QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Vela: Regata dell’odio e 26° Campionato d’Autunno a Gargnano

martedì, 11 ottobre 2016

Gargnano – Ultimo appuntamento stagionale del Circolo Vela Gargnano-lago di Garda con la 64esima edizione della “Regata dell’odio”. E’ il 26° Campionato d’Autunno 3^ prova ORC, Campionato Zonale Asso 99, 12 miglia di gara per tutte le flotte Orc e dei monotipi.

protagonist-10

Arriva la classica di fine stagione per il Circolo Vela Gargnano. Domenica 16 ottobre si correrà la 64^ edizione della regata gardesana d’autunno. La sfida nasce nel 1953 quando gli stranieri, in particolare i tedeschi, continuano a vincere la Centomiglia. I ragazzi di allora con voglia di rivincita inventarono una gara dal nome “forte” (ma solo in apparenza). L’odio è quello sportivo, contro l’avversario di tutta una stagione, un guanto di sfida lanciato, nel perfetto rispetto delle regole, il consueto brindisi finale per vincitori e vinti, un modo come un altro per stabilire chi avrebbe dovuto pagare il “Pirlo”, quello che lontano da qui chiamano, pomposamente, lo Spritz. Partenza alle 9.30 del mattino, il percorso che si sviluppa sulla rotta Gargnano-Campione-Univela, la base nord del Club gargnanese e che quest’anno ha ospitato il Mondiale Team Race 420, le regate zonali di Laser e classe A, il tricolore dell’ FD. Gargnano archivia così la stagione 2016, il grande successo di Gorla e Centomiglia che, il prossimo anno diventeranno le World Cup delle Long Distance in acqua dolce con il circuito “Interlake” e le altre tappe del lago di Ginevra, del lago di Costanza e del Balaton ungherese.

Non è ancora tempo di bilanci ma i numeri sembrano giocare a favore del sodalizio sportivo, realtà che più di tutte ha supportato il numero delle presenze turistiche grazie anche al perfetto lavoro svolto di concerto con il consorzio turistico di Garda Lombardia, di cui il Club è uno dei soci, sia con Brescia Tourism. Dal trofeo Bianchi all’Odio sono quasi 10 mila le presenza turistiche come i successi di piazza in occasione di Gorla e Centomiglia, per non parlare dell’apoteosi della Children Wind Cup abbinata quest’anno al gara podistica del Miglio Olimpico. “Senza dimenticare – ci tengono a sottolineare nelle stanze della Club House al porto Marina di Bogliaco – che il Focus del Cvg è, e resta, lo sport velico, anche qui con tanti successi, una grande scuola velica, la flotta più numerosa di monotipi lunga oltre 8 metri, e via così”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136