QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Volley, Cev Cup: in Belgio la gara di ritorno del Challenge Round. La guida a Roeselare-Trento

martedì, 10 marzo 2015

Roeselare – Si giocano tutte domani sera, mercoledì 11 marzo, le quattro gare di ritorno del Challenge Round di 2015 CEV Cup, la seconda competizione continentale per club in ordine di importanza. L’ENERGY T.I. Diatec Trentino si appresta a disputare la quarta gara europea in trasferta della sua stagione: in Belgio, alla Schiervelde Hall di Roeselare, sfiderà a domicilio i padroni di casa del Knack, già superati al PalaTrento per 3-2 cinque giorni fa. Fischio d’inizio alle ore 20.30 italiane, con diretta su Radio Dolomiti.

QUI ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO
Per proseguire la propria corsa europea, continuando così ad ambire ad un altro risultato internazionale di prestigio, la formazione gialloblù deve necessariamente vincere il match ordinario di domani sera con qualsiasi punteggio; in caso contrario si rischia il golden set di spareggio (se la vittoria dei belgi dovesse arrivare al tie break) o l’eliminazione diretta.

Il risultato del match d’andata rende quindi la gara di ritorno una sorta di spareggio per la Trentino Volley; Radostin Stoytchev lo sa bene ma si dimostra convinto dei mezzi della propria squadra. “Abbiamo in mano le carte per poter vincere a Roeselare anche se sarà tutt’altro che semplice – presenta l’impegno l’allenatore bulgaro – . La partita di giovedì scorso al PalaTrento ha dimostrato come gli avversari siano una compagine che difende molto e batte tatticamente in maniera accorta, caratteristiche di gioco che possono metterci in difficoltà; avremmo oggettivamente potuto raccogliere di più nel match d’andata ma ora conosciamo meglio gli avversari e sono sicuro che anche in Belgio potremo dire la nostra sino in fondo.
Vogliamo passare il turno e continuare la corsa in questa competizione”.

L’allenatore della Trentino Volley potrà contare su tutti gli effettivi a propria disposizione, ad eccezione di Thei che è rimasto Trento non potendo andare a referto (la CEV ammette in lista solo dodici giocatori e la scelta è stata quella di proporre una rosa con quattro schiacciatori e tre centrali). La Trentino Volley ha raggiunto il Belgio oggi all’ora di pranzo, dopo tre giorni di allenamento; il weekend di riposo in SuperLega UnipolSai è stato sfruttato per preparare sia dal punto di vista tecnico-tattico sia da quello fisico una settimana che oltre alla trasferta nelle Fiandre prevedrà poi anche l’impegno casalingo con Città di Castello per la ventitreesima giornata di regular season.

QUARTA VOLTA IN BELGIO Domani la Trentino Volley disputerà per la quarta volta una partita in Belgio, paese già visitato in occasione delle trasferte valide per i Playoffs 12 di CEV Champions League 2010, 2012 e 2014. Oltre a Roeselare, in due occasioni c’è stato spazio anche per match a Maaseik (31 gennaio 2012 e 14 gennaio 2014), che hanno sin qui sempre detto sempre bene ai colori gialloblù, usciti vincitori in tutte le tre precedenti circostanze (due volte per 3-1 e una volta per 3-0). Il Club di via Trener in questa occasione disputerà la 79^ partita nelle coppe europee, la 107^ internazionale (bilancio di 88 vittorie e 17 sconfitte), andando alla ricerca della successo numero 59 al di fuori dei confini nazionali.

GLI AVVERSARI Il Knack Roeselare si affida al fattore campo per provare a centrare la qualificazione alla semifinale di Coppa CEV che in passato aveva già ottenuto due volte (edizione 1998 e 1999) quando poi si classificò seconda assoluta nella competizione alle spalle rispettivamente di Treviso e Palermo. Mai come in questa stagione l’ “effetto Schiervelde Hall”, impianto di gioco dei Campioni del Belgio, è stata fondamentale per i padroni di casa: fra le mura amiche, la squadra di Rousseaux ha ottenuto tredici vittorie in quattordici partite giocate; l’unica sconfitta risale al 16 dicembre (2-3 col Costanta nella prima fase di Champions League) mentre l’affermazione più recente è riferita al primo match dei playoff della Liga Belga giocato domenica sera contro il Lennik e vinto per 3-1. Nella partita del campionato nazionale disputata fra i due impegni con la Trentino Volley, si è messo ancora una volta in evidenza l’opposto Tuerlinckx (già best scorer giovedì sera al PalaTrento) ed il centrale Coolman, che ha realizzato la bellezza di tredici muri personali. Saranno loro due, assieme a Verhanneman e all’altro posto 3 Paulides ancora una volta i punti di riferimento del gioco impostato dal palleggiatore Tervaportti che nella gara d’andata ha spesso messo in difficoltà il muro gialloblù. Alla Schiervelde Hall è previsto il pubblico delle grandi occasioni; il Belgio sogna infatti una storica doppia presenza in semifinale di 2015 CEV Cup, considerato il derby fra lo stesso Lennik e l’Antwerp nella parte alta del tabellone.
La rosa del Knack Roeselare: 2. Hendrik Tuerlinckx (o), 3. Joppe Johannes Paulides (c), 4. Stijn D’Hulst (p), 5. Pieter Coolman (c), 6. Stijn Dejonckheere (l), 8. Matthijs Verhanneman (s), 9. Arno Van de Velde (c), 10. Leonis Dedeyne (s), 11. Gertjan Claes (s), 12. Ruben Van Hirtum (s), 14. Eemi Tervaportti (p), 15. Tomas Rousseaux (s), 16. Steven Vanmedegael (l), 18. Pieter-Jan Creus (l). Allenatore Emil Rousseaux.

ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO QUALIFICATA ALLA SEMIFINALE SE… Per superare il quarto turno del tabellone alla compagine gialloblù serve vincere la gara di domani sera con qualsiasi tipo di punteggio; grazie al successo nel match d’andata per 3-2, i gialloblù potranno anche imporsi nuovamente solo al tie break per evitare l’ipotesi golden set con il Roeselare, che si giocherà quindi solo in caso di vittoria in cinque set degli avversari. Qualora il Knack si affermasse al massimo in quattro parziali (3-0 o 3-1) eliminerebbe invece direttamente i gialloblù. Il regolamento è in tutto e per tutto identico a quello utilizzato nella fase dei Playoffs 12 di CEV Champions League. Chi supererà il turno affronterà la vincente della sfida fra CAI Teruel e Zaksa Kedzierzyn-Kozle (il ritorno si gioca domani sera dopo la vittoria casalinga dei polacchi per 3-0 nel match d’andata); le semifinali si disputeranno fra il 24 e 28 marzo.

LA FORMULA E GLI ALTRI INCONTRI La 2015 CEV Cup prevede la disputa di sei doppi turni (andata e ritorno) di gare (Sedicesimi – già giocati nel mese di novembre – , Ottavi – già disputati nel mese di dicembre – , Quarti di finale – giocati a gennaio – , Challenge Round, Semifinali e Finale) ad eliminazione diretta: supera il turno la squadra che nell’arco delle due gare ottiene il maggior numero di punti, assegnati come in campionato: 3 per la vittoria per 3-0 o 3-1, 2 per il successo al tie break, 1 per la sconfitta al tie break (golden set a 15 in caso di parità di punti – stesso sistema dei Playoffs 12 di CEV Champions League). In occasione del Challenge Round le squadre qualificate affrontano la seconda peggior classificata (Antwerp) e le migliori terze dei sette gironi (Istanbul, Teruel e Roeselare) della Main Phase di 2015 CEV DenizBank Champions League che entrano nella competizione solo in questo preciso momento. Le altre gare di ritorno del Challenge Round (fra parentesi i risultati dei match d’andata): domani: Precura Antwerp-Volley behappy2 Asse-Lennik (0-3), Fenerbahce Istanbul-Dinamo Moscow (0-3), CAI Teruel-Zaksa Kedzierzyn-Kozle (0-3).Volley Diatec

I PRECEDENTI
Trentino Volley e Roeselare si sono sfidate ufficialmente già tre volte nella loro storia, con esito sempre positivo ai colori gialloblù: oltre alla gara d’andata (vinta dai gialloblù per 3-2 con parziali di 25-22, 25-18, 19-25, 24-26, 15-11), in archivio c’è anche il doppio confronto degli ottavi di finale dell’edizione 2010 della CEV Champions League, poi vinta dalla squadra di Stoytchev nella successiva Final Four di Lodz. In entrambi i casi a prevalere, sempre per 3-1, fu Trento: il 9 febbraio al PalaTrento e il 17 in Belgio nell’unica sfida precedente giocata in casa del Knack; in totale sono sette gli scontri diretti con squadre belga, tenendo conto anche dei quattro match già in archivio anche con il Maaseik, tutti contraddistinti da vittorie.

GLI ARBITRI
La gara sarà diretta da Lars Rydland primo arbitro norvegese proveniente da Oslo, e dal liechtensteinese Aleksander Sikanjic, secondo arbitro di Vaduz. Nessuno dei due vanta precedenti rispetto alla Trentino Volley.

RADIO ED INTERNET
Il match verrà trasmesso in diretta integrale da Radio Dolomiti, emittente partner della Trentino Volley, con primo collegamento ad ore 20.25 circa. Sul sito www.radiodolomiti.com è possibile consultare tutte le frequenze del network regionale e, allo stesso tempo, ascoltare in streaming la cronaca della partita, accedendo alla sezione “on air”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136