QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Champions League: la Trentino Diatec espugna in tre set anche Maaseik e chiude al primo posto la Pool C della prima fase

martedì, 26 gennaio 2016

Maaseik – Missione compiuta per la Trentino Diatec in Belgio. Vincendo ancora una volta per 3-0 sul campo del Noliko Maaseik l’ultimo match della fase a gironi di 2016 CEV DenizBank Volleyball Champions League, la formazione Campione d’Italia ha infatti chiuso al comando la Pool C resistendo quindi al tentativo di rimonta e sorpasso del Tours.trento trentino volley

Il primato finale nel proprio raggruppamento rappresenta un risultato di primaria importanza perché garantirà un abbinamento nei Playoffs 12 sulla carta più agevole: nel doppio turno che si svilupperà fra metà febbraio e i primi di marzo, Lanza e compagni affronteranno quindi una fra le migliori cinque seconde classificate della League Round. Per sapere con precisione quale squadra contenderà alla Trentino Volley l’accesso alla Top 7 d’Europa, bisognerà attendere sino a giovedì mattina alle ore 11 (momento del sorteggio che avverrà nel quartier generale della CEV, in Lussemburgo).

Per confezionare la quinta vittoria stagionale nella manifestazione su sei complessivamente disputate, alla squadra di Stoytchev è bastato confermare il buon livello di gioco già proposto nei precedenti sette giorni fra sfida con Perugia e Salonicco. Guidati da un ottimo muro (13 vincenti in appena tre set, cinque solo di Solé) e da un Giannelli ancora particolarmente ispirato in regia, i Campioni d’Italia hanno tenuto costantemente le redini del gioco in mano, stravincendo il secondo set e contenendo bene il tentativo di ritorno dei padroni di casa nei parziali di apertura e di chiusura. Nell’ottima prova generale, da rimarcare la grande incisività del primo tempo trentino, a segno col 67% di Solé e soprattutto col 70% di Van de Voorde, profeta in patria anche a muro (4). Best scorer trentino ancora una volta Mitar Djuric (14 punti col 55%, 2 muri e un ace), in un momento di forma davvero strepitoso.

La cronaca della gara. Per l’ultimo match della League Round Radostin Stoytchev manda in campo sin dal via Giannelli in regia, Djuric opposto, Urnaut e Lanza in banda, l’ex Van de Voorde e Solé al centro, Colaci libero; Daniel Castellani, nuovo tecnico del Noliko, risponde invece con Pinheiro al palleggio in diagonale a Pereyra, Wijsmans e Maan in posto 4, Raymaekers e Broshog in posto 3, Jorna libero. L’approccio alla gara di Trento è perfetto: con Djuric (muro e attacco) e Solé (ace) gli ospiti scappano via sul 6-2, anche grazie a due errori diretti in attacco di Pereyra. Il Noliko con lo stesso opposto argentino prova a rifarsi sotto approfittando di qualche sbavatura degli ospiti (13-11), ma poi i tricolori sono bravi a ripartire con Urnaut e Solé (16-12). Maaseik non ci sta e con Maan (ace) riesce a risalire sino al meno uno (18-17, time out di Stoytchev); a togliere le castagne dal fuoco ancora una volta è Djuric che mura a uno Wijsmans (21-18) e poi chiude due contrattacchi (23-19). Un errore dello stesso schiacciatore ex Cuneo manda in archivio il primo set sul 25-21.

Il secondo set è un monologo gialloblù con Djuric e soprattutto Solé che guidano i compagni subito sul 4-0 e poi 9-1. Castellani cambia mezzo sestetto e spende due time out senza trovare però risposte già prima del 12-3; anzi, la Trentino Diatec accelera ancora con Urnaut al servizio sino a giungere al +12 (16-4) con due ace di Tine. Il 2-0 arriva quindi in fretta, con Van de Voorde che si conferma letale in attacco e Giannelli bravo a gestire l’intero fronte d’attacco (25-10).

Nel terzo set Van de Voorde abbassa la saracinesca; Trento contiene la sfuriata iniziale del Maaseik col servizio di Raymaekers (0-2) e scappa via già sul 6-3, poi corretto in 8-4. Wijsmans prova a dare segnali di vità (9-7) ma è solo un attimo perché poi Djuric torna a picchiare come un fabbro (16-10) offrendo un nuovo spunto importante ai gialloblù che volano verso un 3-0 meritatissimo e mai in discussione (20-12, 25-21).

Il primo posto finale nel girone ci fa piacere ed era un nostro obiettivo, ma anche fra le squadre seconde classificate che troveremo nei Playoffs 12 ci sono compagini molto forti, quindi non è il caso di festeggiare troppo questo traguardo – ha dichiarato Radostin Stoytchev in mixed zone al termine della sfida - . Anche stasera abbiamo giocato davvero una buona partita, riuscendo in toto a rispettare il piano tattico che avevamo preparato. Maaseik non è mai riuscito a metterci in difficoltà col servizio e di conseguenza siamo riusciti ad avere ottime percentuali in ricezione e in fase di cambiopalla. Anche a muro siamo riusciti a fare perfettamente la nostra parte, in particolare nel secondo set; avrei potuto forse fare qualche cambio in più ma l’affermazione nel terzo set non è stata semplice come si potrebbe pensare”.

I Campioni d’Italia faranno rientro in Italia nel tardo pomeriggio di mercoledì e dal giorno successivo inizieranno a preparare il successivo impegno ufficiale: domenica 31 gennaio è in programma un’altra trasferta, stavolta sul campo della Lpr Piacenza per il quindicesimo turno di SuperLega UnipolSai 2015/16: fischio d’inizio previsto per le ore 18 con diretta Radio Dolomiti e www.sportube.tv. Per rivedere in campo la Trentino Diatec in 2016 CEV DenizBank Volleyball Champions League bisognerà invece attendere meno di un mese: l’andata dei Playoffs 12 è infatti programmata fra il 16 e 18 febbraio.

Di seguito il tabellino della gara della sesta giornata della Pool C della 2016 CEV DenizBank Volleyball Champions League giocata questa sera alla Lotto Dome di Maaseik.

Noliko Maaseik-Trentino Diatec 0-3
(21-25, 10-25, 21-25)
NOLIKO MAASEIK: Raymaekers 8, Pereyra 6, Wijsmans 7, Broshog 2, Pinheiro, Maan 7, Jorna (L); Dumont, Staples, Padar 3, Finoli. N.e. Bontje. All. Daniel Castellani.
TRENTINO DIATEC:
 Van de Voorde 11, Giannelli 4, Urnaut 10, Solé 10, Djuric 14, Lanza 6, Colaci (L); Antonov, Bratoev. N.e. Nelli, De Angelis, Mazzone T., Mazzone D. All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI:
 Grieder di Willerzell (Svizzera) e Van Gompel di Amsterdam (Olanda).
DURATA SET:  24’, 19’, 23’; tot  1h e 10’.
NOTE: 2.700 spettatori. Noliko Maaseik: 2 muri, 4 ace, 9 errori in battuta, 10 errori azione, 39% in attacco, 55% (37%) in ricezione. Trentino Diatec: 13 muri, 4 ace, 13 errori in battuta, 5 errori azione, 57% in attacco, 69% (49%) in ricezione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136