QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Champions League: la guida a Trentino Diatec-Berlin Recycling di stasera

giovedì, 24 ottobre 2013

Trento - Scatta la 2014 CEV DenizBank Volleyball Champions League. Stasera si gioca infatti il primo turno della League Round della più importante rassegna continentale per club; dopo tre vittorie nelle prime cinque partecipazioni, la Trentino Diatec (questa la denominazione da utilizzare quando ci si riferisce ai gialloblù nella specifica competizione) farà il suo esordio stagionale al PalaTrento affrontando i campioni di Germania del Berlin Recycling Volleys nella gara valevole per la prima giornata della Pool D. Fischio d’inizio alle ore 20.30, con diretta tv su Sportitalia2, cronaca su Radio Dolomiti e streaming live audio e video sul sito www.laola1.tv.Lanza e Colaci in ricezione

QUI TRENTINO DIATEC
La Società che nel recente passato è stata padrona della manifestazione per tre edizioni consecutive torna di scena nel massimo trofeo continentale alla ricerca di altre soddisfazioni. La sfida con Berlino aprirà quindi una nuova avventura in Champions e, allo stesso tempo, proseguirà il tour de force già iniziato in Brasile per il Mondiale per Club e che fino a dicembre non offrirà mai più di tre giorni di allenamenti prima di una partita ufficiale. Per l’appuntamento di domani in realtà la preparazione sarà ancora minore, considerato che i gialloblù sono tornati dal Sudamerica solo l’altra sera e oggi scenderanno di nuovo in campo.

Ci attende una sfida difficilissima e non sono parole di circostanza – spiega l’allenatore della Trentino Volley Roberto Serniotti - . Berlino è una squadra di grande valore su cui noi dovremo fare la corsa per cercare la qualificazione ai Playoffs e non possiamo sbagliare il match considerando che lo giochiamo in casa. Siamo però anche stanchi perché nella scorsa settimana abbiamo giocato 5 partite in 6 giorni al Mondiale per Club e quindi dovremo fare i conti pure con questo coefficiente di difficoltà. Spero che il pubblico ci possa aiutare ma la parte più difficile la dovremo fare noi: dovremo giocare una grande partita sotto tutti i punti di vista se vorremo vincere”.

In aiuto dell’allenatore piemontese viene però il buon momento di forma dell’intera rosa: tutti gli effettivi sono a disposizione ma uno dei tredici giocatori del roster in ogni caso dovrà andare a sedersi in tribuna (Thei o De Paola i maggiori indiziati). La CEV ammette infatti a referto solo dodici atleti, indipendentemente dal loro ruolo (è possibile quindi iscrivere anche due liberi, senza limitazioni di cambi fra di loro durante il match): Serniotti già questa sera durante il meeting organizzativo, alla presenza di Supervisor, arbitri e dirigenti delle due squadre, scioglierà i dubbi su chi tenere in questo caso a riposo.

La Trentino Diatec completerà domattina la preparazione in vista di questa partita: la squadra è tornata al lavoro già nel pomeriggio con una seduta mista (pesi e palla) a cui farà seguito giovedì la classica rifinitura pre-gara. Quella con Berlino sarà la prima partita in CEV Champions League solo per Ferreira, Solé e Thei. Tutti gli altri hanno già alle spalle almeno una presenza in campo nelle edizioni precedenti.

LA STORIA DELLA TRENTINO VOLLEY NELLE COPPE EUROPEE
Quella che si apre oggi sarà la sesta avventura di sempre della Trentino Volley in CEV Champions League, la settima assoluta in campo europeo. In precedenza, escludendo le vittorie delle edizioni 2009, 2010 e 2011 ed il terzo posto 2012, la Società di via Trener partecipò infatti durante la stagione 2004/05 senza troppo fortuna prima alla Top Teams Cup (dove venne eliminata dagli olandesi dell’Ortec Nesselande Rotterdam nella fase preliminare giocata al PalaTrento) e poi alla Coppa CEV, dove si fermò agli ottavi di finale, sconfitta dai turchi dell’Halbank Ankara. In totale le partite giocate nelle coppe europee dalla Trentino Volley sono sessanta, di cui quarantanove vinte. In CEV Champions League il bilancio è ancora più confortante, visto che i successi sono quarantaquattro in cinquantadue gare disputate.

