QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Vela: circuito autunno-inverno della canottieri Garda

lunedì, 9 febbraio 2015

Salò – Tre regate nel golfo gardesano di Salò per la 4ª giornata del Circuito Autunno-Inverno della Canottieri Garda, evento dei 124 anni di attività del più longevo sodalizio sportivo del Benaco (tra i suoi soci il poeta D’Annunzio che ideò la Coppa del Liutaio).
Dopo la singolare «Trans Lac en 2» (in notturna sotto la luna piena di febbraio) si è tornati a correre tra le boe con un’ottima organizzazione curata dal presidente del comitato di regate guidato da Ermindo Miniati.
Nella ex classe olimpica delle Star la generale è sempre guidata dall’ex campione mondiale Roberto Benamati (Fraglia Malcesine) con la sua «Best Wind» e il prodiere Alessandro Melato.
Le prove di ieri sono andate (nella foto) ai due timonieri veronesi Davide Leardini e Roberto Benamati, allo skipper di casa Carlo Fracassoli con il prodiere lecchese Carlo Noseda. Vela Garda
Nel singolo del Dinghy vincono Riccardo Pallavidini (Canottieri Garda), Andrea Cestari (Fv Desenzano) e Mario Malinverno (FV Desenzano).
Pallavidini e Cestari sono anche i primi due della classifica provvisoria.
I Protagonist 7.50, monotipo lacustre firmato da Badinelli e Galloni, vedono sempre primo «El Moro» condotto da Stefano Spadini davanti al «Mister Max» di Pietro Bembo e al «Piccolo Principe» di Giuseppe Tranquilli.
Le affermazioni parziali vanno a Bianchini (due) e Carlo Apostoli. La 5^ tappa del circuito è fissata per il 22 febbraio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136