QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Volley: al PalaDozza scatta la Del Monte Coppa Italia Final Four 2015. La guida alla semifinale Trento-Perugia di domani pomeriggio

venerdì, 9 gennaio 2015

Trento – Prende il via domani, sabato 10 gennaio, al PalaDozza di Bologna la Final Four di Del Monte® Coppa Italia 2015.

L’ENERGY T.I. Diatec Trentino sarà protagonista della prima semifinale, in cui sfiderà la Sir Safety Perugia nel match programmato per le ore 16. Diretta RAI Sport 1 e Radio Dolomiti.trento trentino volley Prima foto di squadra stagionale

QUI ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO Dopo aver eliminato i campioni uscenti del torneo nei quarti, la Copra Piacenza, il cammino della formazione gialloblù prosegue in semifinale con la finalista della passata edizione Perugia in un incontro che promette di essere incerto ed equilibrato come era già capitato nel match di campionato (vittoria trentina in trasferta al tie break).

Birarelli e compagni arrivano all’appuntamento con alle spalle i cinque set giocati martedì sera ma anche con un ruolino di marcia invidiabile durante tutta la stagione: diciassette vittorie in diciotto partite e l’imbattibilità che dura dal 1° novembre (sconfitta a Verona) ovvero da quattordici gare consecutive che l’hanno proiettata in cima alla classifica (e quindi come testa di serie numero uno del tabellone di Coppa Italia) proprio al termine del girone d’andata di regular season.

“Ma la grande favorita per la vittoria finale non è sicuramente la nostra squadra – presenta la Final Four l’allenatore Radostin Stoytchev – . Quel ruolo spetta a Modena, che sta giocando molto bene in questo periodo, e Macerata. Noi invece dobbiamo cercare di essere la sorpresa positiva di questo weekend, magari evitando di essere quella negativa. La semifinale di sabato con Perugia sarà un match difficilissimo perché i nostri avversari sono cresciuti molto rispetto all’inizio del campionato, hanno da mettere sul piatto notevoli argomenti tecnico-tattici oltre a grandi individualità e giocano sempre con un entusiasmo davvero affascinante. Dal canto nostro non abbiamo particolari problemi di formazione, ma dobbiamo essere in grado di lottare su ogni pallone sino alla fine come abbiamo fatto sempre in questa prima parte di stagione”.

Raggiunta Bologna nella tarda mattinata, i gialloblù nel tardo pomeriggio svolgeranno una seduta tecnica al PalaDozza della durata di circa un’ora e mezza. Occasione buona per riprendere i punti di riferimento rispetto ad una struttura molto raccolta e in cui pochi giocatori hanno mai giocato un’intera partita (Birarelli, Lanza Colaci e Solé giusto nella Final Four della scorsa stagione).

La sfida di domani sarà la numero 582^ ufficiale della storia della Trentino Volley (bilancio: 402 vittorie e 179 sconfitte), la 316^ lontano dal PalaTrento.

LA STORIA DELLA TRENTINO VOLLEY IN COPPA ITALIA
E’ la vigilia dell’ottava Final Four di Coppa Italia della storia del Club di via Trener in tredici partecipazioni complessive a questa competizione, vinta nel 2010 superando in semifinale Modena (3-0) e poi Cuneo (3-1, il 31 gennaio a Montecatini) e curiosamente due volte nell’anno solare 2012: edizione 2011/12 al PalaLottomatica di Roma avendo la meglio di Belluno (3-0) e Macerata (3-2), fra il 18 e 19 febbraio ed edizione 2012/2013 al Forum di Assago superando Vibo Valentia (3-0) e Macerata (3-1) fra il 29 e 30 dicembre. Nelle altre quattro occasioni l’avventura dei gialloblù si era fermata invece in tre casi per mano di Cuneo con altrettanti 3-0 (il 2 febbraio 2002 sempre al Forum di Assago, il 28 gennaio 2006 al PalaFiera di Forlì in semifinale, il 23 gennaio 2011 al PalaOlimpia di Verona in finale) ed in una circostanza, quella più recente, per opera di Piacenza (3-1 l’8 marzo 2014 al PalaDozza di Bologna). In Coppa Italia la Trentino Volley ha fino ad ora disputato un totale di ventisei gare, vincendone quindici compresa quella del 6 gennaio scorso con Piacenza e perdendo le restanti undici. Il giocatore col maggior numero di presenze in questa manifestazione con la maglia gialloblù resta il libero Andrea Bari, che ne ha totalizzate sedici fra il 2005 e 2012, ma che già sabato verrà raggiunto da Birarelli e Kaziyski (15 col match di martedì scorso) che il trofeo lo hanno già vinto tre volte. Burgsthaler (2), Colaci (2), Lanza (2), Zygadlo (2) e Fedrizzi (1) sono invece gli altri giocatori della rosa che hanno già alzato il trofeo.

