz Ramazanoglu (p), 2. John Gordon Perrin (s), 4. Urpo Sivula (o), 5. Hasan Yesilbudak (l), 6. Halil Ibrahim Tucels (s), 7. Matevz Kamnik (c), 8. Gokhan Gokgoz (s), 9. Hakki Capkinoglu (c), 10. Mustafa Koc (c), 11. Yigit Gulmezoglu (p), 14. Erhan Dunge (c), 17. Tine Urnaut (s). Allenatore Glenn Hoag.

LA SITUAZIONE DELLA POOL D
 La gara di Izmir aprirà il terzo turno della Pool D di 2014 CEV DenizBank Volleyball Champions League, che si completerà nella stessa serata con la sfida Lugano-Berlino, in programma alle ore 18. In classifica la Trentino Diatec è l’unica ancora a punteggio pieno con 6 punti e precede di tre lunghezze i tedeschi (3 punti), di quattro gli svizzeri (2) e di cinque gli stessi turchi (1). Il primo turno del girone di ritorno con sfide a campi invertiti rispetto a quelli di domani, si giocherà mercoledì 4 dicembre.

I PRECEDENTI
 Un solo precedente ufficiale ma particolarmente nobile fra le due Società; Trentino Volley e Arkas Izmir si sono infatti già trovate di fronte nella finale che assegnava il terzo posto dell’edizione 2012 della CEV Champions League; in quell’occasione – era il 18 marzo 2012 – ad imporsi furono i gialloblù, che superarono per 3-0 (parziali di 25-20, 25-19, 25-19) i turchi alloracgià allenati da Glenn Hoag conquistando così la medaglia di bronzo nella Final Four di Lodz (Polonia). Il bilancio complessivo contro squadre della Turchia è di una vittoria e di due sconfitte, tenendo conto anche del doppio rovescio per 1-3 subito dall’Halkbank Ankara fra il 7 e 15 dicembre 2004 negli ottavi di Coppa CEV 2005.

I PROBABILI SESTETTI
Roberto Serniotti dovrebbe proporre il sestetto tipo con Suxho in regia, Sokolov opposto, Lanza e Ferreira in posto 4, Birarelli e Solé (o Burgsthaler) al centro, Colaci libero.

Glenn Hoag dovrebbe rispondere con Gulmezoglu (o Ramazanoglu) al palleggio, Sivula opposto, Perrin e Urnaut schiacciatori, Kamnik e Dunge centrali e Yesilbudak libero.

GLI ARBITRI
La gara sarà diretta dal macedone Nikola Micevski, primo arbitro residente a Stip, ed Eldar Alyev secondo arbitro di Baku (Azerbaijan); l’unico fra i due a poter già vantare precedenti rispetto alla Trentino Volley è Micevski, che il 13 dicembre 2010 aveva diretto al PalaTrento la sfida con i rumeni dello Zalau vinta per 3-0.

RADIO ED INTERNET
Il match verrà trasmesso in diretta integrale da Radio Dolomiti, emittente partner della Trentino Volley, con primo collegamento ad ore 17.25 circa. Sul sitowww.radiodolomiti.com è possibile consultare tutte le frequenze del network regionale e, allo stesso tempo, ascoltare in streaming la cronaca della partita, accedendo alla sezione “on air”.
Sempre su internet, il sito www.laola1.tv trasmetterà lo streaming video ed audio in diretta della partita; per poter seguire le gare basterà accedere alla sezione riservata alla CEV Champions League (consultabile direttamente al link http://www.laola1.tv/en-int/cev-cl-men/59.html) e cliccare sull’icona rossa “live” che apparirà accanto in alto nella pagina.
Per seguire l’evolversi punto a punto della gara sarà possibile consultare il sito ufficiale della CEV all’indirizzo http://cevlive.cev.lu/DV_LiveScore.aspx?ID=25679, che fornirà il live score.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136