QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

UCI Gran Fondo World Series in Trentino: Skarabela reginetta della cronometro a Cavedine, successo per Donei. Le classifiche

venerdì, 7 luglio 2017

Cavedine – Un trentino batte un belga ed un francese alla cronometro di Cavedine (Trento), competizione UCI Gran Fondo World Series nonché prima sfida di un lungo weekend ciclistico per l’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi ed ASD Charly Gaul Internazionale. L’atleta della Val di Fiemme Tommaso Donei (00:36.23) oggi non ha lasciato scampo al belga Filip Speybrouck (00:36:38) ed al francese Grégory Cassini (00:36:47), questione di pochi attimi, poco più d’un battito di ciglia, e quello che fa la differenza negli sport è spesso dato da impercettibili istanti, sufficienti a determinare una vittoria o una sconfitta.

vincitoriIl fiemmese Donei siede sul palco, stanco ma felice in attesa delle premiazioni: “L’obiettivo di giornata era quello di arrivare a podio, la vittoria mi ha un po’ sorpreso. Gran caldo, la salita mi ha fatto soffrire molto e sapevo che la differenza lungo questo percorso si faceva negli ultimi 5 km, un falsopiano che da dove si scollina porta all’arrivo. Ho dunque risparmiato un po’ sulla salita per dare il 110% qui ed è andata bene. Le cronometro mi si addicono e le preferisco alle granfondo, io sono di Varena (TN) ed è la terza volta che gareggio in questa prova, è sempre bello venire qui e fa piacere anche per la mia squadra, il Bren Team di Trento, ho proprio ottenuto una vittoria “in casa”. Vincere davanti a due corridori così forti è speciale, questo percorso così vario ti permette di fare salite, discese, ed infatti c’è il dubbio se utilizzare una bicicletta da cronometro oppure una normale, ma la prima fa guadagnare molto nei tratti pianeggianti”.

Accanto a lui la campionessa che domenica affronterà anche “La Leggendaria Charly Gaul”, si tratta della tedesca Carola Skarabela (0:43:33), davanti ad Olga Cappiello (0:43:37), atleta ‘longeva’ sempre in ottime condizioni fisiche, e Kerstin Brachtendorf (0:43:42): “Gara organizzata nel migliore dei modi – afferma Skarabela -, il percorso così vario è molto duro ma fa passare il tempo, è abbastanza lunga ma passa veloce. Seconda volta qui per me, lo scorso anno arrivai terza. Sono la responsabile del marchio Alé per la Germania, quindi vengo spesso in Italia, mi piace molto”. A premiare i velocisti, oltre al “falco” Savoldelli sempre pronto a narrare le gesta degli atleti, vi era Renato Di Rocco, presidente della Federazione Ciclistica Italiana.

A pochi minuti da Trento si aprono gli squarci della Valle dei Laghi, con i bacini acquiferi di Terlago, Santa Massenza, Toblino, Cavedine, Lagolo e altri meno ampi, una zona che tocca anche i piccoli borghi di Vezzano, Lasino, Calavino, Padergnone e che rende il paesaggio a dir poco incantevole. Ma i cronomen hanno fretta, e per loro ci sono 24 km da percorrere dopo la partenza posta su di una piattaforma nel cuore del comune di Cavedine. I primi chilometri del percorso presentano una breve salita pedalabile verso Vigo Cavedine, dopodiché una discesa ha condotto i tenaci concorrenti sulle sponde del Lago di Cavedine. Gli atleti hanno proseguito in pianura fino alla località Ponte Oliveti, dove è iniziata la salita conclusiva verso Castel Madruzzo e Lasino, ultimo ostacolo da superare prima della finish line tracciata nuovamente in centro a Cavedine.

I competitors si sono così cimentati in una sfida per i velocisti della bicicletta, in una prestigiosa gara UCI Gran Fondo World Series e, dopo questo primo appuntamento del trittico “leggendario”, domani a partire dalle ore 8.30 tornerà invece in auge il ciclismo d’epoca, con “La Moserissima”, unica ciclostorica del Trentino Alto Adige valevole come tappa del Giro d’Italia d’Epoca. Al via ci saranno numerosi ospiti di prestigio, a cominciare da Beppe Saronni, l’eterno rivale di Francesco Moser, il ciclista italiano più vincente di tutti i tempi. Tutta la famiglia Moser non mancherà a “La Moserissima” loro dedicata, ci saranno infatti Carlo, Ignazio, Francesca, Antonio Moser e Francesco Revolti. Una grande festa lungo i percorsi di 94 km e 943 metri di dislivello e di 57 km e 590 metri di dislivello, con partenza ed arrivo in Piazza Duomo a Trento, alla quale parteciperanno anche numerosi ex ciclisti, pronti a stringersi attorno alla famiglia Moser, oltre a Saronni ci saranno infatti anche Renato Laghi, Simone Fraccaro, Palmiro Masciarelli, Filippo Pozzato, Imerio Lucchini, Imerio Massignan, Roberto Poggiali, Claudio Torelli, Luciano Armani e Stefano Giuliani. Tutti in sella dunque, con maglie di lana sotto il sole cocente pronti a domare i cavalli d’acciaio, la terza edizione de “La Moserissima” tra le strade di Trento e dintorni è sempre una non competitiva affascinante che non può mancare nell’agenda dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, ASD Charly Gaul Internazionale ed in quella degli appassionati di ciclismo vintage.

Agenda fittissima d’impegni, poiché in serata ci sarà una gustosa new entry rappresentata dal Tridentum Crit, gara a scatto fisso fra le strade del centro storico trentino ricca di protagonisti, tra i quali Ignazio Moser, al via anche de “La Moserissima” assieme a papà Francesco.

Domenica l’apoteosi ciclistica si concluderà con “La Leggendaria Charly Gaul” alla quale Rai Sport concederà un’ulteriore ora di diretta, a partire dalle ore 9.30.

Per info ed iscrizioni: www.laleggendariacharlygaul.it

Classifica maschile

1 Donei Tommaso Bren Team Trento Asd 00:36:23; 2 Speybrouck Filip Team De Rosa Santini  00:36:38; 3 Cassini Grégory Gmc38-Ef 00:36:47; 4 Chiesa Luca Asd Team Raschiani 00:36:56; 5 Trevisan Marco Highroad Team  00:37:11; 6 Sanetti Bruno Gs Vigili Del Fuoco Viterbo 00:37:44; 7 Garziera Alessandro Keteam 00:37:48; 8 Linardi Tarcisio Asd Brao Caffe’ – Unterthurner 00:37:53; 9 Schena Daniele Us Bormiese 00:38:02; 10 Menini Christophe Gmc 38  00:38:06

Classifica femminile

1 Skarabela Carola Team Alé Germany 00:43:33; 2 Cappiello Olga Team De Rosa Santini 00:43:37; 3 Brachtendorf Kerstin 00:43:42; 4 Prati Maria Cristina Team Del Capitano A.S.D. 00:43:59; 5 Gulic Teja Team Eppinger 00:44:35; 6 Dossi Marcellina Asd Brao Caffe’ – Unterthurner 00:45:57; 7 Selan Dunja Individuale 00:46:18; 8 Lydia Brookers 00:47:24; 9 Serena Eva 333 Triathlon A.S.D. 00:48:06; 10 Rigon Elisa Asd Roma Ciclismo 00:49:24


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136