QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley, Cev Cup: Trento batte Sastamala e accede ai quarti di finale

mercoledì, 15 febbraio 2017

Trento – La Trentino Diatec volta pagina dopo il brusco stop patito domenica a Civitanova e conquista, pur con qualche iniziale affanno, la qualificazione ai quarti di finale CEV Cup, dove sfiderà Piacenza in un derby tutto italiano.Muro di Nelli su Makinen

Il compito cominciato in maniera promettente in Finlandia, tredici giorni fa col prezioso 3-0 colto nel match d’andata, è stato portato a termine stasera, in questo caso in maniera più sofferta con il 3-1 ottenuto sul VaLePa Sastamala nella gara di ritorno. La qualificazione è stata in bilico solo nella prima metà del match, momento in cui gli ospiti ha provato a sorprendere i locali, mettendo in campo tutto il proprio agonismo; la Trentino Diatec ha vacillato, ha rischiato di andare sotto anche 0-2, prima di riprendersi e diventare assoluta padrona del campo. Decisivi gli ingressi dalla panchina di Lanza (partito in panchina, ma poi diventato in fretta fondamentale con 11 punti) e Nelli, con le sue serie al servizio che hanno prodotto strappi importanti. In questo modo e anche con l’apporto di Solé (best scorer gialloblù con 16 punti, di cui 4 a muro, ed il 60%) la formazione di Lorenzetti ha ribaltato l’iniziale svantaggio chiudendo il discorso qualificazione sul 2-1. Anche nell’ininfluente quarto set Trento ha ugualmente voluto concludere con un successo la propria prestazione, cogliendo la quattordicesima vittoria stagionale al PalaTrento, che continua così a restare inviolato in questa stagione. Nel quarto turno del tabellone europeo non servirà viaggiare oltre confine; a contendere l’accesso alle semifinali del trofeo ci sarà infatti la Lpr, che stasera ha eliminato dalla corsa i serbi del Novi Sad.

La cronaca della gara. Negli starting six le uniche sorprese vengono dalle scelte di Angelo Lorenzetti, che propone la Trentino Diatec con Giannelli in regia, Stokr opposto, Urnaut e Antonov schiacciatori, Solé e Van de Voorde centrali, Colaci libero; capitan Lanza parte in panchina. Lo schieramento del VaLePa Sastamala è invece simile a quello utilizzato per buona parte della sfida d’andata: Esko al palleggio, Sivula opposto, Kunnari e Makinen schiacciatori, Carmody e Guymer centrali, Korhonen libero. L’inizio della contesa è equilibratissimo; le due squadre tengono il cambiopalla senza problemi sino al 6-6, poi un muro di Sivula su Urnaut crea il primo break (6-8). Dopo il time out tecnico un errore di Stokr e un altro muro dell’opposto finlandese sullo stesso sloveno allargano ancora la forbice (6-10); Lorenzetti interrompe allora il gioco e Trento si sblocca con Urnaut, ma poi ci pensa Kunnari a far scappare via di nuovo gli ospiti (9-14). Col servizio ed il muro i padroni di casa si riportano sotto (16-18), ma Sivula non ci sta e con un ace su Urnaut e un contrattacco firma il nuovo +4 (20-24), che poi i compagni capitalizzano chiudendo sul 22-25 (errore al servizio di Solé dopo muro di Van de Voorde).

Nel secondo set è sempre il Sastamala a tenere in mano le redini del gioco, approfittando di una Trentino Diatec molto nervosa ed imprecisa. Sul 2-6 Lorenzetti getta nella mischia Lanza per Antonov, ma la situazione non migliora perché i gialloblù continuano ad essere molto fallosi al servizio; sull’8-12 dopo due errori consecutivi di Stokr, c’è spazio anche per Nelli ma è l’intero sistema di gioco a faticare ad esprimersi. Giannelli allora cerca più Solé e l’argentino si fa notare anche a muro siglando il meno due (13-15), poi ci pensa proprio Nelli con un altro block a riavvicinare le due squadre (15-16). La parità arriva a quota 19 con un errore in posto 4 di Sivula; si va allo sprint (21-21, 23-23, 26-26), deciso ai vantaggi da due ace consecutivi di Lanza (30-28), dopo che Trento non aveva sfruttato due precedenti palle set.

