QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Ufficiale: il Brescia è ripescato in Serie B

martedì, 4 agosto 2015

Brescia – E’ ufficiale. E’ il Brescia la 22a squadra della Serie B dopo che oggi, in Consiglio federale, si è proceduto al ripescaggio. Le rondinelle, retrocesse in Lega Pro nell’ultima stagione, negli organici prendono il posto del Parma che dopo il fallimento riparte dalla Serie D.SERIE B VICENZA BRESCIA  reporter©zanardelli

Il club detiene il record di partecipazioni totali (58 con la prossima stagione) e consecutive (18, dal 1947-48 al 1964-65) nel campionato della Serie B, che ha vinto per 3 volte, nel ’64-’65, nel ’91-’92 e nel ’96-’97. Stasera grande festa in città.

Le altre squadre che avevano fatto domanda di ripescaggio per la Serie B erano Lecce e Cittadella. In Lega Pro, e sempre all’unanimità, si è deliberato il ripescaggio di Pordenone e AlbinoLeffe.

Sempre nel Consiglio federale il presidente Tavecchio ha posto in votazione l’istituzione di una Commissione ristretta sul calcio femminile, da lui stesso presieduta e composta da soli componenti del Consiglio (Abodi, Cosentino, Tommasi e Ulivieri con la partecipazione del presidente del Settore Giovanile e Scolastico Tisci). In conclusione, il Presidente ha annunciato che la prossima riunione di Consiglio Federale si terrà il 31 agosto a Milano presso Expo.

Su proposta della Lega di Serie A, il Consiglio ha modificato l’art. 19 comma 9 del Codice di Giustizia Sportiva in materia di sanzioni per cumulo di ammonizioni di calciatori, prevedendo una giornata di squalifica alla quinta ammonizione. Nei casi di recidiva, si procederà con una ulteriore giornata di squalifica dopo altre cinque ammonizioni, per poi proseguire dopo altre cinque, poi quattro, tre, due e una ammonizione. La stessa regolamentazione vale per tutti i campionati dalla Serie B alla Lega Dilettanti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136