QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Vela, Torbole: Florian Raudaschl vince la tappa Ufo 22 Eurocup. Nei Tempest dominio Spranger-Rusitschka: i risultati

domenica, 24 settembre 2017

Torbole sul Garda – Florian Raudaschl vince la tappa Ufo 22 Eurocup di Torbole, mentre nel terzo campionato Tempest c’è il dominio Spranger-Rusitschka.

Le regate si sono svolte in una giornata che non promette nulla di buono, ma perché in un paio d’ore, quando il sole ha già fatto capolino nello specchio trentino del più grande lago italiano, il vento da nord soffia già gagliardo.

Concitazione, equipaggi a bordo e via, poco dopo le undici per “annusare” le condizioni sul campo di regata. Si trasportano le boe, si guarda la direzione e… via! Start della sesta prova con vento da nord, però, molto instabile tra i sette e i 12 nodi massimo.

UFO22 Eurocup Torbole

Nei Tempest vince ancora Tobias Spranger, negli Ufo invece Passeri piazzava la vittoria con Raudaschl, il leader provvisorio buon terzo dietro all’equipaggio del Circolo Vela Toscolano ITA 107 (Polisak-Farina-Dondelli). Pronti e via per la seconda prova sempre sempre con vento da nord, ma in calando e, dunque, con conseguente decisione di annullare poco dopo la partenza perché il rapido cambiamento di direzione del vento a favore dell’Ora da sud obbligava il repentino e necessario cambio di direzione sul campo di regata.

Alle 15 e 15 anche la settima regata, seconda di giornata (ultima per la classe Tempest) terminava, con Tobias Spranger e Christian Rusitschka nemmeno partiti, consci del fatto classifica alla mano che la vittoria finale fosse già loro. Dieci i punti, infatti, contro i 14 dell’avversario (Wende appunto) avevano già consegnato a loro il primo gradino del podio dopo la sesta regata. Al terzo posto Christian Spranger-Dominik Wördehoff con 18 punti.

Negli UFO 22 Raudaschl con cinque vittorie in otto regate assommava 10 punti, aggiudicandosi il gradino più alto del podio e la vittoria di tappa. Nulla, infatti, poteva più cambiare visto che il secondo equipaggio (Hâberlein) alla fine assommava un distacco di ben 17 punti (10 vs 27) a causa di un 18° piazzamento nell’ultima regata (scartato ma molto penalizzante). Terzi gli azzurri del Circolo Velico Sarnico Nicolò Passeri-Albino Accatino-Carlo Foresti, primo equipaggio italiano con 35 punti totali

LA CLASSIFICA DEFINITIVA DOPO OTTO REGATE

UFO 22 (uno scarto): 1. Raudaschl-Wendl-Fisch (A), 1.1.2.1.6.3.1.1; 2. Häberlen-Häberlen-Häberlen (D), 2.2.6.2.1.10.4.18; 3. Passeri-Accatino-Foresti (I – C.V.Sarnico), 9.8.1.4.12.1.2.10; 4. Capitanio-Pisoni-Tribbia (I – C. V. Sarnico), 8.7.12.3.2.4.11.6;

TEMPEST (uno scarto e sette regate): 1. Rusitschka – T. Spranger (D), 2.1.1.4.1.1.dns; 2. Wende – Reichert (D), 7.3.3.1.3.3.1; 3. C. Spranger – D. Wördehoff (D), 4.2.2.2.2.6.dns.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136