GLI AVVERSARI
Dopo aver disputato, un po’ a sorpresa, la finale della scorsa edizione cedendo solo alla Copra Elior Piacenza, la Sir Safety Perugia si presenta alla sua seconda Final Four di Coppa Italia consecutiva con l’obiettivo di centrare un altro risultato di alto profilo. Il perentorio successo in tre set nel quarto di finale contro Verona ha dimostrato come il precedente ko interno con Modena sia stato ben assorbito dalla squadra allenata dall’ex Nikola Grbic (regista sotto la guida di Stoytchev del primo scudetto e della prima Champions League vinte da Trento fra il 2008 e 2009), ribadendo di essere in pianta stabile fra le migliori quattro compagini del torneo. A fare spesso la differenza in favore degli umbri la diagonale palleggiatore-opposto De Cecco-Atanasijevic, con l’argentino che ha subito trovato l’intesa giusta col braccio pesante serbo tanto da permettere all’ex martello del Belchatow di tornare ben presto in testa alla classifica dei marcatori della SuperLega UnipolSai (285 punti in 13 gare). Nella nuova formazione ottimo è stato poi anche l’ambientamento del tedesco Fromm (quarto miglior attaccante del campionato per media ponderata) e di Beretta, che ha garantito un’alternativa in più in un settore come quello dei centrali già ben fornito con Buti e Barone. Grbic può inoltre contare su una panchina che offre diverse opzioni: prime fra tutte quella di Vujevic (altro ex di turno) in posto 4 e di Paolucci in regia.

IL PROGRAMMA DELLA FINAL FOUR
Domani, sabato 10 gennaio, al PalaDozza si giocano le semifinali; dopo Trento-Perugia, alle ore 18.30, si disputerà il confronto fra Modena e Treia. Il giorno successivo, domenica 11 gennaio, la finalissima fra le due vincenti programmata per le ore 17.00. Tutte le gare verranno trasmesse in diretta RAI Sport 1.

I PRECEDENTI
La semifinale proporrà una sfida che in precedenza nella competizione era già andata in scena solo una volta ma mai a questo punto del tabellone. Trento e Perugia si ritroveranno infatti nuovamente di fronte a poco più di due anni di distanza dall’unico confronto diretto giocato nel torneo: il 26 dicembre 2012 al PalaTrento i gialloblù si imposero per 3-1 sulla Sir Safety nella gara dei quarti di finale, staccando il pass per la Final Four di Assago poi conclusa al primo posto. La particolarità dell’appuntamento bolognese consisterà nel fatto che per la prima volta le due squadre si affronteranno in campo neutro; mai prima d’ora, infatti, il match si era giocato al di fuori delle mura del PalaTrento e del PalaEvangelisti. Non tenendo conto delle sfide disputate contro la RPA-LuigiBacchi.it (società differente da quella attuale umbra, che ha origine a Bastia Umbra), Perugia vanta solo 6 precedenti rispetto alla Trentino Volley – sfidata in 5 partite di regular season (l’ultima il 26 ottobre scorso con vittoria esterna della squadra di Stoytchev al tie break grazie a parziali di 25-21, 25-22, 19-25, 18-25, 15-17); il bilancio è di cinque vittorie gialloblù ed un solo successo targato Sir Safety (ottenuto il 16 marzo 2014, 1-3 al PalaTrento).

GLI ARBITRI
La Fipav ha designato i sei arbitri che dirigeranno semifinali e finali, senza però rendere ancora noto la composizione delle coppie che fischieranno nelle singole partite e che verranno svelate solo nella serata odierna. La rosa può contare su Matteo Cipolla (di Palermo), Fabrizio Pasquali (di Venarotta – Ascoli Piceno), Daniele Rapisarda (di Pagnacco – Udine), Simone Santi (di Città di Castello – Perugia), Luca Sobrero (di Carcare – Savona) e Ilaria Vagni (di Perugia). Ad esclusione quest’ultoma, tutti vantano almeno un precedente stagionale rispetto alla Trentino Volley.

TV, RADIO ED INTERNET
Trento-Perugia sarà un evento mediatico globale. Verrà trasmessa da RAI Sport 1, canale presente sia sulla piattaforma digitale terreste sia su quella satellitare di Sky al numero 227, con commento affidato a Alessandro Antinelli e Claudio Galli e salotto pre e post partita in compagnia di Marco Fantasia e Andrea Lucchetta; la partita verrà diffusa anche su internet in streaming video ed audio all’indirizzo www.raisport.rai.it/dl/raisport/multimedia/diretta.html e conterà su una visibilità intercontinentale (cinquantadue nazioni collegate) grazie alle dirette programmate da, Sportsklub, Canal+ Deportes, Sports Tv, Bein Sport Arabia, Bein Sport Usa, Bein Sport France Bandsport, Sky Mexico, Btv, Sport 5, Sport Tv Portugal, Dolce Sport, Perform e Voyo.bg.

La gara sarà raccontata in cronaca diretta ed integrale da Radio Dolomiti, radio partner della Trentino Volley, a partire dalle ore 15.55. I collegamenti col PalaDozza saranno effettuati all’interno della trasmissione “Campioni di Sport”. Le frequenze per ascoltare il network regionale sono consultabili sull’home page www.trentinovolley.it, mentre sul sito www.radiodolomiti.com sarà inoltre possibile ascoltare la radiocronaca live in streaming.
In tv la differita integrale della gara andrà in onda in prima serata già lunedì 12 gennaio alle ore 21.15 su RTTR, tv partner della Società di via Trener, subito dopo il magazine “RTTR Volley” ed in replica a mezzanotte dello stesso giorno.

OLTRE 350 TIFOSI TRENTINI A BOLOGNA Saranno oltre trecentocinquanta i tifosi della Trentino Volley che seguiranno dal vivo la propria squadra del cuore al PalaDozza per questa semifinale. Le iscrizioni alla trasferta organizzata dalla Italian Travel Company (vettore ufficiale della Trentino Volley) e le richieste di biglietti presso il Trentino Volley Point di via Trener hanno infatti permesso di raggiungere tale notevolissima cifra, composta anche da supporters che si muoveranno verso l’Emilia con mezzi propri.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136