QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Volley, SuperLega: la Diatec Trentino batte 3-0 Latina. Pubblico in delirio al PalaTrento

domenica, 29 novembre 2015

Trento – SuperLega, immediato riscatto della Diatec Trentino che batte 3-0 Latina al Palatrento. Il nono ed ultimo match ufficiale di un frenetico mese di novembre consente alla Diatec Trentino di riprendere immediatamente la propria marcia in SuperLega. I Campioni d’Italia stasera al PalaTrento hanno dimostrato di aver assorbito in fretta la battuta d’arresto rimediata mercoledì sera a Molfetta, superando con uno splendido 3-0 la Ninfa Latina nella gara valevole per l’ottavo turno di regular season.

Il riscatto della squadra di Stoytchev è passato attraverso il muro e , più in generale, per una fase break molto efficace perché ben sostenuta anche da attacco e difesa; con nove block (6 quelli raccolti dai due centrali), i gialloblù hanno annichilito le speranze dei pontini, saliti a Trento per cercare di cancellare il ko di Ravenna ed invece incappati nel secondo stop di fila. Troppa grande la voglia di tornare alla vittoria dei padroni di casa; un solo set di battaglia vera, il primo, poiMitarDjuricattacco 1 Trento è dilagata grazie alla nuova bella serata di Djuric (best scorer con 15 punti ed il 61% prima di lasciare spazio a metà dell’ultimo parziale a Nelli) e all’efficacia dell’intero fronte d’attacco, ottimamente ispirato da un Giannelli particolarmente in palla. Fra le note positive, da segnalare anche il debutto in campionato di Urnaut; Stoytchev gli ha fatto assaggiare il campo nelle battute finali di secondo e terzo periodo, Tine non è riuscito ad andare a referto ma il suo ritorno fa comunque sorridere gli oltre 2.600 spettatori presenti stasera al PalaTrento.

 

La cronaca della gara

Lo starting six della Diatec Trentino non presenta novità rispetto al recente passato: Radostin Stoytchev sceglie le diagonali Giannelli-Djuric, Lanza-Antonov, Solé-Van de Voorde (preferito in avvio a Mazzone), con Colaci libero ma la buona notizia viene dalla panchina, dove per la prima volta in campionato figura fra i disponibili anche Urnaut. La Ninfa Latina a cui si affida l’ex di turno Placì (già secondo di Prandi a Trento nella stagione 2003/04) per questo match prevede Boninfante alzatore, Hirsch opposto, Maruotti e Sket schiacciatori, Rossi e Yosifov al centro, Romiti libero. L’impatto migliore sulla partita ce l’hanno gli ospiti, che sfruttano un errore a rete di Antonov e un contrattacco di Hirsch per scappare sul 3-5 rimanendo avanti di due sino all’8-10 prima che il muro di Trento con Djuric e Van de Voorde non ricomponga completamente lo strappo a quota 11. I Campioni d’Italia mettono la freccia grazie ad un tocco falloso di Boninfante (14-13) e poi allungano grazie ad un altro block del centrale belga che fissa il punteggio sul 19-17 costringendo Placì a rifugiarsi in un time out discrezionale. Alla ripresa Yosifov piazza il primo muro della serata su Lanza riportando la parità sul 19-19; si va allo sprint, deciso da un ace di Lanza per il 23-21 e poi dalla successiva battuta punto di Solé per il 25-22.

La Diatec Trentino parte bene anche nel secondo set, sfruttando la buona vena in attacco di Djuric e l’attenzione a rete di Lanza, che mura Boninfante per il 7-5. In seguito un altro block di Solé e un errore di Maruotti siglano il +4 (10-6), poi Latina reagisce con lo stesso capitano che realizza un ace su Lanza per l’11-9. Dopo il time out tecnico, i gialloblù accelerano con l’ace di Antonov, il muro a uno ancora di Pippo su Hirsch e il contrattacco di Djuric (16-10); è lo spunto che decide il parziale perché poi in seguito i padroni di casa controllano agevolmente il vantaggio, lo incrementano con Giannelli (20-12) e chiudono i conti con Djuric sul 25-17, dopo che Stoytchev ha concesso la scena anche ad Urnaut (esordio in campionato).

Rabbioso pure l’avvio di terzo periodo, con Van de Voorde (attacco e muro) sugli scudi per l’iniziale 5-2; la Ninfa, che in campo presenta Mattei e Tailli rispettivamente per Rossi e Maruotti, non riesce a replicare e anzi perde ulteriore terreno (12-8). Nella seconda parte del set Stoytchev offre spazio ancora ad Urnaut (per Lanza) e pure a Nelli (per un Djuric molto in palla) senza però perdere di vista il punteggio (16-11 e poi 19-13). Tine fatica comprensibilmente a mettere a terra il pallone (due muri subiti) ma la squadra non ne risente e con un’ottima prova a muro corale viaggia veloce verso il terzo 3-0 stagionale casalingo che si materializza sul 25-16 per la gioia del PalaTrento.

Gli spogliatoi

“Siamo stati bravi a tenere sempre sotto controllo la gara – ha spiegato a fine gara Radostin Stoytchev – , abbiamo lavorato bene in ricezione e Giannelli ha smistato di conseguenza con efficacia. Anche Van de Voorde sta migliorando molto negli spostamenti a muro ed in attacco. Il risultato dimostra che stiamo progressivamente crescendo; era importante ripartire subito dopo la sconfitta a Molfetta, un ko pesante che sinceramente mi è dispiaciuto molto perdere perché non siamo stati in grado di trovare le risorse per giocarla bene dopo i cinque set con Modena. Adesso in ogni caso dobbiamo comunque guardare avanti e prepararci ad una serie di impegni molto difficili”.

Mercoledì 2 novembre (ore 20.30 – diretta Fox Sports, Radio Dolomiti e www.laola1.tv) il prossimo match casalingo contro i francesi del Tours per l’ultima gara del girone di andata della Pool C di 2016 CEV DenizBank Volleyball Champions League. In campionato il match più vicino invece è programmato per sabato 5 dicembre al PalaBorsani di Castellanza per la sfida in casa della Revivre Milano valida per il nono turno di regular season.

IL TABELLINO

Diatec Trentino-Ninfa Latina 3-0 

(25-22, 25-17, 25-16)

DIATEC TRENTINO: Lanza 8, Solé 9, Djuric 15, Antonov 8, Van de Voorde 7, Giannelli 2, Colaci (L); De Angelis, Urnaut, Nelli 4, Mazzone T.. N.e. Bratoev, Mazzone D.. All. Radostin Stoytchev.
NINFA LATINA: Boninfante 3, Maruotti 2, Rossi 3, Hirsch 14, Sket 10, Yosifov 4, Romiti (L); Krumins, Tailli. N.e. Pavlov, Ferenciac. All. Camillo Placì.
ARBITRI: Boris di Pavia e Pozzato di Bolzano.
DURATA SET: 26’, 23’, 24’; tot 1h e 13’.
NOTE: 2.623 spettatori per un incasso di 17.880 euro. Diatec Trentino: 9 muri, 4 ace, 12 errori in battuta, 3 errori azione, 57% in attacco, 62% (29%) in ricezione. Ninfa: 5 muri, 2 ace, 9 errori in battuta, 10 errore azione, 41% in attacco, 51% (25%) in ricezione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136