QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Vela: Angelo Di Terlizzi della Fraglia di Riva del Garda vince la terza tappa del circuito Melges 24

martedì, 26 maggio 2015

Riva del Garda – Angelo Di Terlizzi, della Fraglia Vela vince la terza tappa del circuito “Melges  24″ che si è disputato a Riva del Garda (Trento).  Sui quasi 50 MELGES 24 presenti alla Fraglia Vela Riva per l’ACT 3 delle Audi tron European Sailing Series uno solo sarebbe stato incoronato “The king of the lake”.

E per la prima volta è stato un socio della FrFraglia vela terlizzi (2)aglia Vela a conquistare l’ambito “titolo” con la vittoria in casa della terza delle cinque tappe dell’agguerritissimo circuito Melges 24: bravissimo Angelo Di Terlizzi, che con il suo Melges 24 Ita636 Marrakech Express, con Matteo Ivaldi al timone e Marco Giannini, Tommaso Scarciello e Bernardo Zin in equipaggio, nell’ultima giornata di regate ha ulteriormente scalato la classifica dopo essersi trovato nella penultima giornata al quarto posto provvisorio.

IL SUCCESSO 

Con le ultime due regate, grazie a due fantastici parziali (2-1) ha guadagnato ben 3 posizioni andando a vincere davanti a Maidollis armata da Gianluca Perego, con Carlo Fracassoli al timone. Terzo posto finale del segretario della classe Melges 24 Andrea Racchelli su Altea.

Dominio tricolore con tre equipaggi italiani sul podio; sei le nazioni di appartenenza dei primi 10 equipaggi, sulle quattordici totali. L’estone “Lenny” di Tõnu Tõniste ha vinto invece la speciale classifica Corinthian (non professionisti), undicesimo in generale, forte delle sue due medaglie olimpiche conquistate sul doppio 470, rispettivamente a Seoul e Barcellona sotto l’allora URSS.

Soddisfazione da parte di tutta la Fraglia Vela Riva per essere riusciti, nonostante le condizioni meteo difficili, a portare a termine 5 regate; gli sforzi organizzativi – realizzati in sintonia con la classe Melges 24 e BPSE – sono stati premiati dalla bella vittoria di un socio fragliotto che con Angelo di Terlizzi ha portato la Fraglia vela Riva ai massimi livelli agonistici non solo tra i giovanissimi con gli Optimist e i Laser, ma anche nelle regate dei performanti Melges 24. Ecco le dichiarazioni dell’armatore di Terlizzi dopo la vittoria: “Aver vinto sentendo l’affetto e il tifo dei ragazzi del circolo ad ogni giro di boa e al ritorno in banchina è stato a dir poco fantastico.

Soddisfazione da parte di tutta la Fraglia Vela Riva per essere riusciti, nonostante le condizioni meteo difficili, a portare a termine 5 regate; gli sforzi organizzativi – realizzati in sintonia con la classe Melges 24 e BPSE – sono stati premiati dalla bella vittoria di un socio fragliotto che con Angelo di Terlizzi ha portato la Fraglia vela Riva ai massimi livelli agonistici non solo tra i giovanissimi con gli Optimist e i Laser, ma anche nelle regate dei performanti Melges 24.

IL POST REGATA

Il commento post regata dell’armatore Angelo di Terlizzi (nella foto la premiazione) : “Aver vinto sentendo l’affetto e il tifo dei ragazzi del circolo ad ogni giro di boa e al ritorno in banchina è stato a dir poco fantastico. Sono tesserato alla Fraglia Vela Riva, perché è semplicemente il posto più bello per fare vela: alla Fraglia nel 2010 ho iniziato questa nuova avventura con il monotipo Melges24; allora in squadra c’erano Augusto Poropat, Giacomo Grosselli, Lorenzo Franceschini, Tommaso ScarciellFraglia vela terlizzi (1)o e Max Collotta, del vicino lago di Ledro. Siamo molto orgogliosi dei complimenti che ci hanno fatto gli avversari e delle decine di amici e velisti che hanno tifato durante il weekend di regate disputate a Riva del Garda”.

“La stagione  - ha concluso Angelo di Terlizzi – continuerà con il Campionato mondiale a Middlefarth, in Danimarca: l’ equipaggio sarà il medesimo di queste regate, con Matteo Ivaldi al timone… squadra che vince non si cambia! La nostra vittoria è dedicata a chi crede nello sport della vela come noi…dai più piccoli allievi fragliotti, agli atleti olimpici che frequentano il Circuito Melges 24, tra cui il nostro timoniere Matteo Ivaldi (Atlanta 1996 e Sydney nel 2000 nel doppio 470)”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136