QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Vela: nelle prime regate dell’Europa Cup classe Laser dominio tedesco. Bene Planchestainer e Toblini

venerdì, 25 aprile 2014

Malcesine – Dopo l’esordio sfortunato per assenza di vento, grande giornata di vela a Malcesine. Tre prove disputate e primi risultati: bene il tedesco Willin nei Radial maschili, Maud e Scheidt nei Radial Femminili, Pletikos negli Standard, Bergamo nei Laser 4.7 femminili e Van Counberghe nei Laser 4.7 maschili. In gran spolvero i padroni di casa Planchestainer e Toblini.

LE REGATE

Grande giornata di vela alla Fraglia Vela Malcesine,Europa Cuop a Malcesine seconda regata dove fino a domenica 27 si svolge la tappa italiana dell’Europa Cup classe laser. I 583 laseristi accorsi sul Garda da tutto il continente hanno potuto sfogare in acqua la frustrazione accumulata ieri per non avere potuto regatare nemmeno una prova a causa dell’assenza di vento. Proprio per questo il comitato aveva deciso per venerdì un ingresso in acqua mattiniero. Così è stato, con partenza della prima prova alle ore 8, sfruttando un vento teso e costante prevalentemente da nord. In acqua 8 flotte: sul campo Alpha, posto più a nord, una batteria di Radial Femminili e 3 di Radial Maschili. Sul campo Bravo, più a sud, una batteria di Standard, due di Laser 4.7 maschili ed una di Laser 4.7 femminili. Le prime due prove sono scivolate via senza problemi, regalando lo spettacolo di oltre 500 vele bianche sulle acque gardesane. A quel punto il vento del mattino si è lentamente affievolito sino a scomparire e solo Laser 4.7 femminili e Standard sono riusciti a completare la terza prova. Nel pomeriggio quindi si è scesi di nuovo in acqua per permettere alle altre flotte di regatare la terza prova, che soprattutto nel Campo Bravo si sono protratte fino alle 19, visto che il vento ha deciso di premiare l’attesa dei regatanti solo attorno alle 17.

LE CLASSIFICHE 

Al termine di queste prime tre prove da rimarcare la grande giornata del tedesco Willin nei Radial maschili, che con i parziali di 2;1;1 è primo davanti al polacco Rudawsky e al prodigio di casa Gianmarco Planchestainer. Nei Radial femminili comanda invece la francese Maud a pari merito con la lituana, ma gardesana di adozione, Gintare Scheidt, al rientro dopo un lungo stop. Prima italiana Valentina Balbi (YC Italiano), quarta. È invece sloveno il leader tra gli Standard: Pletikos è seguito dal tedesco Nietiedt e dal livornese Federico Tocchi. L’Italia comunque domina a livello di Laser 4.7 femminile grazie a Francesca Bergamo (CV Alto Adriatico) che guida la classifica generale provvisoria davanti ad Elisa Navoni (Fraglia Vela Desenzano), protagonista di uno dei gesti tecnici più belli di giornata quando durante la seconda prova ha beffato Giulia Leghissa all’ultima virata, vincendo la prova. Nei Laser 4.7 maschili comanda invece lo svizzero Van Couwenberghe, davanti al francese Pierroz ed al padrone di casa Emil Toblini.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136