QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Tuffi: ai Mondiali seconda medaglia per Tania Cagnotto. “Un bronzo che vale oro”

sabato, 1 agosto 2015

Bolzano – Altra medaglia per Tania Cagnotto, conquista il bronzo all’ultimo tuffo. Una medaglia importante, la 34^ in carriera,  che  arriva all’ultimo quando la canadese Jennifer Abel non riesce ad andare oltre i 70 punti. Una gara cominciata col doppio e mezzo indietro valutato 69 per Tania Cagnotto rispetto al 72 della canadese Abel. Nel secondo, il doppio e mezzo ritornato carpiato la bolzanina raggiunge i 139.50 punti (70.50), ma la canadese Abel è addirittura seconda; il miglior tuffo di Tania è il terzo con il doppio e mezzo con un avvitamento che le vale tutti 8 ed un 72.00 (211.50). E’ il momento per sognare la medaglia, che resta a 6 punti, mentre nel terzo la Abel non entusiasma. Nel quarto, il triplo e mezzo avanti, Tania si ferma a 66.65.

Prima dell’ultimo impegno, il doppio e mezzo rovesciato, il morale non è alle stelle per via del distacco di 13 punti, che pare incolmabile. Ma TaCagnotto_Euro3nia lotta, Tania c’è, Tania è campionessa mondiale da un metro e mette pressione alla canadese Jennifer Abel, che sbaglia l’ultimo tuffo rispetto all’azzurra da 78.00. E’ medaglia di bronzo, la seconda dopo l’oro dell’altro ieri.

“Sotto il profilo tecnico mi è piaciuto molto – ha detto il padre allenatore, Giorgio Cagnotto ai microfoni della Rai – perché aveva tanta pressione. La Cina è imbattibile, ma abbiamo visto che ce la possiamo fare. Questa è la gara olimpica: su un risultato così ci mettiamo la firma per Rio 2016″.

E i commenti di sprecano: il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher e l’assessora allo sport Martha Stocker si sono complimentati per le due medaglie della tuffatrice, definendola una vera e propria “leggenda altoatesina”. ”Quarant’anni fa era toccato a Klaus Dibiasi – dice  Kompatscher – ora è il turno di Tania Cagnotto, la nostra terra si conferma inesauribile fucina di talenti nei tuffi, e la Cagnotto si guadagna un posto di diritto tra le leggende dello sport, non solo di quello altoatesino”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136