QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Vela, Mondiale giovanile Rs:X: Cohen e Spychakov dominano le qualifiche a Torbole

mercoledì, 28 giugno 2017

Torbole – Dominano la prima giornata di qualifiche Daniel Cohen e Titouan Pillot per i maschi e Katy Spychakov per le femmine. La classifica Overall maschile provvisoria vede al primo posto l’israeliano Daniel Cohen e il francese Titouan Pillot primi parimerito. Per la categoria U17 maschile in testa per la classifica provvisoria c’è Fabien Pianazza (Francia) mentre per la U17 femminile Faustine Manhes (Francia).

In totale si è svolta una sola prova che ha portato ad addentrarsi maggiormente nell’evoluzione di questo campionato mondiale. Dal risultati si può osservare una prima selezione tra la testa del gruppo e le retrovie, ma tutti hanno spinto la tavola al massimo delle proprie capacità. Tra gli italiani prestazioni d’eccellenza per Luca di Tomassi (17° Overall), Nicolò Renna (35° Overall e 5° U17), Rosanna Stracampiano (8° overall) e Giorgia Speciale 17° Overall) che fanno ben sperare per il prosieguo dell’Rs:X youth world championship. Da non sottovalutare le prestazioni degli israeliani e dei francesi, marcati a vista dagli inglesi che nelle prossime prove potrebbero diventare ancora più agonisticamente aggressivi.
RSX surf Torbole 01

Il mondiale giovanile Rs:X è ufficialmente entrato nel vivo (nella foto Jacopo Salvi). Nella giornata di ieri sono iniziate le prime prove per le qualifiche di questa classe olimpica che proprio sulle acque del Garda trentino, e grazie anche a questa importante competizione internazionale, vedrà formarsi alcune delle nazionali per Tokyo 2020. Presenti, infatti alcuni osservatori. La competizione del mondiale giovanile si è subito accesa. Alle 12.30 i ragazzi sono entrati in acqua per raggiungere il campo di gara posizionato centralmente tra la zona di Riva e quella di Torbole. L’Ora l’ha fatta da padrone con un vento di 8/10 nodi ideale per mettere in mostra le dote atletiche di tutti i regatanti. Duecento atleti e trenta nazioni che si sono confrontati fin da subito ai massimi livelli.

La voglia di primeggiare ha spinto molti a dare tutto al primo segnale di partenza avvenuto intorno alle 13. Una rapida sequenza di partenze per le varie categorie individuate che ha colorato le acque gardesane di una piacevole tinta rossa. Dalla spiaggia in molti hanno seguito le evoluzioni dei piccoli campioni di oggi e probabili olimpionici di domani commentando e valutando ad occhio quello che poteva essere un ipotetico ordine d’arrivo. Tra le nazionalità han fatto molto bene gli israeliani e i francesi con vari atleti nella parte alta della classifica provvisoria. Nel pomeriggio si è fatto vivo nuovamente il brutto tempo con un forte Ponale, proveniente dalla Val di Ledro, che ha interrotto bruscamente lo svolgersi delle prove. Solo una quella portata a termine nonostante i tentativi di riprovarci altre 2 volte. Si riprende domani con le medesime modalità sperando nella costanza del vento e nella bontà delle condizioni meteomarine così da dare dignità a una competizione che di giovanile ha solo l’età. Davanti al Circolo Surf Torbole, in questi giorni, ci sono veri atleti, agguerriti, veri esperti di windsurf. Giovani d’oggi per un futuro agonismo velico che si preannuncia spettacolare.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136