Sciolta la tensione e scacciata la paura, la Trentino Diatec diventa padrona del campo nel terzo periodo, sfruttando al massimo la vena del proprio muro in cui Solé continua a recitare un ruolo di primattore. Sull’8-4 interno i gialloblù hanno già realizzato tre block, ma subito dopo il time out tecnico si scatena Nelli al servizio, trovando una serie lunghissima condita anche da tre ace che proietta i suoi sul 13-5. Il VaLePa sbanda paurosamente in ricezione e a rete e Trento dilaga (17-7, 20-10), chiudendo in fretta i conti per quanto riguarda il discorso qualificazione (25-12) con ancora l’opposto toscano sugli scudi.

Incamerato il pass per i quarti di finale, la Trentino Diatec continua a giocare con un buon ritmo anche nel quarto set, scappando via sul 9-6 e poi 13-11 grazie ad un Nelli ancora incisivo e ad un attacco che Giannelli giostra nel modo giusto. Il Sastamala ha però ancora voglia di giocare e risponde colpo su colpo, cogliendo la parità a quota 14; per scrollarsi di dosso definitivamente i finlandesi serve una nuova serie al servizio di Nelli, in cui non mancano gli ace diretti (20-15). I titoli di coda scorrono veloci (22-19) e si concludono sul 25-20 (primo tempo di Solé).

“E’ stata una partita simile a quella giocata all’andata in Finlandia, con i primi due set molto difficili e combattuti e poi i successivi più semplici – ha commentato a fine gara Angelo Lorenzetti – . Inizialmente abbiamo faticato ad incidere col servizio ed il cambiopalla degli avversari è quindi stato più semplice; abbiamo attraversato un momento difficile ma la squadra è stata brava a non smarrirsi e a ripartire. L’ingresso di Lanza ci ha dato una grossa mano a sbloccarci, soprattutto col servizio. Sono contento perché da questo punto di vista anche una partita del genere può offrirci più convinzione nei nostri mezzi, anche perché domenica sera con Modena ci sarà sicuramente da lottare e soffrire come stasera, contro un avversario ancora più forte”.

L’andata del derby dei quarti di finale di 2017 CEV Cup con Piacenza si giocherà ad inizio marzo (verosimilmente mercoledì 1 – data da confermare) in Emilia mentre il ritorno andrà in scena al PalaTrento due settimane dopo. A partire da giovedì pomeriggio la squadra tornerà però a pensare solo alla SuperLega UnipolSai 2016/17: alle porte c’è infatti un altro match casalingo, programmato per domenica 19 febbraio (ventiquattresima giornata di regular season – diretta Radio Dolomiti e Lega Volley Channel) contro lo storico avversario Modena.

TABELLINO
Trentino Diatec-VaLePa Sastamala 3-1 (22-25, 30-28, 25-12, 25-20)

TRENTINO DIATEC: Antonov 4, Van de Voorde 15, Giannelli 3, Urnaut 10, Solé 16, Stokr 5, Colaci (L); Nelli 13, Lanza 11, Mazzone T.. N.e. Burgsthaler, Blasi, Chiappa e Mazzone D.. All. Angelo Lorenzetti.
VALEPA SASTAMALA: Esko 5, Kunnari 14, Guymer 5, Sivula 19, Makinenen 8, Carmody 5, Korhonen (L); Jylha, Karkkainen, Chourio. N.e. Oksala. All. Sami Kurttila.
ARBITRI: Steinmetz di Loxstedt (Germania) e Akbulut di Uskudar (Turchia).
DURATA SET: 27’, 33’, 23’, 25’; tot 1h e 48’.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136