Le otto sconfitte sino ad ora registrate sono relative alle ultime quattro edizioni: in quella 2010 0-3 a Mosca il 5 gennaio e 2-3 in casa con l’Olympiacos il 20 gennaio, nel 2011 il 24 novembre 2010 in Polonia con il Bechatow (0-3) ed il 12 gennaio 2011 a Friedrichshafen (2-3), nel 2012 il 2-3 casalingo con il Kedzierzy-Kozle (14 dicembre 2011), il 2-3 a Macerata il 23 febbraio e l’1-3 a Lodz contro il Kazan ed infine nel 2013 ancora a Mosca nell’andata dei Playoff 12 (2-3, 15 gennaio 2013) che poi costò l’eliminazione. L’esordio nella manifestazione ha sempre detto bene ai colori trentini: 3-0 al Bled il 4 novembre 2008, 3-2 ad Atene sull’Olympiacos il 2 dicembre 2009, 3-2 al Friedrichshafen il 17 novembre 2010, 3-0 al Teruel il 20 ottobre 2011 e 3-0 il 25 ottobre 2012 con la Stella Rossa Belgrado.

IL PALATRENTO TORNA A RESPIRARE ARIA EUROPEA
Il PalaTrento ospiterà la ventisettesima partita europea casalinga della storia della Trentino Volley, la ventitreesima di sempre in Champions League dove sino ad ora ha vinto in venti circostanze (uniche sconfitte il 20 gennaio 2010 con l’Olympiacos ed il 14 dicembre 2011 con il Kedzierzyn-Kozle), concedendo agli avversari appena tredici set. L’ultimo match casalingo di CEV Champions League risale a otto mesi fa: era il 23 gennaio e la Trentino Diatec superò 3-0 la Dinamo Mosca, perdendo però poi il golden set cosa che non le permise di accedere alla Final Four di Omsk 2013.

GLI AVVERSARI
La principale squadra della capitale tedesca si presenta di nuovo al PalaTrento (dove era stata nello scorso marzo per un’amichevole) forte della confermata leadership nazionale. In Germania il Berlin Recycling Volleys ha infatti vinto il secondo scudetto consecutivo e quello precedente, vinto nella stagione 2011/12, era arrivato ad otto anni di distanza dall’ultimo interrompendo il dominio del Friedrichshafen che durava ininterrottamente proprio dal 2005.

Proprio tale avversario è stato superato in una Finale di Bundesliga avvincente terminata in gara 4 della serie (3-1) grazie alla vittoria esterna sul campo del VfB per 3-1. Per la Società berlinese si tratta del quinto Meisterschale (in bacheca ci sono anche tre Coppe di Germania); risultato che le consente di essere di nuovo ai nastri di partenza della Champions League che aveva ritrovato già nello scorso anno dopo sette anni di assenza. Il miglior piazzamento nella massima competizione europea è la qualificazione ai Playoffs 12 ottenuta nella scorsa edizione (venne eliminata dal Kazan, dopo aver concluso al secondo posto la Pool B che contava anche sui vincitori del Novosibirsk, Budejovice e Budva) e in quella 2004/05. Nelle altre competizioni internazionali vanno sottolineati anche i terzi posti in Coppa CEV 1999 ed in Challenge Cup 2010.

Nella rosa a disposizione del confermatissimo tecnico australiano Mark Lebedew i nomi noti sono quelli già visti in azione durante la scorsa stagione e che gli appassionati italiani conoscono già: l’opposto Carroll (già a Forlì nel 2010), il centrale slovacco Kmet (ex Castellana Grotte), la banda croata Sikiric (ex Cagliari) ma soprattutto i martelli di palla alta Kromm (ex Modena, Perugia e Verona) e Touzinsky. Gli altri elementi di spicco sono il posto 3 serbo Lisinac (sorpresa dell’ultimo europeo) e il centrale della nazionale tedesca Fischer.

Nel direttivo c’è spazio anche per l’ex libero della Trentino Volley Frank Bachmann (in gialloblù nell’ultima parte della stagione 2004/05), che è diventato responsabile marketing del sodalizio arancionero ed è stato inserito anche nella rosa dei giocatori consegnata alla CEV. In Bundesliga dopo appena due giornate il Berlino Recycling Volleys è in testa alla classifica da solo grazie alle due vittorie da tre punti ottenute per 3-1 sull’Haching e sul Bottrop.

La rosa del Berlin Recycling Volleys: 1. Scott Touzinsky (s), 2. Kawika Shoji (p), 3. Robert Kromm (s), 4. Aleksandar Spirovski (o), 6. Felix Fisher (c), 7. Roko Sikiric (s), 9. Ricardo Galandi (c), 10. Sebastian Kuhner (p), 11. Martin Krystof (l), 12. Paul Carroll (o), 13. Florian Hecht (c), 14. Tomas Kmet (c), 15. Ruben Schott (s), 16. Eric Wunderlich (o), 17. Srecko Lisinac (c), 18. Frank Bachmann (l) . Allenatore Mark Lebedew.

