QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Volley, Cev Cup: Diatec Trentino travolge il Maccabi Tel Aviv e si assicura l’andata degli ottavi

giovedì, 4 dicembre 2014

Trento – L’ultimo mese del 2014 si apre con una nettissima vittoria, la decima in undici partite stagionali sin qui disputate, per l’ENERGY T.I. Diatec Trentino. I gialloblu questa sera hanno confermato l’inviolabilità del proprio campo assicurandosi senza soffrire la gara d’andata degli ottavi di finale di 2015 CEV Cup; il 3-0 rifilato stasera agli israeliani del Maccabi Tel Aviv è un risultato importante anche in vista del match di ritorno, in cui a Birarelli e compagni basterà vincere due set per garantirsi la qualificazione ai quarti di finale della prestigiosa competizione europea.Fedrizzi Diatec 1

Pur priva di uno dei suoi giocatori più importanti come Pippo Lanza (tenuto a riposo da Stoytchev), la formazione trentina ha comunque prodotto la consueta prestazione pratica ed efficace a cui ha abituato il pubblico del PalaTrento. Tel Aviv ha subito sofferto l’intraprendenza gialloblù fra muro (a segno 14 volte, con 4 punti personali per l’mvp Solé a segno anche con due ace) e servizio (10 punti diretti, distribuiti su ben sei giocatori) dimostrando di non poter reggere mai il ritmo avversario. Stoytchev ha così potuto ben presto ruotare tutti gli effettivi in campo, trovando ottime risposte dalla giovanissima diagonale palleggiatore-opposto Giannelli-Nelli (12 punti in due in un set e mezzo) e dal solito Kaziyski, best scorer del match con undici palloni vincenti ed il 70% a rete. Positiva anche la prova di Fedrizzi e la solita efficacia a rete di Burgsthaler (2 block vincenti).

La cronaca della gara

Gli starting six per una volta regalano sorprese nella metà campo dell’ENERGY T.I. Diatec Trentino, in cui spicca l’assenza di Lanza (lasciato a riposo e nemmeno nell’elenco dei giocatori a referto); Stoytchev schiera quindi Zygadlo in regia, Nemec opposto, Solé assieme a Burgsthaler al centro, Colaci libero e Fedrizzi a coprire la diagonale di posto 4 assieme a Kaziyski; Zohar Bar Netzer, allenatore del Maccabi Tel Aviv, propone l’espertissimo Shachar al palleggio, Kopech opposto, Abel e Kudrjašovs schiacciatori, Poylov e Sokolov al centro, Shwartz-Shmoel libero.  L’equilibrio iniziale dura solo sino al 4-4 poi Kaziyski col servizio (due ace consecutivi) e Burgsthaler col muro offrono il primo spunto importante (8-4); un errore di Nemec e un break point di Kudrjašovs riportano subito in corsa gli avversari (9-8). Serve allora uno spunto del muro (a segno con Nemec e Solé) per riguadagnare margine (12-8) e lanciare l’ENERGY T.I. Diatec Trentino in una seconda parte di frazione decisamente senza particolari problemi: Fedrizzi passa regolarmente (16-12) e Kaziyski è il solito trascinatore dalla linea nei nove metri (20-14). Nel finale di set, chiuso sul 25-16, si mette in evidenza anche Solé con un paio di buoni spunti personali.

Ancora più semplice il secondo periodo che vede i padroni di casa scappare via sin dai primi scambi (6-0, 8-1), sfruttando le tante imprecisioni a rete degli israeliani. Sul 13-4, Stoytchev concede spazio in regia a Giannelli: l’ENERGY T.I. si rilassa e subisce un parziale di 0-6 con Kudrjašovs che si fa notare per un ottimo filotto di servizi ma si riprende immediatamente proprio con Simone in battuta (ace per il 16-10). Bar Netzer chiama time out ma la musica non cambia anche perché Abel fatica a tenere il ritmo in attacco e sbaglia sovente; in luce può così mettersi anche Fedrizzi (21-11) e pure il neoentrato Nelli, che festeggia il 21° compleanno mettendo a segno subito i punti che valgono il 24-15. Solé manda le squadre al cambio di campo sul 25-15 con un ace diretto.
Nel terzo set c’è spazio in campo per Giannelli e Nelli sin dal via; proprio la giovanissima diagonale palleggiatore-opposto sigla subito i punti che permettono a Trento di andare sull’8-3 al primo time out tecnico senza sudare troppo. Burgsthaler mette la propria firma a muro (12-4), poi l’ENERGY T.I. Diatec Trentino subisce un mini-break Maccabi di 0-3 (13-7). Kaziyski si risveglia prima di lasciare il campo a Mazzone (14-9). La Trentino Volley allenta un po’ la pressione (18-14) ma non perde di vista l’obiettivo (23-16) giungendo ben presto al 3-0 desiderato (25-20).

Gli spogliatoi

L’unica difficoltà che potevamo incontrare in un match di questo tipo era calare inconsciamente la concentrazione – ha spiegato in mixed zone al termine della gara Radostin Stoytchev – non l’abbiamo fatto, portando a casa un risultato netto che ci fa molto comodo in vista della gara di ritorno. Ho approfittato dell’occasione per far guadagnare un po’ di esperienza ai giovani ma il test anche per loro è stato davvero poco indicativo. Davanti a noi adesso abbiamo una decina di giorni per lavorare anche dal punto di vista fisico, in modo da trovare pronti nella seconda metà del mese di dicembre che sarà sicuramente molto impegnativa”.
Fra tredici giorni (mercoledì 17 dicembre, ore 18) la gara di ritorno in Israele; prima di allora l’ENERGY T.I. Diatec Trentino scenderà in campo per un impegno ufficiale solo domenica 14 dicembre a San Sepolcro per sfidare l’Altotevere Città di Castello nella decima giornata di regular season di SuperLega UnipolSai 2014/15. Nell’imminente weekend, invece, la Trentino Volley osserverà il turno di riposo restando ad aspettare alla finestra gli sviluppi delle partite che si giocheranno fra domenica 7 e lunedì 8 dicembre.

Il tabellino

ENERGY T.I. Diatec Trentino-Maccabi Tel Aviv 3-0
(25-16, 25-15, 25-20)
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Fedrizzi 8, Solé 9, Nemec 7, Kaziyski 11, Burgsthaler 3, Zygadlo 3, Colaci (L); Thei, Giannelli 3, Mazzone 1, Nelli 9. N.e. Birarelli. All. Radostin Stoytchev.
MACCABI TEL AVIV: Kudrjašovs 10, Sokolov 5, Shacar, Abel 12, Poylov 5, Kopech 2, Shwartz-Shmoel (L); Ben Gal, Cohen. N.e. Gessen, Corenstein, Shemesh, . All. Zohar Bar Netzer. 
ARBITRI: Mocsnik di Budapest (Ungheria) e Sabroso Motilla di Madrid (Spagna).
DURATA SET: 20’, 18’, 24’; tot  1h e 2’.
NOTE: 2.021 spettatori. ENERGY T.I. Diatec Trentino: 14 muri, 10 ace, 6 errori in battuta, 5 errore azione, 59% in attacco, 50% (28%) in ricezione. Maccabi Tel Aviv: 2 muri, 1 ace, 9 errori in battuta, 12 errore azione, 46% in attacco, 47% (15%) in ricezione. Mvp Solé.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136