QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad


Valtellina in festa: Arianna Fontana medaglia d’oro nello Short Track alle Olimpiadi di PyeongChang

martedì, 13 febbraio 2018

PyeongChang – Arianna Fontana conquista la medaglia d’oro nei 500 metri dello Short Track. La portabandiera azzurra conferma le aspettative di medaglia vincendo la finale a cinque al termine di una gara in testa dal primo all’ultimo metro con un fotofinish da brividi sul traguardo con la coreana Choi, poi squalificata. Argento per l’olandese Van Kerkhof, bronzo per la canadese Boutin (foto tratta dal profilo twitter del Coni). Giornata fantastica per l’Italia che pochi minuti più tardi conquista l’argento nel Fondo con Federico Pellegrino.

fontanaDopo le tre medaglie in sei giorni di Sochi, arriva la sesta medaglia olimpica, la prima del metallo più prezioso, per la 27enne valtellinese, la medagliata più giovane della storia italiana col podio conquistato nella rassegna olimpica di Torino dodici anni fa.

Per l’Italia allontanato lo spettro di zero medaglie d’oro dopo quanto successo quattro anni fa a Sochi. Quello di Arianna Fontana è il secondo podio tricolore nella rassegna olimpica in corso in Corea dopo quello ottenuto nel Biathlon di Dominik Windisch.

Arianna Fontana entra sempre più nella storia diventando la prima europea a conquistare un titolo olimpico nello Short Track. Nessuna atleta di short-track ha mai ottenuto un numero superiore di podi alle Olimpiadi. Era dal 1994 che un portabandiera azzurro non riusciva a conquistare la medaglia d’oro: anche in quel caso arrivava dalla Valtellina, si trattava infatti di Deborah Compagnoni a Lillehammer. Quello di Arianna Fontana, diventata anche la prima donna tesserata per la FISG a vincere un titolo olimpico, è inoltre il secondo oro azzurro nella storia dello Short Track, il 38esimo complessivo, alle Olimpiadi invernali.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136