LA FORMULA
La partita di domani apre la League Round della 2014 CEV DenizBank Volleyball Champions League; in questa prima parte del torneo le ventotto squadre partecipanti sono divise in sette Pool da quattro squadre ciascuna che le vedono affrontarsi in un girone all’italiana con gare di andata e di ritorno. Nella League Round vige il sistema italiano di assegnazione dei punti in classifica: tre punti per la vittoria al massimo in quattro set e di due punti in caso di successo al tie break (un punto va alla squadra sconfitta). Al termine di questa prima parte (l’ultima partita della fase a gironi è prevista per il 18 dicembre 2013) la prima classificata di ogni Pool e le migliori cinque seconde accederanno agli ottavi di finali, che saranno caratterizzati da scontri diretti con gare di andata e ritorno. La Final Four si giocherà il 22-23 marzo 2014 (sede ancora da definire). Nella stessa Pool, stasera in Svizzera si gioca anche la sfida fra i turchi dell’Izmir e i padroni di casa del Lugano (prossimi avversari mercoledì 30 ottobre della Trentino Diatec proprio al PalaTrento).

I PRECEDENTI
Un solo precedente (recentissimo ma non ufficiale) fra le due formazioni, sfidatesi al PalaTrento lo scorso 6 marzo in un’amichevole che vide il successo dei padroni di casa per 3-1 (25-18, 25-23, 25-27, 25-17). In Champions League la Trentino Volley vanta altri due precedenti contro squadre tedesche, con bilancio di parità contro il Friedrichshafen: una vittoria casalinga al tie break il 17 novembre 2010 e una sconfitta sempre al quinto set il 23 gennaio sul lago di Costanza.

I PROBABILI SESTETTI
Roberto Serniotti potrebbe proporre la formazione tipo: Suxho quindi in regia, Sokolov opposto, Ferreira e Lanza in posto 4, Birarelli e Burgsthaler (o Solé) al centro, Colaci libero.

Mark Lebedew risponderà verosimilmente con Shoij al palleggio, Carrol opposto, Kromm e Touzinsky in banda, Kmet e Lisinac al centro, Martin libero.

GLI ARBITRI
La gara sarà diretta da Alin Mateizer, primo arbitro rumeno, e dal belga Claude Claude Kriescher. Si tratta per entrambi della prima circostanza in cui arbitreranno la Trentino Volley.

TV, RADIO ED INTERNET
Il match verrà trasmesso in diretta tv integrale a partire dalle 20.30 da Sportitalia2, visibile in chiaro sulla piattaforma digitale terrestre e sulla piattaforma satellitare di Sky al numero 226. Il commento sarà affidato a Michele Gazzetti.

Trento-Berlino sarà poi seguita in diretta integrale da Radio Dolomiti, emittente partner della Trentino Volley, con primo collegamento ad ore 20.25 circa. Sul sito www.radiodolomiti.com è possibile consultare tutte le frequenze del network regionale e, allo stesso tempo, ascoltare in streaming la cronaca della partita, accedendo alla sezione “on air”. Sempre su internet, il sito www.laola1.tv trasmetterà lo streaming video ed audio in diretta della partita; per poter seguire le gare basterà accedere alla sezione riservata alla CEV Champions League (consultabile direttamente al link http://www.laola1.tv/en-int/cev-cl-men/59.html) e cliccare sull’icona rossa “live” che apparirà accanto in alto nella pagina. Per seguire l’evolversi punto a punto della gara sarà possibile consultare il sito ufficiale della CEV all’indirizzo http://cevlive.cev.lu/DV_LiveScore.aspx?ID=25684, che fornirà il live score.

BIGLIETTI E PREVENDITE Il match è compreso nel pacchetto di partite offerte con l’abbonamento stagionale; per i non abbonati le prevendite per questo primo appuntamento casalingo di 2014 CEV DenizBank Volleyball Champions League si chiuderanno domani alle ore 12, in corrispondenza della chiusura del Trentino Volley Point di via Trener 2 a Trento (telefono 0461/421377; fax 0461/422700; e-mail: info@trentinovolley.it). Le casse del PalaTrento apriranno i battenti alle ore 18.30, mentre un’ora dopo (19.30) verranno aperti gli ingressi del palazzetto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136